x

x

La seconda partita del super sabato targato Guinness Sei Nazioni vede la sfida tra Irlanda e Scozia. All’Aviva Stadium gli irlandesi sono costretti a prendere il punto di bonus offensivo per cercare di mettere pressione alla Francia che in serata sfiderà l’Inghilterra allo Stade de France di Parigi. La Scozia invece ha trovato due vittorie e altrettante sconfitte nel torneo, oggi avranno una prova davvero complicata, ma dopo il risultato del Principality Stadium di Cardiff possiamo aspettarci di tutto. Il racconto della partita:

L’irlanda passa in vantaggio grazie al drive dominante e la Scozia non può fare altro che subire, al 18’ segna il tallonatore Sheehan, Sexton trasforma, al 18’ 7-0. Nei primi 20’ è l’Irlanda a fare la partita ma la Scozia riesce a resistere tenendo fisso il risultato sul 7-0. Al 28’ vanno ancora a segno i padroni di casa grazie al raccogli e vai ripetuto con Cian Healy che riesce ad andare oltre la linea di meta e a segnare il 12-0 e poi conseguente 14-0 grazie a Sexton. Gli scozzesi accorciano con Schoeman sfruttando il suo strapotere fisico andando sul 14-5, il risultato durerà fino al 40’i giocatori tornano negli spogliatoi. 

Nella seconda frazione l’Irlanda rischia, ma è Keenan a salvare la baracca grazie ad un super placcaggio su Stewart Hogg lanciato in piena corsa verso la meta. Dopo un gran forcing irlandese vanificato diverse volte da errori arrivano a segnare con Josh van Der Flier che, sfruttando il passaggio intelligente di Gibson-Park, riesce a segnare il 19-5 che diventerà 21-5 anche grazie alla terza realizzazione in altrettante occasioni. Il XV di Farrell riesce a trovare il bonus con Conor Murray che riesce a marcare la meta che vale il +3 in classifica sui francesi che si sentono sempre più sotto pressione. 

A questo punto l’Irlanda riesce a guadagnare il comando del Guinness Sei Nazioni mandando un grande segnale alla Francia che questa sera dovrà vincere a tutti i costi contro l’Inghilterra nell’ultimo match del torneo. 

 

Tabellino: 18’ m. Sheehan tr. Sexton (7-0), 28’ Healy tr. Sexton (14-0), 34’ m. Schoeman (14-5); 60’ van der Flier tr. Sexton (21-5)

 

Irlanda: 15 Hugo Keenan, 14 Mack Hansen, 13 Garry Ringrose, 12 Bundee Aki, 11 James Lowe, 10 Johnny Sexton (c), 9 Jamison Gibson-Park, 8 Jack Conan, 7 Josh van der Flier, 6 Caelan Doris, 5 Iain Henderson, 4 Tadhg Beirne, 3 Tadhg Furlong, 2 Dan Sheehan, 1 Cian Healy

A disposizione: 16 Rob Herring, 17 Dave Kilcoyne, 18 Finlay Bealham, 19 Kieran Treadwell, 20 Peter O’Mahony, 21 Conor Murray, 22 Joey Carbery, 23 Robbie Henshaw

Scozia: 15 Stuart Hogg (c), 14 Darcy Graham, 13 Chris Harris, 12 Sam Johnson, 11 Kyle Steyn, 10 Blair Kinghorn, 9 Ali Price, 8 Matt Fagerson, 7 Hamish Watson, 6 Rory Darge, 5 Grant Gilchrist, 4 Jonny Gray, 3 Zander Fagerson, 2 George Turner, 1 Pierre Schoeman

A disposizione: 16 Fraser Brown, 17 Allan Dell, 18 WP Nel, 19 Sam Skinner, 20 Josh Bayliss, 21 Ben White, 22 Finn Russell, 23 Mark Bennett

Arbitro: Wayne Barnes (England)

Assistenti: Karl Dickson (England), Christophe Ridley (England)

TMO: Stuart Terheege (England)

 

 

 

 

Classifica 6 Nazioni 2022:

21 Irlanda 

18 Francia

10 Inghilterra

10 Scozia

7 Galles

4 Italia

 

 

 

Foto Guinness Six Nations Twitter

 

 

 

 

 

Consulta l'intero catalogo RM - materiale per il rugby ad ogni livello

 

 

 

Visita lo Shop online Rugbymeet 

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi