x

x

Mondiali Rugby 2023: l'Italia è la seconda nazionale più giovane

Springboks campioni in carica i più "vecchi"

Scritto da Daniele Goegan  | 
Foto Italrugby

Annunciate tutte le rose delle 20 nazionali partecipanti alla Rugby World Cup 2023 è il momento di scoprire qualche curiosa statistica. Nella classifica delle squadre più giovani del Mondiale l'Italia è seconda con un'età media di poco superiore ai 27 anni, dietro solamente all'Australia (26,5). Molto giovane anche la padrona di casa Francia, una delle favorite per la vittoria finale, con una media età 27,4 anni. La squadra più esperta è il Sudafrica, i campioni in carica Springboks hanno un'età media di 30,4 anni, Samoa (29,5) e Irlanda (29,4) le altre due anziane del torneo. 

Italia:

Il Capitano Michele Lamaro, classe 98, è uno dei più giovani skipper del Mondiale. Lorenzo Pani il più giovane assieme a Alessandro Garbisi, entrambi  classe 2002, Lorenzo Cannone è un 2001. Tommaso Allan a 30 anni è uno dei vecchi della spedizione (3° Coppa del Mondo per lui), i più datati Bigi e Morisi (classe ‘91) e Brex (classe ’92), ma il nonno Azzurro è il buon Federico Zani, pilone/tallonatore classe 1989, al 2° Mondiale alla veneranda età di 34 anni. 

 

Ecco il grafico dell'età media delle 20 squadre della Rugby World Cup 2023 da Americas Rugby News:

 

 

 

I 33 convocati dell'Italia alla Rugby World Cup

 

Questo il calendario delle partite dell’Italia nel girone della RWC 2023:

09.09 Italia v Namibia, Saint-Etienne ore 13

20.09 Italia v Uruguay, Nizza ore 17.45

29.09 Nuova Zelanda v Italia, Lione ore 21

06.10 Francia v Italia, Lione ore 21

 

> Rugby World Cup 2023: squadre, gironi, orari e stadi del Mondiale di Rugby <