1 mese fa|2 mesi fa 09/02/2019 19:40

Azzurri battuti a Roma, Italia - Galles 15-26

L’Italia è in partita per quasi tutta la gara ma arriva la 19° sconfitta consecutiva

I tifosi gallesi riempiono le strade e soprattutto i bar che portano all’Olimpico di Roma, sul manto erboso del Foro Italico si gioca Italia - Galles, match del secondo turno del 6 Nazioni 2019.

L’arbitro francese Mathieu Raynal da il via alla prima in casa degli azzurri in questa edizione del torneo. I primi minuti si giocano da entrambe le parti in modo tattico e con pochi rischi, Dan Biggar però punisce 3 volte i nostri con tre calci piazzati per irregolarità nei primi 20 minuti, al 19’ il parziale è 0-9 per il Galles.

Al 34’ si sblocca il tabellino dell’Italia, gli azzurri da calcio di punizione a favore decidono di andare in touche per provare a sfondare con gli avanti, dopo un multifase a ridosso della linea di meta gallese è  Abraham Steyn a schiacciare oltre la linea per la prima meta della serata, trasforma Allan, 7-12. Sullo scadere del primo tempo Allan fallisce la possibilità di andare sul 10-12, l’ovale purtroppo si stampa sul palo e il primo tempo finisce 7-12.

 

Il Galles ci è fisicamente superiore, i nostri faticano ad avvicinarsi ai 22 avversari ma nell’unica occasione sono riusciti a marcare con Steyn. Partita sicuramente non spettacolare, ci aspettiamo una reazione dei Dragoni nei secondi 40 minuti. Forse i 10 cambi in formazione e le zero mete marcate stanno facendo cambiare il piano studiato da Gatland.

 

Comincia nel migliore dei modi il secondo tempo dell’Italia con un calcio di punizione di Allan al 44’, ci avviciniamo nel punteggio, 10-12 il parziale. Al 50’ mentre Allan è stato sostituito momentaneamente da McKinley per concussion il Galles mette dentro Alun Wyn Jones e Dillon Lewis. C’è la reazione del Galles che al 54’ va in meta con Josh Adams dopo un pallone giocato al largo in soprannumero, Biggar fa 5/5, 10-19. L’avanzamento del Galles in questa occasione è nato dalla dormita della terza azzurra Negri sulla ripartenza di Aled Davies da mischia ordinata all’altezza del centrocampo.

Grande occasione del Galles al 64’ dopo un calcetto di Davies, Hayward non controlla a dovere, è lo stesso capitano del Galles Jonathan Davies a tuffarsi ma l’ovale gli sfugge di mano.

Dopo la girandola di cambi in prima linea sale in cattedra la mischia del Galles che “stappa” il pacchetto azzurro, i gallesi vanno in touche e dal susseguirsi dell’azione il neo entrato Anscombe serve di piede in profondità Owen Watkin che segna la seconda meta delle maglie rosse, siamo al 70’ quando il punteggio varia sul 10-26.

Edoardo Padovani marca la seconda meta in due partite ricevendo un passaggio di Allan dentro i 22 gallesi, ottimo il loop di Parisse, 15-26 il risultato quando mancano 5 minuti alla fine. Finisce qui,  sale a 19 il numero delle sconfitte consecutive degli azzurri nel 6 Nazioni.

 

Ottima la prova del numero 7 azzurro Abraham Steyn e, ancora una volta, quella del seconda linea  Federico Ruzza, entrato nell’ultimo quarto di gara. Non precisi i calci nel box di Edoardo Gori rintrato oggi in nazionale maggiore dopo una breve assenza.

 

Tabellino: 2' c.p. Biggar (0-3), 15' c.p. Biggar (0-6), 19' c.p. Biggar (0-9), 30' c.p. Biggar (0-12), 34' meta Steyn tr. Allan (7-12), 44' c.p. Allan (10-12), 54' meta Adams tr. Biggar (10-19), 70' meta Watkinm tr. Anscombe (10-26), 75' meta Padovani (15-26).

Calciatori: 2/4 Tommaso Allan (Italia). 5/5 Dan Biggar, 1/2 Gareth Anscombe (Galles)

Man of the match: Josh Navidi (Galles)

Italia: 15 Jayden Hayward, 14 Edoardo Padovani, 13 Michele Campagnaro, 12 Luca Morisi, 11 Angelo Esposito, 10 Tommaso Allan, 9 Guglielmo Palazzani, 8 Sergio Parisse (c), 7 Abraham Steyn, 6 Sebastian Negri, 5 Dean Budd, 4 David Sisi, 3 Simone Ferrari, 2 Leonardo Ghiraldini, 1 Nicola Quaglio
Panchina: 16 Luca Bigi, 17 Cherif Traore’, 18 Tiziano Pasquali, 19 Federico Ruzza, 20 Marco Barbini, 21 Edoardo Gori, 22 Ian McKinley, 23 Tommaso Benvenuti

Galles: 15 Liam Williams, 14 Jonah Holmes, 13 Jonathan Davies(c), 12 Owen Watkin, 11 Josh Adams, 10 Dan Biggar, 9 Aled Davies, 8 Josh Navidi, 7 Thomas Young, 6 Aaron Wainwright, 5 Adam Beard, 4 Jake Ball, 3 Samson Lee, 2 Elliot Dee, 1 Nicky Smith
Panchina: 16 Ryan Elias, 17 Wyn Jones, 18 Dillon Lewis, 19 Alun Wyn Jones, 20 Ross Moriarty, 21 Gareth Davies, 22 Gareth Anscombe, 23 Hallam Amos

Stadio Olimpico, Rome
Arbitro: Mathieu Raynal (France)
Assistenti: Wayne Barnes (England), Shuhei Kubo (Japan)
TMO: David Grashoff (England)

 

 

Risultati e classifica della 2° giornata di Guinness Sei Nazioni 2019 - clicca sul match per tabellino e statistiche

Foto Twitter @SixNationsRugby

 

 

La cover della tua squadra di rugby solo nello shop di Rugbymeet

Emanuele Ferreli  1 mese fa|2 mesi fa

Ci mancano più che un 9 e un 10 di alto livello e saremo competitivi.

notizie correlate

L'Italia U18 trionfa contro il Galles per 34-13!

L'Italia U18 trionfa contro il Galles per 34-13!

Una Pasqua emozionante per i ragazzi di Dolcetto, per loro seconda vittoria in questo Six Nations Festival
Il Galles sale al secondo posto del Ranking Mondiale

Il Galles sale al secondo posto del Ranking Mondiale

Vinto il 6 Nazioni con Grande Slam, è l’anno dei Dragoni
Galles - Irlanda 25-7 [VIDEO]

Galles - Irlanda 25-7 [VIDEO]

Grande Slam gallese e festa enorme a Cardiff
Sei Nazioni: Galles è Grande Slam! Al Principality finisce 25-7

Sei Nazioni: Galles è Grande Slam! Al Principality finisce 25-7

Il neozelandese Anscombe punisce un'Irlanda troppo indisciplinata.
L'Irlanda vince il Sei Nazioni U20

L'Irlanda vince il Sei Nazioni U20

I Verdi di McNamara vincono il loro terzo Sei Nazioni di categoria
Galles - Irlanda: le formazioni del gran finale

Galles - Irlanda: le formazioni del gran finale

Galles per il Grande Slam, Irlanda per il colpaccio finale

Rugby Win

ultime notizie di 6 Nazioni

notizie più cliccate di 6 Nazioni