7 mesi fa 10/10/2019 15:39

L’Unione Rugby L’Aquila rinuncia ufficialmente alla Serie A

Per la prima volta in 71 anni L’Aquila mancherà dai primi campionati nazionali

L’Unione Rugby L’Aquila non esiste più. La franchigia fondata solo due anni fa che riuniva le quattro realtà del territorio Polisportiva L'Aquila Rugby, L'Aquila Neroverde, Vecchie Fiamme e Gran Sasso ha ufficialmente rinunciato al campionato di Serie A 2019/20.

L’ufficializzazione è avvenuta dopo l’assemblea straordinaria di martedì quando è stata sottoscritta la liquidazione della società e la rinuncia al titolo sportivo di Serie A. Il Corriere dello Sport parla di un buco insanabile da 49.000 euro.

“Abbiamo cercato di fare l'impossibile - dichiara Nicola Caporale che nell'ultimo mese era stato nominato presidente - ma non ce l'abbiamo fatta. Ora le polemiche non servono a nulla.”

“Voglio solo ringraziare i quattordici atleti che sono voluti rimanere a L’Aquila piuttosto che spostarsi in altre realtà di Serie A, parlo di Diego Di Santo, Giorgio Daniele, Luca Niro, Massimo Sansone, Anthony Mejia, Alessio Ciaglia, Stefano Chiarizia, Lorenzo Pupi, Nicola Tinari, Riccardo Corazza, Diego Fulgenzi, Francesco Soldati, Lorenzo Pupi e Andrea Mastrantonio (gli ultimi cinque classe 2000)” commenta dal Messaggero Nicola Caporale.

Con il titolo sportivo che passa alla Fir si chiude la storia di quella che è stata per decenni una gloriosa isola del rugby italiano, L’Aquila Rugby ha infatti vinto 5 scudetti, l'ultimo, datato 1994,resta un ricordo lontano. Ricordo lontano come lo Stadio Fattori in quell'11 settembre 2009, la prima partita a L’Aquila dopo il terremoto, quando i nero verdi tornarono a giocare e a vincere battendo la ben più quotata Rugby Viadana nel campionato Super 10.

Ora il rugby aquilano ripartirà dalla Serie C1 con la Polisportiva L’Aquila Rugby che non giocherà più al Fattori ma al Centi Colella, e sarà allenata dai coach Alessandro Marozzi e Luigi Milani. La Polisportiva accoglierà 12 dei giocatori svincolati per ripartire dalla Serie C.

Per la prima volta in 71 anni L’Aquila mancherà dai primi campionati nazionali.

 

Il campionato di Serie A 2019/20

 

 

Scopri i nuovi paradenti Sisu:

Paradenti SISU

Tomas De Torquemada  7 mesi fa

un vero pezzo di storia. Per chi andava a giocare all'Aquila, durante gli anni d'oro, era veramente dura

Nicola Cherici  7 mesi fa

Che triste

Aldo Nalli  7 mesi fa

Ma di questo che è successo, importa a qualcuno? Ma figurati, basta che il rugby che conta stia al nord, continuando a foraggiare squadre fanalino di coda fisse come le zebre, tanto è soltanto fallita una squadra dove sono cresciuti giocatori che hanno fatto l'orgoglio della nazionale, uno fra tutti Andrea Masi. Madonna che indifferenza.....

Aldo Nalli  7 mesi fa

Comunque complimenti per la foto dell'articolo, il il 99 non è un numero qualsiasi

notizie correlate

Italia nel PRO14: le cifre dell’accordo

Italia nel PRO14: le cifre dell’accordo

Innocenti “i soldi di CVC come verranno spesi?”
Rugby: il protocollo di ripresa degli allenamenti in sicurezza

Rugby: il protocollo di ripresa degli allenamenti in sicurezza

Le norme da adottare per le società del rugby di base
La FIR entra ufficialmente nel board di PRO14

La FIR entra ufficialmente nel board di PRO14

A breve CVC investirà nel 6 Nazioni
Fiamme Oro Rugby in cerca di 5 nuovi giocatori

Fiamme Oro Rugby in cerca di 5 nuovi giocatori

Pubblicato il bando 2020 per la squadra di rugby della Polizia di Stato
Rugby bresciano unito per avanzare

Rugby bresciano unito per avanzare

Oltre 15 club del territorio bresciano insieme per ripartire
Ospreys acquistati da un colosso asiatico

Ospreys acquistati da un colosso asiatico

Il mercato asiatico investe nel rugby, firmato un accordo milionario
L'Aquila Rugby a caccia di sponsor... o addio Serie A

L'Aquila Rugby a caccia di sponsor... o addio Serie A

Il presidente della squadra abruzzese lancia un appello per salvare il club

Rugby Win

  • Rugbywin Championship 2019/2020  

    RUGBYWIN

    Cos'è RugbyWin?

    RygbyWin è il gioco che mette alla prova la tua conoscenza del rugby nazionale e internazionale!

    Chi vince e chi perde? Ogni settimana testeremo la vostra abilità proponendovi 10 partite a cui darete il vostro pronostico. La classifica settimanale determinerà i migliori Rugbymeeters della giornata mentre la classifica generale di fine stagione decreterà il vincitore dell’anno.

    Cosa aspetti? Gioca con noi, il migliore riceverà a casa il regalo della settimana! 

ultime notizie di Serie A

notizie più cliccate di Serie A