x

x

Kieran Crowley - foto Fir
Kieran Crowley - foto Fir

L’Italia vince 38-17 soffrendo nel primo tempo un Uruguay determinato e capace di chiudere la prima frazione in vantaggio 7-17. Gli Azzurri nel secondo tempo recuperano energie, due uomini (Cannone N. e Fischetti ammoniti) e capovolgono il risultato giocando da grande squadra, aiutati dalle forze fresche in panchina. Il secondo tempo dell’Italia è stato quasi perfetto con 31 punti segnati e nessuno subito.

L’Italia ora è prima nella Pool A con 10 punti raccolti su 10 disponibili finora, per ottenere  passaggio del turno, l’accesso ai quarti di finale mai raggiunti finora, servirà battere una tra All Blacks e Francia, un’impresa ardua che stavolta sembra meno impossibile di altre.

Analizzano la prestazione con l’Uruguay Capitan Michele Lamaro, premiato Player of the Match, e il CT Kieran Crowley che elogia in nero 6 dell’Uruguay, il terza linea Manuel Ardao, spina nel fianco nei raggruppamenti azzurri.
 

La seconda giornata della Rugby World Cup “Francia 2023” giocata a Nizza vale la vetta provvisoria della Pool A.

“Penso che la ripresa di oggi sia una delle migliori mai disputate da questo gruppo — commenta Lamaro —. Non abbiamo rincorso la partita, siamo rimasti concentrati all’intervallo e nella ripresa siamo stati performanti come avevamo previsto di essere, dominando l’Uruguay sino alla fine”.
 

“Il livello delle Nazionali Tier 2 sta crescendo sensibilmente, siamo al Mondiale e tutti sono qui per vincere - spiega in conferenza il flanker romano dell’Italia - ed è sempre difficile chiudere la partita nei primi quaranta minuti. Ma se si tiene alta la pressione, come abbiamo fatto noi, la differenza può emergere nella ripresa. Ed è quello che abbiamo fatto. L’Uruguay deve essere orgoglioso di come ha giocato oggi, e se continuerà così farà ottime cose in futuro: oggi era una squadra in missione e ha fatto tutto quanto era nelle loro possibilità per batterci. Noi dobbiamo migliorare nel primo tempo, anche se oggi in doppia inferiorità abbiamo retto bene e sono stati bravi a segnare”.


Conclude così il CT Kieran Crowley “nel primo tempo la nostra disciplina è stata inadeguata e loro ne hanno approfittato per metterci sotto pressione. All’intervallo ci siamo detti che dovevamo giocare in modo più diretto e abbiamo disputato un ottimo secondo tempo, eseguendo esattamente quello che ci eravamo prefissati. Ci siamo concentrati sul lavoro da fare, non su quello che era stato il primo tempo. Abbiamo messo un bel ritmo, migliorato la disciplina, giocato come avevamo preparato il match. Bisogna riconoscere i meriti dell’Uruguay, ci hanno messo sotto pressione nel primo tempo e il loro numero sei è stato eccezionale sui punti d’incontro. Meritano più incontro con Nazionali Tier 1 per continuare a crescere”.


 


> La programmazione delle dirette TV della Rugby World Cup 2023 <

 

Questo il calendario delle partite dell’Italia nel girone della RWC 2023:

09.09 Italia v Namibia 52-8, Saint-Etienne 

20.09 Italia v Uruguay, 38-17 Nizza 

29.09 Nuova Zelanda v Italia, Lione ore 21

06.10 Francia v Italia, Lione ore 21

 

> Rugby World Cup 2023: squadre, gironi, orari e stadi del Mondiale di Rugby <
 

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi