x

x

Durante la conferenza stampa di presentazione dei massimi campionati domestici femminile e maschile il Presidente Federale Marzio Innocenti ha risposto  direttamente al comunicato congiunto delle 9 società che compongono il campionato di Serie A Elite Maschile. I club della massima serie si dicono contrari a una riduzione del campionato da 10 a 8 squadre nel 2024 (con la transizione del campionato alle porte che sarà a 9 ndr) augurandosi che Fir prenda atto della richiesta mossa all’unanimità.

All’NH Hotel di Milano City Life è stata annunciata la copertura DAZN per tutte le partite della Serie A Elite maschile più una partita a settimana trasmessa da Rai Sport. Finalissima in programma a Parma e in diretta Rai 2 come per la passata stagione.

 

Durante lo spazio dedicato alle domande al Presidente Marzio Innocenti viene chiesto di rispondere alla presa di posizione dei club di Serie A Elite.

“Sono normali contrapposizioni di idee — commenta Innocenti —. Ogni mattina quando mi sveglio penso a come portare avanti i progetti federali con lucidità e impegno. Esaminiamo proposte precise, ma non possiamo seguire proposte “strane”. La Fir dal prossimo campionato vuole ridurre il campionato a 8 club ma nello stesso tempo vuole spingere sempre più la Serie A 1 verso un campionato nazionale. Mantenendo la Serie A2 a un campionato territoriale. Questo perché non vogliamo che le squadre neo promosse tornino subito indietro come è spesso accaduto”.

“Una considerazione: dei 33 giocatori azzurri al mondiale solo 4 hanno iniziato il percorso nei club del massimo campionato: i fratelli Garbisi a Mogliano, Allan al Petrarca e Bigi a Reggio”.

 

Marzio Innocenti prosegue attaccando Vittorio Munari

“Vittorio Munari (Direttore Sportivo del Petrarca ndr) che ora vuole il campionato a 10 squadre, anni fa aveva auspicato per un campionato a 8, o addirittura a 6 squadre. Adesso, una volta fatta la riforma, viene fuori la protesta? Lavoreremo per le società e sono disponibile a discuterne, ma in modo serio”.

“Rovigo anni fa mi aveva chiesto di ridurre il numero dei club iscritti al campionato per aumentare il livello, ora che sono Presidente lo sto facendo seguendo il mio programma elettorale”.

“Ho chiesto ai club di Serie A Elite un progetto su cui discutere. Con Marco Aloi (Direttore del Torneo ndr) abbiamo cercato di introdurre delle licenze, ma alcuni club non hanno impianti di proprietà, non hanno strutture mediche… E’ questo l’alto livello? Noi stiamo aspettando, ne discuteremo ma il progetto rimane questo”.

“Le stesse società e persone che anni fa chiedevano una cosa oggi chiedono il contrario. Per noi è estremamente importante che il Gruppo di Serie A1 possa svilupparsi per competere nella Serie A Elite. La Federazione pensa non solo a 8 o 9 società, ma a 70 o più società per alzare il livello tecnico” conclude Innocenti.

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi