x

x

Tra 10 giorni partirà il 6 Nazioni 2024, il 25° Torneo 6 Nazioni da quando nel 2000 ha fatto il suo ingresso l’Italia.

In Italia la presentazione del massimo torneo europeo si è tenuta presso gli Studi di Sky a Milano, l’emittente che trasmetterà tutte le 15 gare, alla presenza delle massime cariche federali, dell’allenatore Gonzalo Queasada e del capitano Michele Lamaro da remoto. Un nuovo 6 Nazioni a cui l’Italia è chiamata a far dimenticare le due ultime bruttissime uscite dei Mondiali con All Blacks e Francia. L’aspettativa c’è perché il gruppo è si giovane ma ha già avuto modo di misurarsi da un paio di anni nei massimi livelli. Tanta curiosità sulla prima impronta che potrà dare il nuovo coach Gonzalo Quesada assieme a buona perte dello staff tecnico, quasi del tutto rinnovato con gli innesti di Doussy, Fernandez e Colosio come preparatore atletico.

Il Presidente FIR Marzio Innocenti

Il rugby italiano è il Sei Nazioni. Noi ci basiamo quasi totalmente sul torneo del 6 Nazioni perché dal 2000 in poi il 65% delle nostre risorse derivano dal Torneo e dall’essere inseriti nel torneo. Attorno al 6 Nazioni si è sviluppato il sistema franchigie con l’obiettivo di raggiungere il livello mondiale, ogni settimana i giocatori di Benetton e Zebre si misurano a un livello vicino a quello del 6 Nazioni, a scendere poi il sistema Accademie, i Centri di formazione e campionati nazionali. Tutto questo si sostiene attorno al 6 Nazioni che è diventato un asset fondamentale per noi.

Innocenti sposta l’attenzione sul Torneo

Rispetto a un anno fa percepisco tanta fiducia, la squadra è molto giovane con una media di 20 caps e abbiamo una strada molto lunga davanti. Abbiamo un nuovo allenatore e intorno a lui stiamo spingendo per fare risultati così come stanno facendo quest’anno Benetton e Zebre, in netto miglioramento rispetto agli scorsi anni.

Gonzalo Quesada

L’allenatore dell’Italrugby Gonzalo Quesada

La squadra è la più giovane del Torneo, siamo il paese con il minor numero di giocatori professionisti, è vero, ma io ho fiducia in questo gruppo, credo in questa squadra. C’è una voglia di competere e migliorare che è impressionate. Per me è un onore essere l’allenatore di questa squadra, sono consapevole della sfida che abbiamo, sfida che ho accettato con piacere

Dobbiamo dare l’ispirazione ai nostri bambini e al lavoro che si fa nei nostri club, è da li che inizia tutto. La nazionale ha questa missione

Il progetto di Quesada

Il progetto per me è chiaro, so dove voglio andare con questa squadra. E’ vero che per la prima partita non abbiamo avuto molto tempo di allenarci ma ci stiamo focalizzato su alcuni particolari aspetti. Non ci sono alibi, faremo di tutto per essere pronti e se non c’è tempo allora lo troveremo. Mi piacerebbe mostrare un gioco divertente ma prima dobbiamo essere competitivi nelle fasi statiche, costanti e solidi per 80 minuti. Non abbiamo voluto cambiare troppo in questa fase iniziale anche perché il lavoro che è stato fatto in precedenza per me è stato molto buono.

 

I giornata 6 Nazioni 2024

2 febbraio 2024
Ore 21.00 Francia v Irlanda

3 febbraio 2024
Ore 15.15 Italia v Inghilterra
Ore 17.45 Galles v Scozia
 

Il calendario del 6 Nazioni 2024

Chi trasmette le dirette del 6 Nazioni di rugby? Clicca qui

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi