19 giorni fa 16/11/2019 16:27

L'Italdonne chiude con un pareggio contro un Giappone ostile

Finisce 17-17 il test match giocato allo Stadio Fattori. Buon primo tempo, ma nella ripresa le nipponiche fanno paura

Dopo un 2019 ricco di emozioni per le ragazze di Di Giandomenico, culminato con il 2° posto al Sei Nazioni (alle spalle dell'Inghilterra). Pioggia sullo Stadio Fattori, e sembra che le condizioni meteo condizioneranno fortemente l'incontro.

Molta confusione nei primi dieci minuti di gioco, le Azzurre subiscono la pressione giapponese, e le nipponiche trovano il vantaggio con Taniguchi che vola sull'out di sinistra: 0-5 all'8'. Al 16' ottima maul dell'Italia al limite dell'area di meta giapponese, ma un doppio movimento vanifica tutto, punizione per il Giappone. Al 20' mischia ai cinque metri per l'Italia, la mischia avanza, palla da Barattin a Sofia Stefan che vola in meta: 5-5. Il Giappone è aggressivo in difesa, ma le ragazze di Di Giandomenico riescono a rompere la linea difensiva, al 37' si crea la superiorità numerica sulla sinistra, palla a Sofia Stefan che va a marcare la seconda meta per le Azzurre: 12-5. Al 40' il Giappone riesce a trovare la meta con il capitano Minami, ma l'arbitro chiama il TMO per vedere se ci siano irregolarità, che non ci sono: 12-10.

Nella ripresa il Giappone prosegue il gioco abrasivo, ma le nostre reggono bene. Al 57' punizione per le Azzurre, dopo un lunghissimo multifase ai cinque metri, drive che avanza perfettamente fino alla meta di Lucia Cammarano, padrona di casa a L'Aquila: 17-10. Al 64' meta di Saito in mezzo ai pali, che consente alle giapponesi di pareggiare: 17-17. In questo ultimo quarto l'Italia soffre tantissimo in difesa, con le giapponesi più veloci e precise delle nostre ragazze. Negli ultimi cinque minuti rischiamo di subire una meta, ma la Rigoni riesce ad annullare. 

Finisce 17-17 tra le due squadre. L'Italia parte bene contro il Giappone, ma le nipponiche sono organizzate, giocano in modo fluido, e rendono difficile l'avanzamento per gran parte del secondo tempo. Woman of the match al capitano Ilaria Arrighetti.

 

Tabellino: 8' meta Taniguchi (0-5), 21' meta Stefan (5-5), 37' meta Stefan tr. Sillari (12-5), 40' meta Minami (12-10), 57' meta Cammarano (17-10), 64' meta Saito tr. Hirayama (17-17)
Calciatrici: 1/3 Michela Sillari (Italia), 1/3 Hirayama (Giappone)

Woman of the match: Ilaria Arrighetti (Italia)

 

Italia: Sarasso; Magatti, Sillari, Rigoni, Stefan; Paganini, Barattin; Giordano, Franco, Arrighetti (cap); Duca, Ruzza; Gai, Cammarano, Turani.
A disposizione: Cerato, Merlo, Tounesi, Fedrighi, Locatelli, Sgorbini, Cavina, Capomaggi
All. Di Giandomenico

Giappone: Hirayama; N. Taniguchi, Furuta, Kobayashi, Kasai; Yamamoto, Tsukui; Takano, Hosokawa, Saito; Sato, Sakurai; Minami, Fujimoto, Kato
A disposizione: K. Taniguchi, Kokaji, Konishi, Tamai, M. Suzuki, A. Suzuki, Otsuka, Abe
All. McKenzie

Stadio Fattori, L'Aquila
Arb. Auriele Groizeleau (FFR)

Michele Morra  19 giorni fa

Nella diretta si è ripetuto più volte che i precedenti incontri erano a nostro favore e per poco non abbiamo perso un incontro che il Giappone avrebbe anche meritato di vincere.Come sempre,gli altri/e crescono e noi fatichiamo a mantenere il livello raggiunto con l'ovvio risultato che anno dopo anno la differenza viene erosa e noi scivoliamo indietro.Il prossimo anno le Jap ci travolgeranno di mete.

notizie correlate

Italia-Giappone, Ilaria Arrighetti alla sua prima da capitano

Italia-Giappone, Ilaria Arrighetti alla sua prima da capitano

Le parole del capitano delle Azzurre: "La nostra vera forza è il gruppo, è un onore avere la fiducia delle mie compagne"
Mondiali e Tifone Hagibis, la Scozia multata di 70 mila sterline

Mondiali e Tifone Hagibis, la Scozia multata di 70 mila sterline

Le dichiarazioni della SRU sono state punite da World Rugby. La Federugby ha annunciato che non farà ricorso
Test Match, Inghilterra e Giappone si affronteranno a giugno

Test Match, Inghilterra e Giappone si affronteranno a giugno

Sarà il terzo confronto tra le due squadre, gli ultimi precedenti nel 2018 e ai Mondiali 1987
Il Sudafrica è Campione del Mondo 2019!  L'Inghilterra crolla 12-32!

Il Sudafrica è Campione del Mondo 2019! L'Inghilterra crolla 12-32!

Gli Springboks sollevano, per la terza volta nella storia, la Webb Ellis Cup. Siya Kolisi primo capitano "coloured" a vincere un Mondiale
Tutte le Nominations dei World Rugby Awards 2019

Tutte le Nominations dei World Rugby Awards 2019

Gli Stati Uniti portano tre candidature, bene il Giappone con due nominations
Silvia Turani titolare nelle Barbarians Women per la sfida al Galles

Silvia Turani titolare nelle Barbarians Women per la sfida al Galles

“Ancora non ci credo. Mi auguro che presto tante altre italiane possano essere convocate dalle Barbarians”.
Inghilterra troppo forte per l'Italdonne, a Bedford finisce 60-3

Inghilterra troppo forte per l'Italdonne, a Bedford finisce 60-3

Le inglesi dilagano a Bedford, marcando dieci mete con cui debellano le Azzurre

Rugby Win

  • Rugbywin Championship 2019/2020  

    RUGBYWIN

    Cos'è RugbyWin?

    RygbyWin è il gioco che mette alla prova la tua conoscenza del rugby nazionale e internazionale!

    Chi vince e chi perde? Ogni settimana testeremo la vostra abilità proponendovi 10 partite a cui darete il vostro pronostico. La classifica settimanale determinerà i migliori Rugbymeeters della giornata mentre la classifica generale di fine stagione decreterà il vincitore dell’anno.

    Cosa aspetti? Gioca con noi, il migliore riceverà a casa il regalo della settimana! 

ultime notizie di Femminile

notizie più cliccate di Femminile