x

x

Gli Azzurri del rugby al Quirinale - foto Fir
Gli Azzurri del rugby al Quirinale - foto Fir

L’Italia è in raduno al quartier generale di Bourgoin-Jallieu, in attesa di scendere in campo per la seconda sfida della Pool A dopo Francia - All Blacks in programma venerdì sera. Guardando la rosa azzurra notiamo che dei 33 atleti convocati 13 sono di formazione straniera (Inghilterra, Scozia, Francia, Argentina, Sudafrica, Nuova Zelanda e Australia), gli ultimi Dino Lamb e Paolo Odogwu, entrambi inglesi. Per un confronto con i Mondiali precedenti: nel 2019 in Giappone con il ct irlandese O'Shea erano 9 su 31.

L’obiettivo dichiarato è quello inseguito da nove edizioni, accedere ai quarti di finale, impresa sfiorata nel 1987 per differenza punti e accarezzata proprio a Saint Etienne nel 2007 contro la Scozia. Passano ai quarti solo le prime due di ogni poule e l’Italia in 10 edizioni è capitata con la Nuova Zelanda 7 volte. La nazionale allenata dal neozelandese Crowley è tuttavia arrivata in costante crescita all’appuntamento e chissà che proprio contro Francia o All Blacks arrivi il risultato sognato.

Il Presidente Marzio Innocenti intervistato al Quirinale da Christian Marchetti del Messaggero: «Questa è una squadra giovane che può e deve fare bene, ovvero tentare di arrivare ai Quarti di finale in questi Mondiali così difficili e affascinanti e che maturerà completamente per la prossima Coppa del Mondo».

«Crowley (che lascerà gli azzurri dopo la Coppa perché non gli è stato rinnovato il contratto come aveva chiesto) ha selezionato un gruppo che mi piace molto, molto forte ed eclettico, ricco di talenti orgogliosamente azzurri che rappresentano il movimento italiano o che sono cresciuti in altre nazioni».

 

Pronostici:
 

Il ct Kieran Crowley: «Alleno l'Italia e quindi sto con gli azzurri, ma sono kiwi (vincitore della Coppa del mondo 1987) e quindi dico anche All Blacks, poi nel nostro staff c'è chi punta sull'Inghilterra e infine, sì, il Sudafrica è molto forte».
 

Il capitano Michele Lamaro non ha dubbi: «Irlanda»

 

L'Italia esordirà contro la Namibia sabato alle ore 13.00  allo Stade Geoffroy Guichard di Saint Etienne e in diretta TV su Rai 2 e su Sky Sport. 


> La programmazione delle dirette TV della Rugby World Cup 2023 <

 

Questo il calendario delle partite dell’Italia nel girone della RWC 2023:

09.09 Italia v Namibia, Saint-Etienne ore 13

20.09 Italia v Uruguay, Nizza ore 17.45

29.09 Nuova Zelanda v Italia, Lione ore 21

06.10 Francia v Italia, Lione ore 21

 

> Rugby World Cup 2023: squadre, gironi, orari e stadi del Mondiale di Rugby <

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi