1 anno fa|5 anni fa 10/12/2013 14:59

Rugby Serie C: Rugby Alto Vicentino vs Rugby Belluno 6- 61 (p.t. 6-33)

Commentare un risultato pesante come il 6 a 61 con il quale il Rugby Belluno ha demolito il Rugby Alto Vicentino nell’ultima giornata del girone d’andata del campionato di serie C, potrebbe sembrare una cosa semplice e scontata tanto è chiaro e sibillino il punteggio finale, una elementare formalità.

Un risultato che non ammette repliche e che conferma in maniera macroscopica quelli che erano i pronostici della vigilia. Un Belluno molto concreto, esperto, razionale e ben disposto e organizzato in tutti i reparto, ha avuto la meglio sul gioco farraginoso, confusionario e povero di idee che i giocatori vicentini hanno mostrato durate tutto il match. Un Belluno che facendo poche cose, ma ben fatte, ha avuto l’opportunità di mettere a segno otto mete. Eppure il possesso dell’ovale è stato quantomeno equilibrato se non addirittura favorevole ai padroni di casa. Anche l’occupazione territoriale non ha avuto un “padrone “ assoluto, ma, a fasi alterne, ha visto entrambe gli schieramenti lottare per una conquista che potesse mettere loro nella condizione di raccogliere punti. E così è stato, ma solo per gli ospiti, che dalla diecina di occasioni in attacco, hanno raccolto le otto mete che hanno segnato l’incontro. Dalla parte dei vicentini, una mischia superlativa, padrona assoluta di questo fondamentale, un touche finalmente competitiva e in grado di assicurare numerosi palloni per l’avanzamento, avrebbero dovuto fare la differenza. E invece no. La grande quantità di palloni che il Rugby Alto Vicentino ha avuto a disposizione, grazie al vincente atteggiamento nelle fasi statiche, non ha trovato seguito nelle successive trasmissioni del pallone. Palloni persi per precaria gestione del gioco alla mano, che risultava così estremamente frammentato e senza propensione all’attacco, poche idee nell’innescare i propri trequarti e quando ciò avveniva, aveva buon gioco il Belluno in fase di placcaggio ed interdizione. A ciò aggiungiamo anche alcune giocate discutibili fatte nella “stanza dei bottoni” del Rugby Alto Vicentino e la sterilità dell’iniziativa d’attacco trovava così le sue motivazioni. Un vero peccato, vantare con un avversario che non fa mistero alcuno nel puntare al passaggio di categoria, una supremazia in alcuni fondamentali senza però raccogliere alcun che, se si escludono i sei punti, frutto di due “piazzati” dell’estremo Brandi. Come sottolineato a fine partita da Pogietta, tecnico dei nero-arancio, serve una maggiore velocità del collettivo al fine di migliorare l’intervento del sostegno che in questo match si è dimostrato lento e carente, una maggiore aggressività nei punti d’incontro e nelle ruck dove i vicentini hanno sofferto molto i bellunesi. Come, grazie all’applicazione e al duro lavoro in allenamento si sono ottenuti notevoli miglioramenti in touche, anche per il lavoro in ruck e in sostegno, serve dedizione e sacrificio. Concordano con il tecnico capitan Folco e compagni i quali sono pronti a dimostrare, già da domenica prossima quando in occasione della prima giornata di ritorno il Rugby Alto Vicentino andrà sul difficile campo di Conegliano, di aver fatto tesoro dell’esperienza odierna. Entusiasmo e voglia di migliorare, oltre che all’indomito coraggio, ne hanno da vendere. La certezza che il girone di ritorno dia loro maggiori soddisfazioni deriva da una parte alla maggiore maturazione dei singoli e dall’altra all’acquisizione collettiva di esperienza.

 

Rugby Alto Vicentino:

randi, Masorgo, Peripoli (27’ s.t. De Moro), Scortegagna (17’ s.t. Pretto), Proscodimi (3’ s.t. Grigore), Beghini (17’ p.t. Pietribiasi), Cumerlato, Bicego, Guglielmi ( 6’ s.t. Caretta), Pobbe, Cestonaro, Folco (capitano), Guerra ( 27’ s.t. Boschetti), Malgarise, Cozza (8’ s.t. Marolla)

Allenatore: Gian Antonio Pogietta

Assistenti: Damiano Gnata e Claudio Padovese

 

Mete: Rugby Belluno 8       Rugby Alto Vicentino 0

Punteggio progressivo:  P.t. 0-5, 0-12, 3-12, 3-19, 3-26, 6-26, 6-33  S.t. 6-38, 6-41, 6-47, 6-54, 6-61

Calciatori: Rugby Alto Vicentino: 2 su 3        Rugby Belluno: 8 su 11

Arbitro: Sig. Gianmarco Toneatto

 

Risultati e classifica Serie C Veneto

Segui il Rugby Alto Vicentino

ISCRIVITI A RUGBYMEET! ENTRA NEL SOCIALNETWORK!!

notizie correlate

Serie C1: sei promozioni raggiunte su sette disponibili

Serie C1: sei promozioni raggiunte su sette disponibili

A salire in Serie B sono Valsugana Cadetta, Franciacorta, Imola, Ivrea e Castellana
Serie C1: Castel San Pietro prima retrocessa della stagione

Serie C1: Castel San Pietro prima retrocessa della stagione

Nei gironi promozione Franciacorta e Valsugana a valanga
Serie C2: Mastini Rugby ai playoff per la C1 con due giornate d’anticipo

Serie C2: Mastini Rugby ai playoff per la C1 con due giornate d’anticipo

Nel Lazio e in Toscana Montevirginio e Gispy Prato con la marcia perfetta
Serie C2: dietrofront nel girone campano, a salire sono gli Hammers Rugby Campobasso

Serie C2: dietrofront nel girone campano, a salire sono gli Hammers Rugby Campobasso

Per la mancanza delle giovanili premiata dal Giudice Sportivo la squadra del Molise
Serie C2: Promozioni in C1 per Rugby Club Battipaglia e Rugby Alpago

Serie C2: Promozioni in C1 per Rugby Club Battipaglia e Rugby Alpago

Oltre alle due promozioni in arrivo la nuova presidenza a Modena
Serie C1: L’US Roma Rugby è la prima squadra promossa in Serie B

Serie C1: L’US Roma Rugby è la prima squadra promossa in Serie B

In Veneto brutto momento per San Donà, Valsugana inarrestabile

Rugby Win

ultime notizie di Serie C

notizie più cliccate di Serie C