4 mesi fa 27/11/2019 17:00

Il Florentia passa a Modena, Villorba perde l’imbattibilità, bene il Cus Milano

L’approfondimento sulla Serie B

Pioggia, vento e terreni di gioco ai limiti della praticabilità continuano a caratterizzare questo primo scorcio del campionato di Serie B, anche se questa volta non ci sono state partite rinviate. In due gironi, il 2 e il 4, le squadre al comando si sono affrontate per la supremazia ed in entrambi i casi sono state le formazioni trasferta, cioè Florentia e Primavera, a sorridere. Pronostici rispettati nel Girone 1, dove spicca il successo esterno del Lecco a Piacenza. Nel girone 3 invece la capolista Villorba mantiene la vetta ma perde la propria imbattibilità, sconfitta nel derby dal Castellana.

 

GIRONE 1

Grande prova esterna del Tutto Cialde Lecco, che espugna il terreno del Piacenza segnando sei mete, con Di Prima, Vacirca, Zappa, Locatelli (2) e Valentini, più tredici punti al piede con Cavallo. Per la squadra di Damiani (23 punti) è la quinta vittoria in altrettante partite, mentre gli emiliani, al terzo stop consecutivo, scivolano nella parte bassa della classifica. In vetta, con 24 punti, si conferma il Cus Milano, che ha punito 41-12 un Bergamo coriaceo ma non al livello dei meneghini allenati da Frati, mentre sul gradino più basso del podio continua la rincorsa del Nordival Rovato (21 punti) che non ha dato scampo alla matricola Ivrea punendola 38-11. Alle spalle del trio di testa risalgono sia il Monferrato, quarto, che in trasferta ha lasciato a bocca asciutta il Varese (0-33), sia il Franciacorta, in quinta posizione, che davanti ai propri tifosi ha messo sotto 33-13 l’Amatori Capoterra. Vittoria esterna importante nella parte bassa della graduatoria, con l’Amatori&Union Milano che va a cogliere il secondo successo esterno consecutivo in casa del Sertori Sondrio, sconfitto 0-12, che rimane fanalino di coda insieme a Ivrea e Varese.

 

GIRONE 2

Era domenica di scontro al vertice tra Giacobazzi Modena e Florentia, le due squadre che finora avevano impressionato maggiormente e che si presentavano all’appuntamento appaiate ed imbattute. La partita ha preso subito una piega favorevole agli ospiti toscani, a segno nei primi minuti con uno sfondamento dell’esperto pilone Nannini, bissando al largo con Bastiani capitalizzando una palla di recupero. Il Modena ha accorciato in carrettino con Venturelli e due calci di Michelini ma gli uomini di Ferraro hanno colpito ancora con Bastiani prima di chiudere i conti guadagnando una meta tecnica di mischia, per l’11-26 conclusivo che proietta i fiorentini a 24 punti. Con Livorno fermo per turno di riposo, al terzo posto è balzato il Cus Siena, costretto a tirar fuori le unghie per avere la meglio su un battagliero Imola: 21-17 il finale, che dà quattro punti ai bianconeri di Sacrestano ed un punto, il primo di questa stagione, per i rossoblù neopromossi. A centro classifica riprendono quota Jesi, Amatori Valorugby Emilia e Parma 1931: i marchigiani di coach Fagioli hanno regolato 25-17 i livornesi del Lions Amaranto,  la cadetta del Valorugby ha espugnato senza problemi, 3-43, lo stadio di Formigine, mentre i gialloblù parmensi l’hanno spuntata 13-10 sui cadetti dell’Unione Capitolina, nel match più combattuto e tirato del girone.

 

GIRONE 3

Tra conferme e sorprese è stato un turno importante in questo girone. Ad avvantaggiarsi dei risultati è soprattutto il Bologna 1928, che si è aggiudicato il big match andando ad espugnare il campo del Patavium Union, per 10-17, agganciando così i padovani di Rubano e Selvazzano al secondo posto con 15 punti. A decidere la sfida la maggior concretezza dei rossoblù di Marshallsay e Vedrani, a segno due volte con Gambelunghe nel primo tempo, mentre i padroni di casa, che hanno preso il bonus marcando con capitan Giuriatti, si mordono le mani per una meta sprecata perdendo palla sulla linea di meta senza avversari davanti. A rendere ulteriormente importante il successo dei bolognesi è la caduta della capolista Villorba a Castelfranco Veneto, dove la matricola Castellana è riuscita ad aggiudicarsi per 25-16 un derby che alla vigilia sembrava segnato. Su un campo ai limiti della praticabilità i padroni di casa allenati da Bergamo hanno sovvertito i pronostici segnando tre volte, con Ciatto e la doppietta di Fornarolo, mentre il Villorba si è lasciato sfuggire nel finale anche il bonus difensivo, incassando il primo stop stagionale. Fa rumore anche la prima vittoria del Brescia, che si è scatenato a Ferrara chiudendo sul 21-37 portandosi ad un punto dal trio delle penultime. Continua invece senza ostacoli la risalita del Viadana, al quinto successo con bonus, che ha travolto 45-3 il Cus Padova portandosi a 13 punti (partiva da -12), e fanno un balzo avanti fino al quinto posto Mirano e Mogliano, vincenti rispettivamente a Verona ( 12-22) e sul terreno del Valsugana (11-24)

