7 mesi fa 04/11/2020 14:37

La Russia bussa alle porte del rugby europeo e mondiale

Kirill Yashenkov candidato alla presidenza di Rugby Europe

“Uno dei modi più efficaci per attirare le persone al rugby è quello di dare loro una palla e lasciarli giocare.”

Mentre le nazioni più importanti del rugby mondiale sono tornate in azione tra Tri Nations, 6 Nazioni e imminente Autumn Nations Cup, presto potrebbe farsi avanti una nuova realtà nel panorama ovale mondiale. Dopo aver assistito all’escalation del Giappone tra le grandi nazionali rugbystiche ecco bussare alla porta dei grandi la Russia.

I russi sono in lizza per l’assegnazione dell’organizzazione della Rugby World Cup 2027, a contendere loro il grande evento c’è l’Australia, già paese ospitante del mondiale 2003.

Come antipasto per la corsa a “Russia 2027”, in vista delle elezioni di dicembre, ecco l’inizio della campagna del vice presidente della federazione russa Kirill Yashenkov, candidato  come prossimo presidente di Rugby Europe.

L'Australia farebbe bene a trattare la Russia come un avversario serio nella corsa al Mondiale 2027, in precedenza gli est europei hanno dimostrato di saper vincere le campagne organizzative di importanti eventi sportivi.

 

“Uno dei modi più efficaci per attirare le persone allo sport del rugby è quello di dare loro una palla e lasciarli giocare. Ma non tutti sono pronti a mettersi alla prova nel gioco di contatto, quindi lo stereotipo che il rugby è uno sport violento è ancora abbastanza forte. Per cambiare questo, World Rugby sta implementando attivamente pratiche di no-contact rugby to nei programmi Get into Rugby e Rugby X. Credo che dovremmo contribuire il più possibile allo sviluppo di tali progetti, perché ci permettono di coinvolgere molte persone senza una formazione specifica, che è particolarmente importante per lo sviluppo delle unioni di rugby.” Inizia così il piano elettorale di Kirill Yashenkov.

 

Yashenkov espone nel suo programma diversi punti interessanti, dal rugby sevens al rugby femminile prestanto particolare attenzione al beach rugby e allo snow rugby, varianti del rugby a 15 particolarmente popolari nei paesi dove il rugby è già sviluppato, ma con l'ottica di aprire eccellenti prospettive per lo sviluppo del gioco in regioni dal clima rigido. 

 

Ecco i principali punti del programma elettorare di Yashenkov: 

 

Rugby Seven:

Questa competizione nel suo formato attuale è sopravvissuta e, di fatto, non è altro che una piattaforma per qualificarsi per la Coppa del mondo e le Olimpiadi. Ho intenzione di riformare il Rugby Europe Sevens e rebrand il torneo in analogia con il World Rugby Sevens Series. A partire dal 2022, dobbiamo aumentare il numero di turni a cinque e, su base competitiva, determinare le città che ospiteranno le fasi del torneo in modo permanente, ad esempio Amsterdam, Roma, Benidorm, Berlino, Mosca o Barcellona.

 

Rugby Femminile:

Ogni anno sempre più donne iniziano a giocare a rugby e scoprono nuove sfaccettature del gioco realizzando se stesse come atlete e come individui. Dobbiamo fornire condizioni più confortevoli per le competizioni femminili per incoraggiare l'afflusso di giocatori. Ciò significa che dobbiamo migliorare la qualità dell'organizzazione del Campionato europeo e ampliare il numero di partecipanti in modo coerente

 

 

 

Il programma completo del candidato di Kirill Yashenkov

 

 

 

 

Consulta il catalogo palloni RM: 

Linea palloni da rugby RM Rugbymeet

 

 

notizie correlate

Iscrizioni aperte al Leicester Tigers Camp Italia

Iscrizioni aperte al Leicester Tigers Camp Italia

Da agosto sbarca in Italia il “Tigers Camp” per giovani rugbisti e allenatori
A San Donà la prima piazza dedicata al rugby

A San Donà la prima piazza dedicata al rugby

Annunciata due anni fa, due giorni fa l'inaugurazione di una storica piazza a San Donà
Consegnato il Premio “Giorgio Sbrocco” a Andrea Zambonin

Consegnato il Premio “Giorgio Sbrocco” a Andrea Zambonin

Il giocatore del Calvisano viene premiato alla Cittadella del Rugby di Parma
Alessandro Ciofani MVP del Peroni Top10 2020/21

Alessandro Ciofani MVP del Peroni Top10 2020/21

L’ala del Viadana votato miglior giocatore della stagione
I 5 candidati per l’MVP di Top10 2020/21

I 5 candidati per l’MVP di Top10 2020/21

Le nomination per il giocatore dell’anno
Terza Centro: un Podcast sul rugby

Terza Centro: un Podcast sul rugby

Puntata 1: Elezioni, sgabelli e Samoa
Azzurre campionesse di Francia

Azzurre campionesse di Francia

Francesca Sgorbini e Sara Tounesi vincono il campionato francese

ultime notizie di Internazionale

notizie più cliccate di Internazionale