x

x

Con l’insediamento presso gli uffici federali di Roma avvenuto ieri mattina Marzio Innocenti mantiene subito la prima promessa, quella di sollevare "Franco" Ascione dal ruolo di responsabile dell’area tecnica Fir. La notizia è ora ufficiale con il neo eletto Presidente federale che da tempo aveva anticipato questa intenzione in caso di nomina. Il professor Francesco Ascione sarà destinato ad altri incarichi e il suo posto verrà preso momentaneamente da Daniele Pacini, attuale responsabile tecnico nazionale, in attesa della nomina di una nuova figura, quella di un segretario generale.

Questa è una parte della lettera inviata ai club: “dopo aver condiviso un’attenta valutazione sulle prospettive future del nostro movimento insieme al prof. Franco Ascione, direttore dell’area tecnica Fir, abbiamo condiviso la scelta di intraprendere un nuovo percorso. Questo prevede che il responsabile tecnico nazionale, Daniele Pacini, assuma ad interim la direzione tecnica della Fir. Ascione nei prossimi mesi trasferirà tutte le informazioni e conoscenze necessarie a Pacini in modo tale che la transizione avvenga nel segno della continuità. Ascione manterrà la posizione negli organismi internazionali e la Fir continuerà a giovarsi della sua professionalità”.

Le prossime mosse del 62enne ex capitano azzurro consisterebbero nel rivoluzionare il sistema accademico, creare una “Super Lega” per il massimo campionato e ridurre le spese delle due franchigie di Pro14, valutando in primis altre candidature (Zebre a rischio ndr).

 

 

Accademia:

Il programma di Innocenti prevede il ritorno dell’affidamento della formazione dei giovani di interesse nazionale Under 18 ai club, mantenendo una supervisione costante e settimanale. Basta Accademie U18 per aprire a due probabili Accademie U20, di riferimento alle due franchigie.

 

Top10:

Nascita di una “Superlega” professionistica con accesso limitato da alcuni parametri quali la solidità economica e le strutture (si potrebbe scendere a 8 squadre ndr). Sistema di reclutamento stile Nba sotto controllo federale, i migliori giovani saranno assegnati alle squadre del massimo campionato in base a dei parametri pre impostati.

 

Pro14:

Due le candidature sul tavolo, quella di Banzato del Petrarca e quella di una cordata inglese. L’obiettivo è spendere per Zebre e Benetton i 9 milioni di euro previsti, destinando gli altri 4 milioni, spesi ora in più, al movimento di base.

 

 

 

 

 

 

Consulta il catalogo palloni RM: 

Linea palloni da rugby RM Rugbymeet

 

 

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi