3 mesi fa 26/05/2020 00:00

John Jeffrey nuovo presidente della federazione scozzese

Il grande squalo bianco è stato una leggenda della Scozia

John Jeffrey, colui che è soprannominato “The Great White Shark” , ovvero il grande squalo bianco, è stato eletto presidente della federazione scozzese.

Il leggendario terza linea tra il 1984 e il 1991 aveva collezionato 40 presenze nel XV del Cardo, famoso per la chioma brizzolata e per le sanguinose battaglie nel 5 Nazioni il 61enne prende il posto del presidente uscente Colin Grassie.

 

“Affidare il ruolo di Presidente a John Jeffrey, un giocatore eccezionale, leader e amministratore sportivo, è un privilegio” commenta Grassie che lascia il suo incarico dopo tre anni: era entrato a far parte del consiglio del rugby scozzese come consigliere non esecutivo indipendente nel 2012 ed è poi diventato presidente del consiglio di amministrazione nel gennaio 2017.

“Con la conoscenza del gioco di “JJ” e la grande esperienza maturata presso Six Nations e World Rugby, la Scottish Rugby Board sarà è in buone mani”.

 

Le prime dichiarazioni di John Jeffrey da Scottish Rugby chairman: “Sono molto contento nell’accettare il ruolo di presidente del rugby scozzese. Il nostro sport sta affrontando sfide significative proprio ora e spero di poter mettere a frutto la mia esperienza a beneficio del rugby scozzese e dell'intera comunità del rugby in Scozia.”

“Sotto la presidenza di Colin, il consiglio di amministrazione e il rugby scozzese hanno fatto progressi in aree importanti e non vedo l'ora di continuare quel lavoro”. conclude lo Squalo Bianco.

 

Matteo Biasio  3 mesi fa

Non immagino un Fair play del genere in Italia

Aldo Nalli  3 mesi fa

Sarà un caso che ci n Italia si fa e si disfa tutto ogni volta senza seguire un filo comune, e ricominciando da zero sia sulle cose buone che in quelle cattive....

notizie correlate

Finlay Calder: Fin il duro

Finlay Calder: Fin il duro

Il flanker Finlay Calder ha ottenuto 34 caps per la Scozia, 4 da capitano, conquistando il Grande Slam del 1990. Fin è stato anche capitano dei British Lions durante il vittorioso tour in Australia del 1989.
Jim Renwick: flower of Scotland

Jim Renwick: flower of Scotland

Trequarti centro sgusciante e scoppiettante, Jim Renwick ha disputato 52 partite con la maglia della nazionale scozzese tra il 1972 e il 1984 e ha intrapreso il tour dei British & Irish Lions del 1980 in Sudafrica.
Marcello e Massimo Cuttitta: gemelli diversi

Marcello e Massimo Cuttitta: gemelli diversi

Marcello e Massimo Cuttitta, gemelli, ma diversi, come lo possono essere un trequarti e un avanti. Considerati ancora oggi tra i più grandi rugbisti di sempre ad avere indossato la maglia azzurra, i due Cuttitta hanno combattuto assieme mille battaglie.
John Rutheford: il vento delle Highlands

John Rutheford: il vento delle Highlands

(Di Roberto Vanazzi) Il mediano d'apertura scozzese John Rutheford ha totalizzato 42 caps per la Scozia tra il 1979 e il 1987, risultando determinante nella conquista del Grande Slam del 1984.
Bruce Hay: una poltrona per due

Bruce Hay: una poltrona per due

Estremo e ala, Bruce Hay ha ottenuto 23 caps per la nazionale scozzese tra il 1975 e il 1981 e ha partecipato al tour dei Lions del 1980. La sua unica unica sfortuna è stata quella di condividere il ruolo con un altro grande campione quale Andy Irvine.
Andy Robinson: the Growler

Andy Robinson: the Growler

Il flanker Andy Robinson si è guadagnato otto presenze con la nazionale inglese. Da allenatore, Robinson si è seduto sulla panchina del'Inghilterra e della Scozia, dopo avere vinto l'Heineken Cup con il Bath.

ultime notizie di Internazionale

notizie più cliccate di Internazionale