2 anni fa 03/06/2017 21:12

Valsugana tre volte campionesse d’Italia

Battuto in finale il Colorno 0-32

La maggiore esperienza e una doppia semifinale sicuramente più impegnativa ha premiato il Valsugana che si laurea per il terzo anno consecutivo campione d’Italia. Colorno forse non era abituato a giocare partite importanti come la finalissima di Serie A femminile e deve cedere alle “Valsu girls” con un netto 0-32.

Nel primo tempo vanno in meta le venete prima con Valentina Ruzza (sorella di Federico) e Folli, pesano tantissimo i due gialli per le ragazze in rosso Merlo e Franco. 

A inizio secondo tempo arriva anche il terzo giallo estratto alla terza linea Francesca Sberna per placcaggio alto, ne approfitta il Valsugana che avanza con la maul, l’ovale esce e Beatrice Rigoni si infila nello spazio e si tuffa in meta grazie alla superiorità numerica. Il resto del secondo tempo il Colorno si dimostra più indisciplinato delle avversarie che andranno a marcare con la Zangirolami e ancora con la Ruzza all’80esimo, per un totale di 5 mete a zero. 

Un Valsugana Rugby meno nervoso e più ordinato, grazie alla gestione del gioco di Beatrice Rigoni, domina la 26° finale del campionato italiano femminile e vince meritatamente il titolo di campione d’Italia.

 

Tabellino: 10’ meta Ruzza tr. Rigoni (0-7), 20’ meta Folli (0-12), 40’ c.p. Rigoni (0-15), 46’ meta Rigoni (0-20), 70’ meta Zangirolami (0-25), 80’ meta Ruzza tr. Rigoni (0-32).

Cartellini: 9’ giallo Merlo (Colorno), 33’ giallo Franco (Colorno), 45’ giallo Sberna (Colorno), 57’ giallo Rigoni (Valsugana)

Rugby Colorno: Fontanella; Bonaldo, Cioffi, Howard, Fiorello; Madia (cap), Violi; Boledi, Sberna, Franco; Merlo, Tounesi; Di Masi, Campanini, Giacomoli
a disposizioneTurani, Appiani, Casolin, Cornia, Caci, Iemmi, Morra, Tocchetti
all. Prestera
Valsugana Padova: Guariglia; Vitadello, Folli, Costantini M., Andreaggi; Rigoni, Zatti; Giordano (cap), Veronese, Zangirolami; Stoppa, Ruzza; Gai, Cerato, Galiazzo
a disposizione: Jeni, Maran, Bortolotto, Belluco, Cuman, Nascinben, Frezza, Ostuni
all. Bezzati/Frasson


arb. Pacifico (Benevento)
g.d.l. Munarini (Parma), Giuliani (Milano)
quarto uomo: Panariello (Napoli)

Foto Daniel Cau

notizie correlate

Un “piccolo Galles” in Toscana?

Un “piccolo Galles” in Toscana?

Rugby in Toscana: intervista al Presidente del Comitato Toscano Riccardo Bonaccorsi
Valentina Ruzza vola allo Stade Français

Valentina Ruzza vola allo Stade Français

La Zzarru lascia il Valsugana e passa allo Stade di Parigi
Plinio Sciamanna nuovo allenatore del Rugby Colorno Femminile

Plinio Sciamanna nuovo allenatore del Rugby Colorno Femminile

Alessia Iemmi “nessuna crisi e nessun tipo di rivoluzione nelle Furie Rosse”
L’azzurra Giada Franco vola in Inghilterra, vestirà la maglia delle Harlequins Ladies

L’azzurra Giada Franco vola in Inghilterra, vestirà la maglia delle Harlequins Ladies

La terza linea ex Rugby Colorno “ho tanta voglia di mettermi alla prova”
Rugby Calvisano per la prima volta in Serie A Femminile

Rugby Calvisano per la prima volta in Serie A Femminile

Filippo Santoro l’allenatore del Rugby Calvisano Femminile
Il sogno di Sara, un anno dopo

Il sogno di Sara, un anno dopo

Come si evolve il movimento del rugby femminile

ultime notizie di Femminile

notizie più cliccate di Femminile