1 mese fa 01/09/2020 00:37

Zebre - Benetton Rugby: le dichiarazioni post partita

Padovani: “è stato romantico” - Bradley: “stavolta il trend è cambiato”

Al termine del secondo derby post lockdown sono stati i protagonisti di Benetton Rugby e Zebre Rugby a commentare il match che di fatto ha chiuso la stagione di Guinness Pro14 2019/20. I Leoni trevigiani hanno ribaltato il risultato del Monigo andando ad imporsi 9-16 con due mete, le uniche della serata, marcate da Monty Ioane. Nel Benetton va riconosciuta maggiore concretezza e meno errori alla mano oltre allo straordinario lavoro in mischia, fattore che ha fatto la differenza. Le Zebre nonostante abbiano tenuto botta in un match non certamente divertente hanno peccato nelle fasi ordinate.

 

Il commento di Marco Barbini, terza linea e capitano bianco verde: “abbiamo imparato la lezione e abbiamo lavorato sugli errori. Comunque dopo un lungo stop tornare in campo non è semplice, nonostante la voglia ci sia sempre stata, però avevamo commesso troppi errori una settimana fa, soprattutto sulla disciplina.”

“La mischia è stata la piattaforma da cui abbiamo creato la maggior parte delle nostre azioni che dopo sono finite con una meta. Ci ha messo sempre nel piede avanzante o comunque ci ha dato il respiro di cui avevamo bisogno. Quindi sicuramente abbiamo migliorato la mischia, ma anche la disciplina e la fisicità che era un po’ mancata la scorsa settimana.”

 

Edoardo Padovani, l’ex di turno al debutto con la maglia numero 15 del Benetton: “Sicuramente abbiamo tenuto di più il possesso, abbiamo giocato nel loro territorio e nel loro campo e questo ci ha aiutati a tenerci lontani nel punteggio. Potevamo forse concretizzare qualcosa in più, però la vittoria è arrivata e siamo contenti”.

Il trevigiano parla delle sensazioni nel tornare al Lanfranchi da avversario dopo tanti anni: “C’erano molte emozioni contrastanti, però sono molto contento di essere tornato a Parma. É stata una cosa romantica, perché ho cambiato club, non giocavo da sei mesi e la prima partita con il Benetton Rugby sono tornato dove ho giocato negli ultimi sei anni. Quindi è stato davvero emozionante vedermi allo specchio con la maglia del Benetton Rugby, è stato bello”.

 

Il commento coach delle Zebre Rugby Michael Braley:

“Se settimana scorsa abbiamo avuto molto possesso e avanzamento grazie al lavoro in mischia stavolta il trend è cambiato, siamo stati sotto pressione sia in mischia chiusa che in touche. Abbiamo comunque espresso un buon gioco difensivo, aspetto in cui siamo migliorati”.

 

 

Foto Martina Sofo

notizie correlate

Rinviata Connacht - Benetton Rugby

Rinviata Connacht - Benetton Rugby

Tre giocatori positivi al covid-19 tra i bianco verdi
Benetton Rugby beffato al Monigo, gli Scarlets passano 3-10

Benetton Rugby beffato al Monigo, gli Scarlets passano 3-10

Arriva il primo punto in classifica per i bianco verdi, un punto amaro
Benetton Rugby: formazione rimaneggiata per gli Scarlets

Benetton Rugby: formazione rimaneggiata per gli Scarlets

Al Monigo il terzo turno di Guinness Pro14
I cardini tecnici della touche secondo Marco Bortolami

I cardini tecnici della touche secondo Marco Bortolami

Allenare la touche, impostare il gioco in base alle qualità dei propri giocatori
Benetton Rugby - Leinster 25-37 [VIDEO]

Benetton Rugby - Leinster 25-37 [VIDEO]

Bianco verdi sempre in partita ma zero punti in classifica
Benetton agguerrito nel finale, ma Leinster vince 25-37

Benetton agguerrito nel finale, ma Leinster vince 25-37

I Leoni provano a centrare il doppio bonus nel finale di partita, ma Leinster regge bene il confronto

ultime notizie di Pro14

notizie più cliccate di Pro14