12 giorni fa 26/03/2020 15:37

Quanto pesa lo stop del campionato nelle serie minori

Stagione azzerata? Annullamento di promozioni o retrocessioni? Il punto di Riccardo Bono

Governo, CONI e FIR hanno imposto il blocco di tutti i campionati fino al 3 aprile. Sono già passate un paio di settimane da quando tutte le società di rugby sono state costrette a chiudere campo e spogliatoi a causa della pandemia del coronavirus. In questi giorni Fir sta cercando le soluzioni migliori per il proseguimento della stagione, che, con il passare dei giorni resta sempre più un’incognita.

 

Se in alcuni paesi europei è stato deciso di annullare tutti i campionati amatoriali, parliamo in particolare di Inghilterra, Irlanda e Galles, in Italia non è emersa ancora nessuna direttiva ufficiale.
Le società attendono risposte e c’è chi è decisamente propenso a non proseguire la stagione 2019/20, in particolare parliamo di Marzio Innocenti, presidente del Comitato Regionale Veneto nonché avversario numero 1 del Presidente Fir Alfredo Gvazzi alle ultime elezioni. L’ex terza linea e capitano della nazionale lancia un appello con una lettera aperta:

“Scrivo questa mia per le sollecitazioni, scritte e non, che mi vengono da tutte le società. Ormai è dal punto di vista medico di tutta evidenza che la sospensione delle attività imposto dalle autorità nazionali sarà protratto almeno fino a tutto il mese di aprile” scrive Marzio Innocenti.
“Pur non essendo personalmente fiducioso che a quell'epoca potremo essere fuori dal problema epidemico che ci sta affliggendo - evidenzia Innocenti che tra l'altro di professione è medico specializzato in anestesia e rianimazione -, ci vorranno almeno 2-3 settimane di ripresa prima di poter mettere le squadre in campo per le partite. In considerazione del numero delle partite da recuperare, francamente impossibile da fronteggiare, le società e anch'io personalmente, chiediamo una decisione coraggiosa come quella di sospendere i campionati per questa stagione, in modo da poter rispondere ad atleti, tecnici, accompagnatori e genitori”.

 

Nei campionati minori si potrebbe cercare la soluzione meritocratica ma non è escluso l’annullamento di promozioni o retrocessioni.

“Siamo tutti alla finestra in attesa di capire quali saranno, i prossimi scenari”. Dichiara dalla Prealpina Riccardo Bono, consigliere lombardo della Federazione con delega ai campionati. “Speriamo che questa bolla scoppi e ci abbandoni in fretta. Soltanto allora potremo capire come saremo messi e che evoluzione avranno i campionati. II primo elemento sarà quello di capire l'entità delle partite da recuperare”.

“II problema l'abbiamo soprattutto in Lombardia, preoccupa l'assenza di allenamento degli atleti: come e quando farli ripartire è un'incognita da non sottovalutare”. La peggiore delle eventualità è quella di una chiusura anticipata dei campionati, ciò significherebbe azzerare l'intera stagione 2019/20. “Troppe e tante le ipotesi che spuntano in questo momento, visto che non sappiamo quando si ripartirà. Dopo Pasqua capiremo come siamo messi e che evoluzione avremo, magari utilizzando anche il mese di giugno perché la gente che ha lavorato quest'anno va premiata. L'obiettivo è quello, dare una classifica finale a meno che dalla Federazione arrivi lo stop a promozioni e retrocessioni”. Questo il punto della situazione di Riccardo Bono, che, in passato, è stato un arbitro di primo livello.

 

Ipotesi non così remota anche se si sta lavorando per trovare una soluzione meritocratica premiando di conseguenza le società più virtuose, congelando la classifica all'ultima giornata giocata. Attendiamo evoluzioni della fumosa situazione.

 

 

Nick Mastandrea  12 giorni fa

Facciamo ridere!!! Annullano Olimpiadi e campionati ovunque e noi ancora qua a parlare di promozioni e retrocessioni???

Aldo Nalli  11 giorni fa

Ufficialmente solo il rugby ha annullato il proprio campionato, tutte le altre federazioni ancora no

Nick Mastandrea  11 giorni fa

Chiedo scusa!!! Sono orgoglioso come rugbista di essere la prima federazione che ferma tutto!!! Mi dispiace x chi ne pagherà questa decisione e chi ne usufruirà spero non si ferma alla fortuna che ha avuto...

notizie correlate

Settanta nomi per il futuro del rugby italiano

Settanta nomi per il futuro del rugby italiano

Fuori e dentro il campo, 70 figure che traghetteranno il rugby italico verso il nuovo decennio
World Rugby rinforza il regolamento in ruck

World Rugby rinforza il regolamento in ruck

In ruck avvengono quasi il 10% degli infortuni in partita
Rugby: 15 stranezze e curiosità dal mondo [VIDEO]

Rugby: 15 stranezze e curiosità dal mondo [VIDEO]

Una clip con quindici azioni bizzarre viste negli ultimi anni
In edicola Allrugby 144

In edicola Allrugby 144

Dalla A alla Z i 70 nomi per il futuro del rugby italiano. Da Aboud fino a Zatta
Il rugby italiano piange Lisa Collazuol e Tommaso Battini

Il rugby italiano piange Lisa Collazuol e Tommaso Battini

La comunità ovale si stringe per le scomparse di una giovane rugbista e di un giovane arbitro
Glen Jackson annuncia il ritiro

Glen Jackson annuncia il ritiro

Il fischietto neozelandese lascia la carriera arbitrale

Rugby Win

  • Rugbywin Championship 2019/2020  

    RUGBYWIN

    Cos'è RugbyWin?

    RygbyWin è il gioco che mette alla prova la tua conoscenza del rugby nazionale e internazionale!

    Chi vince e chi perde? Ogni settimana testeremo la vostra abilità proponendovi 10 partite a cui darete il vostro pronostico. La classifica settimanale determinerà i migliori Rugbymeeters della giornata mentre la classifica generale di fine stagione decreterà il vincitore dell’anno.

    Cosa aspetti? Gioca con noi, il migliore riceverà a casa il regalo della settimana! 

ultime notizie di Nazionale

notizie più cliccate di Nazionale