x

x

Ci eravamo lasciati lo scorso anno con Vittorio Munari, Direttore Generale del Petrarca, alle prese con una valutazione del suo club primo in classifica, delle paure per questa nuova ondata di contagi covid e sulle sue perplessità sull’implemento del TMO in Peroni Top10. “In teoria sono cose positive, ma bisogna vedere l'applicazione sul campo…” (leggi l’articolo).

L’ex voce del Sei Nazioni su DMAX commenta questo calo, in un certo senso prevedibile, di spettatori allo stadio sia nel massimo campionato italiano che a seguito della Nazionale (Italia - All Blacks solo 30.000 spettatori ndr).

 

“Non credo sia un problema solo del rugby, la gente segue meno tutti gli sport, preferisce guardarli in televisione, dove la proposta è fin troppo ampia e quotidiana e io che la televisione l'ho fatta per tanti anni, arrivo a dire dannosa. Però è chiaro che se lo spettacolo fosse migliore gli spettatori aumenterebbero”.

“Faccio un esempio musicale; al concerto del mio amico Mario vado a sentirlo, per farlo contento, ma se suonano i Rolling Stones ci vado perché sono bravi. Torniamo a noi: il Petrarca quello che può fare con le proprie forze lo fa vincendo le partite. Il resto tocca agli altri” spiega Munari dal Gazzettino.

 

La Federazione guidata da Marzio Innocenti può fare qualcosa? “Non si pub negare che qualcosa sta cercando di fare. Però chi pensa che il rapporto che inevitabilmente c'è tra Innocenti e il Petrarca ci favorisca, che ci porti ad avere dei vantaggi, non ha capito proprio niente e uso questo termine per non diventare offensivo”.

 

A proposito di stadi il Petrarca è tornato a giocare al Plebiscito, un impianto da oltre 9.000 posti a sedere, a fronte di un indice spettatori che, ad eccezione del derby, è sotto le 1000 presenze.

“Scelta che confermerei; almeno quando arrivano i tifosi del Rovigo possono entrare tutti. Alla Guizza la metà sarebbero dovuti rimanere fuori…”.

 

 

Risultati e classifica di Top10 - clicca sul match per tabellino e statistiche

Foto Alfio Guarise

 

 

 

Consulta l'intero catalogo RM - materiale per il rugby ad ogni livello

 

 

 

Visita lo Shop online Rugbymeet 

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi