6 anni fa 03/02/2014 10:06

Rangers Vicenza, vittoria e balzo in classifica

Due mete nel secondo tempo decidono la gara contro il Cus Perugia

Una vittoria ad alta tensione, poi il salto avanti in classifica. La prima del 2014 sorride ai Rangers Vicenza e non importa se sotto la pioggia battente della BpVi Arena il bel gioco non si è fatto vedere. Per avere ragione di un Cus Perugia tutt’altro che arrendevole è servito ben altro: una buona difesa, tanta pazienza e nervi saldi. Il risultato è rimasto in bilico fino al 35' della ripresa, solo due mete nel finale di gara hanno consentito al XV veneto di interrompere il valzer dei calci piazzati e di mettere il risultato in cassaforte. Dopo la vittoria conquistata sul campo, negli spogliatoi arriva la seconda bella notizia di giornata: la sconfitta del Gran Sasso sul campo dell’Alghero catapulta i Rangers alle spalle della capolista Valsugana, 35 punti a pari merito con il Torino. La cronaca. L’avvio del Cus Perugia sorprende tutti. Gli umbri guadagnano subito metri e al 4’ si portano in vantaggio con un piazzato di Faralle. La scena si ripete due minuti più tardi ma questa volta l’ovale va a sbattere sul palo. Il campo è pesante, piove  a dirotto e il Vicenza prova a sfruttare le difficoltà in ricezione degli avversari per portarsi avanti.  Il tentativo di reazione si concretizza al 22’ e porta il nome di Strumpher, tornato in campo dopo il lungo stop per infortunio. Suo il piazzato del 3-3 e qualche minuto più tardi il giovane mediano d’apertura potrebbe ripetersi: calcio da posizione centrale dentro i 22 avversari ma il palo dice no. Il vantaggio arriva al 36’, il sudafricano si fa perdonare l’errore precedente e trasforma al termine di un’azione insistita dei Rangers, che approfittano dell’uomo in più dopo il giallo rifilato a Pierini per un placcaggio alto. Padroni di casa in avanti ma la partita non decolla. Anzi, prima del fischio finale gli ospiti riportano il risultato in parità (6-6). La  ripresa si apre con un nuovo assalto del Perugia, l’uomo in meno non si sente e solo un’ottima difesa dei Rangers all’interno dei propri cinque metri impedisce agli umbri di trovare la via della meta. Il mini assedio degli ospiti termina con un calcio piazzato che li riporta in vantaggio sul 6-9. E’ il momento più difficile della partita: il Cus non molla, la mischia del Vicenza fa fatica a imporsi e in campo inizia a prevalere il nervosismo. Il gioco è spesso interrotto e intorno al 15’ dopo l’ennesimo scambio di colpi proibiti si accende una brutta rissa al centro del campo. Ne fa le spese il Perugia che si ritrova con l’uomo in meno, per i Rangers suona la carica e la partita finalmente cambia volto. Gli uomini di Serventi e Rampazzo capiscono che è il momento giusto e iniziano a imporre il loro gioco. Al 21’ l’azione della prima meta: touche sulla destra dentro i 22 del Cus, spinta fino ai 5 metri,  Furegon schiaccia per l’11-9. Strumpher trasforma l’addizionale (13-11) e al 29’ ritrova la via dei pali per il 16-9. Il vantaggio aumenta, ma per dormire sonni tranquilli bisogna prendere il largo. Il XV di Vicenza ci prova e con l’uomo in più riesce a prendere possesso della metà campo avversaria. Il Cus non riesce ad arginare l’avanzata dei Rangers che al 35’ mettono al sicuro il risultato con la meta di Stanica; l’addizionale di Strumpher chiude i conti e la partita. Tra sette giorni il Vicenza sarà di nuovo in campo, questa volta in trasferta sul difficile campo di Capoterra.

Tabellini:

Rangers Rugby Vicenza: Strumpher, Marchiori (37’ s.t. Gastaldo), Herenù, Tonello F., Iotti (39’ s.t. De Toni), Doglioli, Masi (37’ s.t. Bonuomo), Torregiani, Santinello (39’ s.t. Meggiolaro), Tonello E. (7’ s.t. Stanica), Fracca, Rizzo (39’ s.t. Stevanovic), Furegon, Cenghialata, Pogni (31’ s.t. Amura).  A disposizione: Bertuzzo.

