5 mesi fa 06/03/2020 22:38

Dragons - Benetton Rugby 25-37

Convincente vittoria dei Leoni bianco verdi in trasferta a Newport

Convincente vittoria del Benetton Rugby al Rodney Parade di Newport, i Leoni trevigiani passano nella trasferta gallese per 25-37 al termine di una partita dominata sul piano del gioco, del territorio  e delle occasioni da meta. Gli uomini di Kieran Crowley, orfani di numerosi giocatori prestati alla nazionale, hanno mostrato un bel gioco vivace, dei buoni movimenti dell’ovale, un gioco sempre vivo nonostante il terreno leggermente fangoso.

 

La cronaca:

Apre le marcature Luca Sperandio servito da un ottimo offload di Federico Ruzza per la prima meta del match dopo 5 minuti. Seconda meta bianco verde poco più tardi con Baravalle da maul (0-14 il parziale dopo solo 15 minuti). Il piede dell’apertura neozelandese dei Dragons Botica riavvicina i suoi con due piazzati, il capitano di giornata Keatley allunga di nuovo al piede ma la meta allo scadere del primo tempo del capitano gallese Rhodri Williams (ben servito dal pilone Reynolds dopo un break di linea) mette diversi interrogativi in testa ai giocatori Benetton per l’intervallo, il primo tempo termina 13-17.

Nella ripresa è l’ala italiana Angelo Esposito, servito dal neo entrato Petrozzi, ad aprire le marcature dopo aver cavalcato per oltre 40 metri (prestazione altalenante quella di Esposito oggi). Benetton è padrone del gioco e del territorio, Keatley mette a referto altri due piazzati e la partita sembra scivolare lentamente in mano ai bianco verdi quando un errore di leggerezza di Esposito regala ovale e meta Talbot-Davies, i Dragons riacquistano fiducia a 10 minuti dalla fine sul parziale di 20-30. La maggior qualità della panchina è evidente e Benetton può festeggiare con la meta del bonus firmata da Faiva, meta che arriva ancora da maul avanzate, 20-37 il punteggio. A tempo scaduto i Dragons segnano la terza meta con il tallonatore Dee, finisce 25-37.

 

Buona prova del giovane terza linea Michele Lamaro, alla seconda partita dopo il rientro dall’infortunio, di Federico Ruzza, del solito Monty Ioane e del capitano Ian Keatley. Magistrale la sua gestione del gioco, 100% ai pali per l’irlandese. Luci e ombre per Angelo Esposito (forse più ombre) che a inizio partita ha commesso due in avanti assolutamente evitabili, la palla buttata dentro ai 22 metri poteva costare molto più caro che una meta. Poco convincente la prova del mediano di mischia CharlyTrussardi apparso un pò troppo macchinoso e insicuro nel prendere l’iniziativa.

 

Tabellino: 5’ meta Sperandio tr. Keatley (0-7), 14’ meta Baravalle tr. Keatley (0-14), 19’ c.p. Botica (3-14), 23’ c.p. Botica (6-14), 35’ c.p. Keatley (6-17), 40’ meta Rhodri Williams tr. Botica (13-17), 42’ meta Esposito tr. Keatley (13-24)59’ c.p. Keatley (13-27), 67’ c.p. Keatley (13-30), 69’ meta Talbot-Davies tr. Robson (20-30), 74’ meta Faiva tr. Keatley (20-37), 80’ meta Dee (25-37).

Calciatori: 3/4 Botica, 1/2 Robson (Dragons). 7/7 Keatley (Benetton)

Player of the match: Ian Keatley (Benetton)

Cartellini: 49’ giallo Keddie (Dragons)

Dragons: 15 Will Talbot-Davies, 14 Jared Rosser, 13 Adam Warren, 12 Jack Dixon, 11 Ashton Hewitt, 10 Jacob Botica, 9 Rhodri Williams (c), 8 Taine Basham, 7 Ollie Griffiths 6 Harrison Keddie, 5 Matthew Screech, 4 Joe Davies, 3 Lloyd Fairbrother, 2 Ellis Shipp, 1 Josh Reynolds
Panchina: 16 Elliot Dee, 17 Conor Maguire, 18 Chris Coleman, 19 Brandon Nansen, 20 Lewis Evans, 21 Luke Baldwin, 22 Arwel Robson, 23 Connor Edwards

Benetton: 15 Luca Sperandio, 14 Angelo Esposito, 13 Ignacio Brex, 12 Marco Zanon, 11 Monty Ioane, 10 Ian Keatley (c), 9 Charly Trussardi, 8 Toa Halafihi, 7 Federico Ruzza, 6 Michele Lamaro, 5 Eli Snyman, 4 Irné Herbst, 3 Filippo Alongi, 2 Tomas Baravalle, 1 Nicola Quaglio
Panchina: 16 Hame Faiva, 17 Federico Zani, 18 Giuseppe Di Stefano, 19 Marco Fuser, 20 Giovanni Pettinelli, 21 Luca Petrozzi, 22 Ian McKinley, 23 Joaquin Riera

Rodney Parade

Arbitro: George Clancy (Ireland)
Assistenti: Ben Whitehouse (Wales), Joy Neville (Ireland)
TMO: Leo Colgan (Ireland)

 

 

Risultati della 12° giornata di Guinness Pro14 - clicca sul match per tabellino e statistiche

 

 

 

Le cover ufficiali di Zebre e Benetton le trovi nel nostro Shop

 

Tomas De Torquemada  5 mesi fa

Vittoria salutare (e in questo periodo è quanto di più prezioso si possa chiedere per il rugby italiano ma NON SOLO visto le limitazioni sanitarie a Treviso). Però mi chiedo, e scusatemi sinceramente niente di personale ma rimango sempre attonito, come un giocatore di esperienza come Esposito possa fare quanto ha fatto nella meta gallese. Un qualsiasi bambino avrebbe buttato la palla in touche

notizie correlate

Zebre e Benetton: l’avvicinamento al derby di PRO14

Zebre e Benetton: l’avvicinamento al derby di PRO14

Bradley “calciare è un'opzione d'attacco, non per liberare e basta”
Le novità sul percorso di formazione dei giocatori di interesse nazionale

Le novità sul percorso di formazione dei giocatori di interesse nazionale

La Commissione Tecnica di Alto Livello FIR ha individuato due cicli per i migliori giovani italiani
Ufficiale: Marco Fuser è un giocatore dei Newcastle Falcons

Ufficiale: Marco Fuser è un giocatore dei Newcastle Falcons

Il seconda linea lascia Treviso dopo 8 stagioni
Federico Ruzza “dovrò lavorare in difesa sul contatto”

Federico Ruzza “dovrò lavorare in difesa sul contatto”

Benetton Rugby: tornare in campo ma senza obiettivo playoff
Italia: Hame Faiva nel mirino?

Italia: Hame Faiva nel mirino?

Il tallonatore neozelandese potrebbe presto esordire in azzurro
Rugby: l’affluenza agli stadi 2019/20

Rugby: l’affluenza agli stadi 2019/20

Quanti spettatori fanno registrare all’estero? Qual’è il gap con le italiane?

ultime notizie di Pro14

notizie più cliccate di Pro14