4 anni fa 23/01/2016 17:21

Challenge Cup: Rovigo si qualifica al barrage

Missione compiuta contro il Kituro

Il Rovigo porta a termine la difficilissima missione contro il Royal Kituro, formazione belga vicino ai pressi di Bruxelles.

Per i rodigini non era semplice, per passare il turno avrebbero dovuto vincere di ben 42 punti, ma la determinazione li ha portati a vincere con un nettissimo 62-0 che regala a Rovigo l'accesso al barrage per la prossima EPCR Challenge Cup. Una nota di merito per Stefan Basson quasi impeccabile dalla piazzola.

Alla fine del match l'allenatore rossoblù Joe McDonnel non può che dirsi soddisfatto: "Sono molto felice per i giocatori e tutto lo staff, due giorni fa ho detto che la chiave sarebbe stata la giusta mentalità di approccio e oggi c'è stata. Già nel riscaldamento siamo stati concentrati, c'era già molta voglia di giocare da parte dei ragazzi. Mi dispiace aver perso quattro opportunità di meta, ma non abbiamo mai smesso di attaccare e di provarci per tutti gli 80 minuti. È stata una buona opportunità per i ragazzi in panchina, che sono entrati e hanno fatto un buon lavoro con anche diverse mete. Faccio i complimenti al Kituro perché non ha mai mollato fino alla fine, hanno tentato e lottato per tutta la partita". 

"I ragazzi sono stati bravi ad attaccare per 80 minuti, hanno costruito molte belle fasi di qualità - è il commento dell'assistant coach Luke Mahoney - qualche errore nei passaggi ci può stare quando hai sempre il possesso, ma siamo stati bravi a non mollare mai la presa. Dobbiamo goderci questo momento, da domani pensiamo al Piacenza".

Il presidente della FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta, Francesco Zambelli, ha ringraziato i suoi ragazzi per questa vittoria "e per la volontà che tutti hanno dimostrato in campo per raggiungere questo risultato, tutti hanno lottato fino in fondo". Fortunati e contenti i tifosi rossoblù presenti, che si sono uniti ai complimenti ai giocatori.

Marco Frati si è detto contento del risultato: "È stata la partita che ci aspettavamo, l'abbiamo giocata senza l'assillo dei 42 punti, step dopo step, e la nostra concentrazione si è vista in campo. Molto positivo il fatto che abbiamo spinto sull'acceleratore dal primo all'ottantesimo minuto, riuscendo a concretizzare gran parte del possesso che abbiamo avuto".

 

ISCRIVITI AL SOCIALNETWORK DEL RUGBY!!!

notizie correlate

Continental Shield: Rovigo e Calvisano a caccia di punti preziosi

Continental Shield: Rovigo e Calvisano a caccia di punti preziosi

Calvisano si gioca il primato del girone, Rovigo cerca il bonus
Continental Shield: oggi in campo Petrarca e Fiamme Oro

Continental Shield: oggi in campo Petrarca e Fiamme Oro

Petrarca ospita Belgian Barbarian, le Fiamme attendono i georgiani del Locomotive Tbilisi
Casellato post derby: “Momberg è stato imbarazzante”

Casellato post derby: “Momberg è stato imbarazzante”

Umberto Casellato si sfoga in conferenza stampa nel dopo Rovigo - Petrarca
Rugby Calvisano in Georgia, derby d’Italia per Rovigo e Petrarca

Rugby Calvisano in Georgia, derby d’Italia per Rovigo e Petrarca

Italiane all’esordio in Continental Shield: le formazioni
Continental Shield: il calendario della terza coppa europea

Continental Shield: il calendario della terza coppa europea

Petrarca, Calvisano, Rovigo e Fiamme Oro impegnate per un posto in Challenge Cup
Calvisano fuori dal Continental Shield

Calvisano fuori dal Continental Shield

I tedeschi dello Heidelberger passano con le punizioni di Parkinson

ultime notizie di Challenge Cup

notizie più cliccate di Challenge Cup