All. Serventi Gabelli

Cus Perugia: Magi, Milizia, Masilla, Biancanello (35’ s.t. Sportosari), Lamanna, Farfalle, Michel, Bresciani, Davey, Tagliavento (30’ s.t. Nicolli), Renetti (30’ s.t Mariottini), Pierini (10’ s.t. Giorgetti), Divito, Zorzetto (35’ s.t. Russo), Palazzotti (35’ s.t. Cappetti), A disposizione: Gioè.

All. Tagliavento A.

Marcatori: 4’ cp. Faralle (0-3); 22’ cp. Strumpher (3-3); 36’ cp. Strunpher (6-3); 40’ cp. Faralle (6-6); s.t. 8’ cp. Faralle (6-9); 21’ m. Furegon tr. Strumpher (13-9); 29’ cp. Strumpher (16-9); 35’ m. Stanica tr. Strumpher (23-9).

Arbitro: Diego Bono (Brescia)

G.d.l.:  Sgura Piermatteo, D’Amico Salvatore.

Cartellini:  36’ p.t. giallo Pierini (Cus Perugia Rugby); 16’ s.t. giallo Renetti (Cus Perugia rugby); 36’ s.t. giallo Stanica (Rangers Rugby Vicenza).

Segui il VICENZA

Commenta la partita e posta la tua fotogallery

Risultati e classifica aggiornati

CON RUGBYMEET IL PROTAGONISTA SEI TU! ISCRIVITI

notizie correlate

Serie A: i Rangers Rugby Vicenza puntano in alto

Serie A: i Rangers Rugby Vicenza puntano in alto

Ingaggiato il talento neozelandese Robbie Flynn, in arrivo il monumento padovano Alberto Saccardo
Biella Rugby: sei giocatori in partenza

Biella Rugby: sei giocatori in partenza

I ringraziamenti del Presidente Musso a chi non vestirà la maglia giallo verde
Rugbysta salva ex sindaco da aggressione

Rugbysta salva ex sindaco da aggressione

Paco Ogert dell’Alghero Rugby è intervenuto in soccorso dell’uomo
Il Rugby Valpolicella saluta Alessandro Zanella, in arrivo Edd Thrower

Il Rugby Valpolicella saluta Alessandro Zanella, in arrivo Edd Thrower

Confermata l’intera rosa della prima squadra per la Serie A
Verona Rugby: primi movimenti di mercato

Verona Rugby: primi movimenti di mercato

Leonardo Quintieri vicino al Rugby Viadana
Serie A: Alejandro Moreno nuovo capo allenatore dell’AS Rugby Milano

Serie A: Alejandro Moreno nuovo capo allenatore dell’AS Rugby Milano

A Milano arriverà anche l’ex All Black Norman Maxwell
Alessandro Da Lisca: “ha smesso il rugby prima di me!”

Alessandro Da Lisca: “ha smesso il rugby prima di me!”

Il più anziano giocatore del TOP12 “ho giocato l’ultima partita senza saperlo”
Serie A: Marco Anversa torna ad Alghero

Serie A: Marco Anversa torna ad Alghero

“Mi sono allontanato dalla Sardegna per imparare e crescere”

Rugby Win

  • Rugbywin Championship 2019/2020  

    RUGBYWIN

    Cos'è RugbyWin?

    RygbyWin è il gioco che mette alla prova la tua conoscenza del rugby nazionale e internazionale!

    Chi vince e chi perde? Ogni settimana testeremo la vostra abilità proponendovi 10 partite a cui darete il vostro pronostico. La classifica settimanale determinerà i migliori Rugbymeeters della giornata mentre la classifica generale di fine stagione decreterà il vincitore dell’anno.

    Cosa aspetti? Gioca con noi, il migliore riceverà a casa il regalo della settimana! 

ultime notizie di Serie A

notizie più cliccate di Serie A