x

x

Gli azzurri hanno avuto una settimana di allenamenti in più per preparare la prossima sfida alla Francia visto “l’impegno Fiji” saltato a causa dei contagi covid nella rosa degli isolani.  L’Italia prosegue nella bolla di Roma la preparazione verso la terza giornata della Autumn Nations Cup, competizione che ha visto i nostri sconfitti dalla Scozia nonostante 60 minuti ben giocati. Obiettivo quindi ripetere la performance mostrata contro gli scozzesi, stavolta per 80 minuti.

 

Tra le note positive delle ultime tre sconfitte c’è un giocatore, parliamo del giovane classe 2000 Paolo Garbisi, il mediano di apertura originario di Mogliano Veneto è sceso in campo da titolare con la maglia numero 10 nelle ultime due partite del 6 Nazioni e contro la Scozia nel primo turno di Autumn Nations Cup. Il prodotto del vivaio del Mogliano Rugby si racconta da federugby:

“Quando ho iniziato a giocare a rugby l’unico mio obiettivo era quello di divertirmi. Con il passare del tempo è uscito fuori il mio carattere: sono competitivo e quando non vincevo… non la prendevo bene. Crescendo e seguendo tutta la trafila delle Nazionali giovanili ho capito che quello che da bambino per me era solo un divertimento si sarebbe potuto trasformare in un lavoro”.

L’Italia sta affrontando un processo di rinnovamento della rosa con l’inserimento di tanti giovani, oltre a Garbisi evidenziamo l’inserimento di Federico Mori, Jacopo Trulla e Niccolo Cannone. “Staff e giocatori esperti hanno messo noi giovani nelle migliori condizioni per lavorare” commenta Garbisi.

 

Il giovane talento dedica molto tempo allo sviluppo della sua tecnica: “al termine di ogni seduta dedico tanto tempo alle skills personali: calci ai pali, calcio in touche, prese al volo. E’ una parte importante perché mi consente di affrontare queste situazioni di gioco in partita con maggiore confidenza”.

 

Sabato a Parigi l’Italia sfida la fortissima Francia, fresca vittoriosa dal test match di Murrayfield. “Come noi, hanno iniziato un processo di rinnovamento della rosa da qualche anno con giovani prospetti di alto livello. Ci aspetta una partita intensa e dura sul lato fisico. Sono sicuro che i giorni in più che abbiamo ha disposizione ci consentiranno di prepararla al meglio”.

 

Appuntamento dunque a sabato 28 novembre per la terza giornata della Autumn Nations Cup, l’Italia affronterà la Francia alle 21.10 allo Stade de France di Parigi, incontro trasmesso in diretta dal canale 20 di Mediaset.

 

 

 

Risultati e classifiche di Autumn Nations Cup - clicca sul match per tabellino e statistiche

Foto Federugby 

 

 

 

 

 

 

 

Consulta il catalogo palloni RM: 

Linea palloni da rugby RM Rugbymeet

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi