3 anni fa 24/07/2017 10:32

Michele Campagnaro su campionato inglese e Italia

“Il sistema Italia del rugby negli ultimi anni ha continuano ad andare verso il basso”

E’ stato sicuramente il miglior azzurro dell’anno, le sue mete nel Sei Nazioni contro l’Inghilterra a Twickenham e quella segnata all’Australia nell’ultimo test match sono la dimostrazione dello strepitoso stato di forma che Michele Campagnaro sta attraversando.
A coronare l’ottima stagione il titolo di Campione d’Inghilterra conseguito a maggio con i suoi Exeter Chiefs. Il 24enne ex Rugby Mirano e Benetton Treviso è ora pronto ad affrontare la terza stagione in Inghilterra. “Quest'anno spero di partire subito forte e prendermi quello che mi spetta, se lo merito. Ma so che sarà dura. Qui il sistema a parità di valori privilegia gli inglesi, per i quali i club ricevono soldi, ed è giusto così le parole di Michele Campagnaro dall’intervista di Ivan Malfatto su Il Gazzettino.

Questa stagione Campagnaro ha giocato 944 minuti fra Premiership, European Challenge e Coppa Anglo-Gallese, e ha segnato 8 mete. Per la prossima… “A Exeter dopo la conquista della Premiership le aspettative e le pressioni sono più alte verso la squadra con il doppio obiettivo campionato-Champions”.
“In questi anni non sono mai stato una prima scelta nel XV titolare. Non potevo prenderlo.
Ero qui per crescere, c'era molta concorrenza e la mia duttilità nel ricoprire vari ruoli mi rendeva più adatto a subentrare secondo le esigenze”.

“In Inghilterra la parola d'ordine è intensità”

Riguardo alla evidente crescita di prestazioni del trequarti centro azzurro: “E’ dovuto al tipo di lavoro diverso che si fa in Inghilterra. La parola d'ordine è intensità: in campo, in palestra, in allenamento, in partita. Ogni sabato o domenica è una battaglia, mi stupisco ogni volta di venirne fuori. Sono stati due anni sempre così”.
“A Treviso eravamo quasi sempre rassegnati all'idea di perdere, pur impegnandoci e lavorando sodo. Questo alla lunga fa la differenza sul mentale e sulla fiducia nei propri mezzi”.

E con la Nazionale?
“In Nazionale ci sono buoni giocatori e con il nuovo ct Conor O'Shea c'è uno staff di alto livello, che mi dà sicurezza, tranquillità e cura ogni dettaglio. Ma è il sistema Italia del rugby, nel suo complesso, che negli ultimi anni ha continuano ad andare verso il basso. I risultati dell'Italia ne sono la conseguenza. Non lo dico come alibi, per "pararmi il culo". Su certi errori o sconfitte mi prendo in pieno la mia responsabilità. Ma il dato di fondo è questo, da cui è difficile ricostruire una competitività”.

Serve vincere?
“Ma anche se la prossima l'Italia farà una o due vittorie in più la situazione non cambierà. Il problema è che manca una continuità, un obiettivo, che so, arrivare secondi al Sei Nazioni. Intorno le Zebre falliscono, non ci sono soldi. Non puoi dare sicurezza a un sistema quando alla base non c'è nessun fondamento. La Nazionale è lo specchio di questo”.

 

Foto Elena Barbini

notizie correlate

Bath e Wasps deflagranti, marcano 11 mete [VIDEO]

Bath e Wasps deflagranti, marcano 11 mete [VIDEO]

A segno anche Paolo Odogwu, italo-nigeriano ma probabilmente già nel mirino di Eddie Jones
Exeter vince anche il Premiership, con i Wasps finisce 19-13

Exeter vince anche il Premiership, con i Wasps finisce 19-13

Gli Chiefs campioni assoluti quest'anno, a Twickenham sono campioni d'Inghilterra
Matteo Minozzi e i Wasps in finale di Premiership

Matteo Minozzi e i Wasps in finale di Premiership

L'estremo azzurro a segno nella semifinale vinta con Bristol
Wasps di Matteo Minozzi in semifinale di Premiership [VIDEO]

Wasps di Matteo Minozzi in semifinale di Premiership [VIDEO]

I verdetti dell’ultima, incompleta, giornata di Premiership inglese
Exeter Chiefs a rischio fallimento se si gioca a porte chiuse

Exeter Chiefs a rischio fallimento se si gioca a porte chiuse

Il CEO Tony Rowe è stato chiaro "gli sponsor e i diritti tv servono, ma noi campiamo con i biglietti venduti ai tifosi"
Questione salary cap, interviene un membro della Camera dei Lord

Questione salary cap, interviene un membro della Camera dei Lord

Paul Myners avverte i giocatori: "Ci vuole buon senso, in questo momento bisogna evitare uno sciopero"
Lions Tour, il XV che Gatland ha lasciato a casa [VIDEO]

Lions Tour, il XV che Gatland ha lasciato a casa [VIDEO]

I migliori che non prenderanno parte al Tour in Sudafrica

ultime notizie di Nazionale

notizie più cliccate di Nazionale