x

x

L’Italia il suo lavoro l’aveva fatto, vittoria con bonus contro la rivelazione Spagna. Partita ben giocata e gestita dalle Azzurre in un appuntamento davvero decisivo, una finale da dentro fuori.

Poi l’attesa, perché il passaggio del turno dipende dall’Irlanda: in caso di vittoria con bonus si sarebbero qualificate loro mandando le nostre allo spareggio; al Lanfranchi però le scozzesi — sconfitte nettamente dalle Azzurre nel primo turno — ribaltano il pronostico andando a battere l’Irlanda. Azzurre straripanti di gioia, arriva la qualificazione alla Women’s Rugby World Cup in Nuova Zelanda!

 

“Questo Torneo è stato durissimo — commenta l’allenatore Andrea Di Giandomenico da Fir —, tutte le partecipanti hanno dimostrato il loro valore sul campo. Vorrei fare un ringraziamento a tutti, dall’organizzazione federale, alle Zebre allo staff, per averci aiutato a gestire le criticità imposte dalla condizione di rimanere dentro la ‘bolla’. Dietro uno schermo di parità si tralascia l’equità: le atlete hanno fatto sacrifici non solo fisici, ma soprattutto mentali, per raggiungere il risultato di oggi. È rimasto costante il nostro amore per il Gioco: ciò attribuisce ulteriore valore alla prestazione delle ragazze”.

 

“Si è trattato di un Torneo in salita, ma la capacità da parte delle ragazze di mantenere la lucidità ha aiutato a superare le fasi più complesse. Bisogna dare merito alle nuove leve, grazie al loro entusiasmo hanno dato una marcia in più alla squadra, e anche alle atlete più esperte, che hanno garantito il loro inserimento nel migliore dei modi”.

 

Il Capitano Manuela Furlan aggiunge: ‘i risultati della Spagna durante il Torneo di qualificazione ci hanno fatto entrare in campo con un grosso punto di domanda, non sapevamo cosa aspettarci ma sapevamo cosa avremmo voluto fare: il gruppo voleva fortemente la vittoria di oggi e bisogna dare merito a tutte, perché hanno remato nella stessa direzione. Sono un gruppo fantastico, che merita di andare in Nuova Zelanda”.

“La scorsa estate è stata magica per lo sport Azzurro, abbiamo contribuito a renderlo ancora un po' di più” conclude la Furlan.

 

 

 

 

Classifica finale Torneo qualificazione WRWC:

10 Italia

9 Scozia

6 Irlanda 

5 Spagna

 

 

 

 

Consulta l'intero catalogo RM - materiale per il rugby ad ogni livello

 

 

 

 

Visita lo Shop online Rugbymeet 

 

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi