29 giorni fa 29/10/2020 00:19

Paolo Garbisi: finalmente un 10

Il giovane numero 10 sta bruciando meritatamente le tappe

Paolo Garbisi sabato ha debuttato al 6 Nazioni, a 20 anni e dopo aver giocato a livello seniores dieci partite in Top 12 e sperimentato i primi due mesi in Pro 14.

“Ha chiuso il match con una meta in tuffo sotto i pali, al temine di una serpentina rabbiosa resa sublime da una finta da guardare e riguardare in loop. Tempismo perfetto anche nel mandare nel buco Negri, in occasione del break iniziale. Tante cose sono andate male invece e dovranno essere corrette in fretta per non bruciare il ragazzo. Che ha numeri e personalità preziosi.” Questo il commento di Simone Varroto sulla partita del giovane numero 10 originario di Mogliano, 6,5 il voto della sua pagella personale, uno dei migliori in campo per i nostri.

 

Ma partiamo per gradi, Garbisi a inizio della stagione è stato conteso tra il Petrarca, che lo avrebbe voluto un altro anno in TOP10, e il Benetton Treviso pronto a fargli firmare un ulteriore contratto da Permit Player. Petrarca e Benetton non avrebbero trovato l’accordo tanto che il giovane a un certo punto sarebbe dovuto andare a Mogliano, club che lo avrebbe accolto e prestato senza problemi ai cugini bianco verdi. Il talento dell’ex mediano di apertura della nazionale U20 ha convinto Kieran Crowley nel giro di qualche allenamento ed è così che arriva immediatamente l’ingaggio in Pro14. Con Allan e Keatley indisponibili Garbisi ha avuto subito la sua chance contro le Zebre.

“Paolo ha controllato il gioco come fosse un veterano, perfetto nei calci e al piede, davvero un'ottima prestazione. Non sono sorpreso, ha solo confermato quanto dimostrato durante gli allenamenti, è un ragazzo che avrà un grande futuro” ha detto di lui l’ex All Black Crowley dopo la sua prima partita.

Questo invece il commento del CT Franco Smith post Irlanda - Italia “Paolo ha fatto una buona partita, con personalità. E’ un giocatore che ha giocato con testa riuscendo a segnare una bella meta nel finale contro giocatori esperti. Sono contento per lui. Nelle prossime sei settimana abbiamo bisogno di fare miglioramenti di squadra che sicuramente potranno portare vantaggi anche a lui”.

 

I presupposti per riavere dopo 20 anni un trascinatore con la maglia numero 10 ci sono tutti, l’ultimo e indimenticabile fu Diego Dominguez, dopo di lui si sono alternati nel delicato ruolo di mediano di apertura Ramiro Pez, Francesco Mazzariol, Roland De Marigny, Carlo Canna e Tommaso Allan, nessuno ha o sta lasciando lasciando il segno soprattutto rispetto alle fondamentali percentuali di realizzazione ai pali.

 

 

Classifica 6 Nazioni dopo 4 turni:

1) 14 Irlanda

2) 13 Inghilterra

3) 13 Francia

4) 10 Scozia

5) 7 Galles

6) 0 Italia

 

Il prossimo turno del 6 Nazioni 2020:

Ore 15.15 Galles v Scozia

Ore 17.45 Italia v Inghilterra

Ore 21.10 Francia v Irlanda

 

 

Foto Martina Sofo

 

 

Consulta il catalogo palloni RM: 

Linea palloni da rugby RM Rugbymeet

notizie correlate

Autumn Nations Cup: Italia, la formazione per la Francia

Autumn Nations Cup: Italia, la formazione per la Francia

Sperandio dal primo minuto, Michele Lamaro pronto all’esordio
Italia: Leonardo Ghiraldini si racconta

Italia: Leonardo Ghiraldini si racconta

Con la Scozia la prima vera partita dopo 20 mesi
Autumn Nations Cup: quattro italiani nel Best XV del primo turno

Autumn Nations Cup: quattro italiani nel Best XV del primo turno

Gli azzurri Minozzi, Garbisi, Zanon e Fischetti nel team ideale di Planet Rugby
Italia - Scozia 17-28: le pagelle

Italia - Scozia 17-28: le pagelle

Fischetti: non serve aver giocato in prima linea per notare come abbia dominato il suo diretto avversario
Italia: Autumn Nations Cup finita per Jake Polledri

Italia: Autumn Nations Cup finita per Jake Polledri

Gli Azzurri perdono causa infortunio il loro giocatore più forte

ultime notizie di Nazionale

notizie più cliccate di Nazionale