8 mesi fa 26/09/2018 12:06

Marco “Spenna” Gennari: il cecchino del Top12

“Non mi alleno molto ma ho la fortuna di possedere un talento naturale”

Qualche anno fa calcava i campi del massimo campionato italiano (prima chiamato Super 10 ndr) un certo Rima Wakarua, neozelandese di North Harbour che in nazionale maggiore ha giocato 11 volte mettendo a segno 99 punti. Wakarua giocava estremo o mediano di apertura, era dotato di un ottimo passaggio e, i più esperti lo ricorderanno, aveva un piede fenomenale. Era il cecchino del campionato, ogni calcio di punizione oltre la meta campo (a volte anche prima della linea dei 50 metri) erano da considerarsi 3 punti sul tabellone. Wakarua, ora 42enne, dopo aver giocato a Rovato, Parma e Prato è tornato nella sua Auckland, oggi rivediamo le sue straordinarie doti di piazzatore in Marco Antonio Gennari, ala del Valorugby Emilia.

Marco Antonio Gennari ma per gli amici Spenna “era già il soprannome di mio padre - racconta Spenna dal Resto del Carlino - che ha giocato a lungo a Noceto e poi un anno a Parma. Insieme alla passione per il rugby ho ereditato anche quello.” Lo scorso anno è stato il leader dei marcatori dell’Eccellenza, anche sabato 28 dei 43 punti messi a segno dal Valorugby sulle Fiamme Oro portano la firma di Gennari. Un 13 centri su14 tentativi che alzano la sua ottima percentuale al piede (da due anni ha percentuali superiori all'80%, ndr).

Il 26enne nocetano è il leader della classifica marcatori del Top12 con 38 punti in due partite, dietro di lui Brian Ormson (Viadana) e Pescetto (Calvisano).

Qual’è il tuo segreto?
“Non ce ne sono, o almeno io non ne ho. Sabato è stata una giornata particolare, un pomeriggio nel quale è filato tutto bene, ma non va sempre così. Sui calci piazzati non mi alleno molto; una o due volte la settimana, non di più. E anche le singole sedute non durano a lungo. Ho la fortuna di possedere una buona predisposizione di natura” ammette Gennari dal Resto del Carlino.

Quando sei solo davanti a pali, i "buu" dei tifosi avversari ti distraggono?
“Io riesco a estraniarmi; è un fatto di abitudine mentale, più giochi e più sviluppi la capacità di non farti influenzare emotivamente. Naturalmente è anche questione di sensibilità personale; alcuni riescono a non pensare al pubblico, altri meno”.

Siete secondi in classifica a pari merito con il Petrarca Padova: dove può arrivare il Valorugby quest'anno?“Non mi piace molto rimuginare su quali risultati potremmo ottenere; credo sia meglio pensare semplicemente alla partita più vicina. Sabato giochiamo a Padova sul campo del Valsugana e nonostante sia un match sulla carta più facile dei due che abbiamo appena vinto non va sottovalutato.”

Sei stato un Nazionale U20, sogni ancora la maglia azzurra o le Zebre?
“Lavoro a Noceto in una azienda, mi piace giocare a rugby e sto bene a Reggio; perciò no, posso dire di non pensare mai alle Zebre o ad altro”.

 

Foto Valorugby Emilia

 

 

Risultati e classifica di Top12 - clicca sul match per formazioni, tabellino e statistiche

 

Visita Rugbymeet Shop e scopri tutte le offerte

notizie correlate

Lyons Piacenza: ingaggiati i piloni Enrico Cafaro e Romulo Acosta

Lyons Piacenza: ingaggiati i piloni Enrico Cafaro e Romulo Acosta

Due rinforzi in prima linea per i neo promossi in Top12 Lyons Rugby
Roberto Santamaria nuovo allenatore della mischia del Petrarca Padova

Roberto Santamaria nuovo allenatore della mischia del Petrarca Padova

Il tallonatore si ritira dal campo ed entra nello staff tecnico di Padova, al suo posto arriverà Vittorio Carnio
Gonzalo Garçia nuovo coach dei Sitav Rugby Lyons

Gonzalo Garçia nuovo coach dei Sitav Rugby Lyons

L'ex centro Azzurro allenerà il club piacentino in vista della prossima stagione di Top12
Massimo Cioffi torna sul mercato

Massimo Cioffi torna sul mercato

Per Cioffi potrebbe saltare l’ingresso nelle Fiamme Oro
E' tempo di saluti a Viadana, 12 giocatori lasciano il Club

E' tempo di saluti a Viadana, 12 giocatori lasciano il Club

Ulises Gamboa: "ripartiamo da noi, dal nostro vivaio, dai nostri giovani atleti. Sarà un anno di transizione."
Un Tuilagi in forza al Mogliano

Un Tuilagi in forza al Mogliano

Brian Tuilagi, nipote di Alesana e Manu Tuilagi, ingaggiato dal Mogliano

Rugby Win

ultime notizie di Top12

notizie più cliccate di Top12