2 mesi fa 22/11/2021 17:48

All Blacks: balla la panchina di Ian Foster

Con le Autumn Nations Series ha rischiato anche Mario Ledesma

Ian Foster, head coach degli All Blacks, è a rischio esonero dopo le due sconfitte consecutive subite nelle Autumn Nations Series. Sabato la Francia è scesa in campo molto determinata, la stessa cosa che era successa con gli irlandesi il weekend scorso, a tal punto da riuscire a mettere sotto i neozelandesi come se fossero una squadra qualunque. Nella giornata di ieri il “New Zealand Herald” ha parlato di una possibile sostituzione in panchina e sarebbe la prima volta della loro storia. Tutti gli allenatori che hanno iniziato un mandato sono sempre arrivati da protagonisti alla Rugby World Cup, cosa che non sta accadendo in questa situazione addirittura arrivando a parlare di “Statistiche peggiori degli ultimi 12 anni”. 

Inizialmente Foster aveva iniziato come assistente del head coach campione del mondo Steve Hansen, nessuno si sarebbe aspettato che fosse proprio lui a diventare capo allenatore della nazione che più di qualsiasi altra vive di questo sport. In questa stagione gli All Blacks comunque hanno vinto 12 delle 15 partite disputate, un buon risultato per tutte le altre nazionali, ma non per loro che vivono vicini a precisione e dettagli. Ntamack, come Sexton, hanno dimostrato di essere un gradino sopra Richie Mo’unga che non è stato decisamente all’altezza degli avversari appena citati dimostrando come la cultura Crusaders riesca a dare una spinta in più agli interpreti. 

Ad oggi dunque potrebbero essere tanti i possibili sostituti, sarebbe bello vedere Scott Robinson seduto sulla panchina dei neozelandesi dopo aver fatto tornare la franchigia di Christchurch al comando del rugby dell’emisfero sud. 

In questo periodo anche Mario Ledesma ha rischiato tanto, se non fosse arrivata la vittoria a Monigo contro gli Azzurri molto probabilmente anche lui sarebbe stato lontano dai Pumas. I sudamericani in queste Autumn Nations Series hanno chiuso con due sconfitte, con Francia e Irlanda, e una vittoria ai danni dell’Italia, ma prima di quella venivano da 7 sconfitte consecutive.

 

 

 

 

 

Foto Twitter nzherald

 

 

 

 

Consulta l'intero catalogo RM - materiale per il rugby ad ogni livello

 

 

 

Visita lo Shop online Rugbymeet 

 

 

notizie correlate

Rugby: il 2021 in numeri

Rugby: il 2021 in numeri

Uno sguardo al meglio e al peggio del 2021
"Giorgio" Bower, da barbiere a pilone degli All Blacks

"Giorgio" Bower, da barbiere a pilone degli All Blacks

La storia di Bower, esordio con la Nuova Zelanda a 28 anni
All Blacks: Joe Schmidt entra nello staff tecnico

All Blacks: Joe Schmidt entra nello staff tecnico

Dopo portato l’Irlanda tra le grandi Schmidt si unisce agli All Blacks
La nuova regola eleggibilità non piace in Nuova Zelanda

La nuova regola eleggibilità non piace in Nuova Zelanda

Il CEO di NZ Rugby porta un caso esempio davanti World Rugby
Esonero per Foster? Nessuno ricorda il 1998 amaro degli All Blacks

Esonero per Foster? Nessuno ricorda il 1998 amaro degli All Blacks

Sul buon Ian piovono le critiche, in pochi ricordano le cinque sconfitte consecutive del ct John Hart
Autumn Nations Series: il resoconto dei test internazionali

Autumn Nations Series: il resoconto dei test internazionali

Bilancio tutto sommato positivo per il Sudafrica, male il resto dell’emisfero sud

ultime notizie di Internazionale

notizie più cliccate di Internazionale