5 anni fa 07/05/2015 14:53

Ultime fatiche per l'U18 e l'U16 dell'OFM Lussetti Venjulia Trieste

Risultati alterni pr i giovani triestini

Ultimo impegno stagionale per le formazioni giovanili dell’ U16 e dell’U18 dell’OFM Lussetti Venjulia Trieste.

L’under18 è andata a Oderzo  e in una partita valida solamente per raggiungere il numero minimo di gare disputate obbligatorio per regolamento (quota non raggiunta a causa dell’abbandono in corsa di due formazioni del girone), ha perso 20 a 0 a tavolino contro i Grifoni Oderzo.

I ragazzi di coach Iurkic, decimati dalle assenze, giocano per più di metà partita ma sul risultato di 17 a 28 per i veneti, un infortunio  (e la mancanza di cambi) costringe il Venjulia a rinunciare e perdere quindi 20 a 0 a tavolino. Da elogiare comunque lo spirito di questi giovani atleti che hanno provato ad onorare fino in fondo l’impegno ed il campionato nonostante le mille difficoltà.

 

Finisce invece in gloria il campionato dell’U16 di coach Saule che vincendo contro Pordenone nell’ultima giornata conquista uno splendido terzo posto finale.

Entrambe le formazioni entrano in campo decise a far valere la propria supremazia e la gara inizia con una notevole intensità. Il Venjulia vuole riscattare  la sconfitta dell’andata e dimostrare di aver superato i problemi degli infortuni che avevano condizionato la partita precedente contro Udine.

I triestini, perfetti nei raggruppamenti, faticano molto nelle prime mischie chiuse,  ma dopo le precise indicazioni dell’allenatore, la musica cambia ed i giuliani riescono a dare del filo da torcere ai pordenonesi.

Al 6’, capitan Mengotti regala ai padroni di casa il vantaggio grazie ad una pregevole azione personale che frutta la prima meta dell’incontro. Al 28’ il Pordenone risponde con una marcatura (trasformata) portandosi in vantaggio ma una manciata di minuti più tardi di nuovo Mengotti, supportato dai compagni, firma la seconda meta che porta il risultato sul 10 a 7 all’intervallo in favore del Venjulia.

All’inizio della ripresa le due formazioni rallentano decisamente ma proprio nel momento in cui il Pordenone sembra sulle corde, arriva la meta friulana al termine di un’azione dei trequarti. Come successo già nel primo tempo la reazione dei padroni di casa non si fa attendere e due minuti più tardi un’efficacissima pressione difensiva costringe gli avversari ad un calcio di liberazione frettoloso che il triestino  Mezzamuto intercetta andando a schiacciare in mezzo ai pali l’ovale.

Il resto della partita è un confronto serrato tra le due formazioni ma il Venjulia è bravo a non regalare nulla e porta a casa la vittoria che vale il terzo posto.

Questo successo è la ciliegina sulla torta dello strepitoso girone di ritorno del Venjulia. I ragazzi di coach Saule hanno dimostrato una crescita rugbistica notevole andando a vincere tutte le partite della seconda parte del campionato perdendo solo contro Udine.

FORMAZIONE:  Boccia, Boico, Civran, Crevatin, Del Re, Fracassi, Furlani-Galante, Gravili, Lapel, Lussetti, Mariani, Maurovich, Mazzamuto, Mengotti(cap.), Negovetich, Novelli, Pastrovicchio, Santarossa, Schiff, Tomasi, Tommasini, Zapelli.

ALLENATORE: Saule.

 

ISCRIVITI AL SOCIALNETWORK DEL RUGBY!!!

notizie correlate

Le novità sul percorso di formazione dei giocatori di interesse nazionale

Le novità sul percorso di formazione dei giocatori di interesse nazionale

La Commissione Tecnica di Alto Livello FIR ha individuato due cicli per i migliori giovani italiani
Formazione giovani: Ascione “serve quantità e qualità”

Formazione giovani: Ascione “serve quantità e qualità”

La Nazionale del futuro guarda alla prevenzione infortuni e all’aspetto mentale dei giocatori
Le Fiamme Oro Rugby presentano la propria Accademia

Le Fiamme Oro Rugby presentano la propria Accademia

Nasce così la terza alternativa alle Accademie federali
Italia U20: i 24 convocati per il raduno di Treviso

Italia U20: i 24 convocati per il raduno di Treviso

Brunello “Sono molto felice di tornare a guidare una Nazionale FIR, in particolar modo l’Under 20”
FIR: i 114 giovani scelti per i Centri di formazione U18

FIR: i 114 giovani scelti per i Centri di formazione U18

Continua il progetto giovanile d’elite su 4 Accademie

ultime notizie di Giovanile

notizie più cliccate di Giovanile