 

GIRONE 4

In una domenica ricca di sfide al vertice, non ha fatto eccezioni il girone del Sud, dov’è andata in scena probabilmente il braccio di ferro più combattuto. Polisportiva Paganica e Primavera hanno duellato senza tregua, fino al 9-10 conclusivo che conferma al comando il XV romano appena sceso dalla Serie A. L’unica meta l’hanno segnata in avvio gli ospiti, che poi hanno subito la rimonta degli uomini di Rotellini, per tre volte a bersaglio dalla piazzola, prima di infilare il calcio di punizione decisivo nei minuti finali. Il Paganica lascia così la seconda piazza all’Arvalia Villa Pamhili, che si è aggiudicato senza grossi problemi il derby di Roma Sud portandosi a 21 punti in classifica. I biancoverdi di Corviale hanno respinto con il punteggio di 34-8 la Roma Olimpic 1930, che rimane invece ferma al decimo posto. Importante e significativo poi il successo dell’Us Roma 1947, squadra appena salita dalla C1, che è riuscita a sconfiggere 30-21 l’Ivpc Benevento che invece proviene dalla A. Nella parte alta della classifica crescono anche le quotazioni dell’Avezzano, spietato nei confronti del fanalino di coda C.L.C. Messina, spazzato via 68-0 dai marsicani di coach Rotilio. Le altre due siciliane, Ragusa e Cus Catania, hanno invece duellato a viso aperto a lungo prima che gli ospiti allenati da Arancio prendessero il largo, chiudendo su un comodo 3-29. A chiudere la panoramica è la Partenope, che centra il secondo successo stagionale fermando 28-19 il Frascati 2015 allo stadio Albricci e rilanciandosi a metà classifica all’ottavo posto con 8 punti.

 

 

Classifiche e risultati di Serie B

 

 

 

notizie correlate

In Italia zero titoli nella stagione 2019/20

In Italia zero titoli nella stagione 2019/20

Come si sono comportati all’estero con i propri campionati?
Settanta nomi per il futuro del rugby italiano

Settanta nomi per il futuro del rugby italiano

Fuori e dentro il campo, 70 figure che traghetteranno il rugby italico verso il nuovo decennio
Sospensione campionati: Bresciani è con Malagò “si poteva attendere fin dopo Pasqua”

Sospensione campionati: Bresciani è con Malagò “si poteva attendere fin dopo Pasqua”

Il presidente del CONI Malagò “è chiaro che non hanno voluto aspettare una data condivisa”
Ufficiale: campionati di rugby definitivamente sospesi

Ufficiale: campionati di rugby definitivamente sospesi

In arrivo misure di sostegno straordinarie verso i club
Rugby: stagione 2019/20 annullata, domani l’ufficialità

Rugby: stagione 2019/20 annullata, domani l’ufficialità

Campionati annullati per contenere la pandemia del coronavirus
Quanto pesa lo stop del campionato nelle serie minori

Quanto pesa lo stop del campionato nelle serie minori

Stagione azzerata? Annullamento di promozioni o retrocessioni? Il punto di Riccardo Bono
Nick Scott e la reazione della RFU al Covid-19

Nick Scott e la reazione della RFU al Covid-19

“Il rugby italiano deve collaborare per vincere questa guerra.”
Il TOP12 e l’incombenza del mese extra

Il TOP12 e l’incombenza del mese extra

Le considerazioni del presidente del Rugby San Donà Alberto Marusso

Rugby Win

  • Rugbywin Championship 2019/2020  

    RUGBYWIN

    Cos'è RugbyWin?

    RygbyWin è il gioco che mette alla prova la tua conoscenza del rugby nazionale e internazionale!

    Chi vince e chi perde? Ogni settimana testeremo la vostra abilità proponendovi 10 partite a cui darete il vostro pronostico. La classifica settimanale determinerà i migliori Rugbymeeters della giornata mentre la classifica generale di fine stagione decreterà il vincitore dell’anno.

    Cosa aspetti? Gioca con noi, il migliore riceverà a casa il regalo della settimana! 

ultime notizie di Serie B

notizie più cliccate di Serie B