x

x

La 4° giornata di Top12 si apre con un minuto di silenzio (che sarà rispettato su tutti i campi d'Italia in tutte le divisioni) per la scomparsa dei tre vigili del fuoco, deceduti in servizio ad Alessandra. Tra loro c'era anche un rugbysta, Marco Triches, tesserato con gli Old Barberans.

San Donà e Colorno si danno battaglia, entrambe conquistano il bonus offensivo, e alla fine sono i padroni di casa a conquistare il match. Rovigo si aggiudica il match con Calvisano, grazie a due ottime marcature di Gianmarco Vian, Gianmarco Piva e ai piazzati di Menniti-Ippolito. Fiamme Oro vince ampiamente in casa de I Medicei, così come Valorugby, che va vince grazie ad un grande Luhandre Luus, autore di un hat-trick.

 

Rugby Rovigo-Rugby Calvisano 21-14

Nel grande match del fine settimana c'è un cambio all'ultimo minuto: l'arbitro Matteo Liperini prende il posto di Emanuele Tomò. A sbloccare il tabellino è Rovigo, che al 1' va a segno con un drop di Menniti-Ippolito (3-0). Dopo quasi mezz'ora di ottimo equilibrio, Rovigo trova la via per i pali al 29', portandosi sul 6-0 con Menniti-Ippolito. I rodigini ormai scappano via, al 33' altro piazzato di Menniti-Ippolito (9-0). Pescetto riporta i suoi in partita al 37' (9-3). Nel frattempo si infortunia Menniti-Ippolito, al suo posto entra Francesco Modena. Al 39' match riaperto da Paolo Pescetto, che va per i pali e non sbaglia (9-6). Nella ripresa meta di Gianmarco Vian: break di Moscardi, palla per Vian che va verso la bandierina, al 41' è 14-6. Al 65' gran giocata di Gianmarco Piva sull'out di destra, evita due placcaggi, e poi finisce rocambolescamente in meta (21-9). Al 71' Samuela Vunisa trova la meta che riapre il match (21-14)

 

Lafert San Donà-Rugby Colorno  44-35

Partita equilibrata allo stadio Pacifici dove la matricola Colorno mette in difficoltà i padroni di casa della Lafert andando a riposo sul 14 a14 con le mete di Pasini e Van Tonder trasformate da Mantelli per Colorno e Mozzato e Reeves trasformate da Lyle per la Lafert. Nel secondo tempo parte bene la Lafert che con un calcio di punizione di Lyle e la meta di Petrozzi,allunga per il parziale di 24 a 14. Colorno insegue e si riavvicina con la meta di Lucchin trasformata da Mantelli,San Donà non ci sta e ancora un calcio piazzato di Lyle seguito dalla meta di Steolo allunga sul 32 a 21. Una meta di punizione al 71 riavvicina Colorno per il momentaneo 32 a 28, ma nel finale la meta di Dell'Antonio e Petrozzi ristabilisce le distanze fino alla marcatura di Van Tonder trasformata da Mantelli per il 44 a 35. Player of the Match Mozzato del San Donà

 

Petrarca Padova-Rugby Viadana 13-6

Dopo una prima meta annullata dall'arbitro al Petrarca, i padroni di casa sbloccano il risultato al 16' con Marco Capraro (5-0). Al 25' Ceballos accorcia dalla piazzola (5-3). Altri due piazzati da parte di Garbisi e Ceballos portano il punteggio sull'8-6. Nella ripresa, al 48', meta di Simone Ragusi (13-6)

 

Lazio Rugby-Valorugby Emilia 7-34

Inizio esplosivo per Valorugby, che trova la prima meta della partitacon Luhandre Luus al 3' (0-7). Immediato pareggio della Lazio, che al 7' va a segno con De Gasperi (7-7). Al 36' arriva un'altra marcatura di Valorugby, che dimostra di avere una marcia in più rispetto ai bianco-celesti, meta di Malohi Vaeno (7-17). Nella ripresa subito terza meta di Valorugby, con la maul avanzante, che porta Luhandre Luus alla sua seconda marcatura (7-24). Ancora Luus al 69', che va a segno dopo che la maul ha macinato terreno (7-31). Hat trick per il giocatore sudafricano. Finisce 7-34 per Valorugby.

 

I Medicei-Fiamme Oro Rugby  9-41

I Medicei trovano il vantaggio con Dan Newton al 3' (3-0). Subito sorpasso Fiamme Oro con la meta di Davide Fragnito al 7' minuto (3-7). Altro piazzato di Newton al 18', che porta i suoi sul -1 (6-7). Le Fiamme dimostrano ancora una volta di mantenere più forza e dinamismo, e al 28' trovano la seconda meta con Alessio Guardiano (6-14). Newton al 33' segna il terzo piazzato, mantenendo i toscani in partita (9-14). A inizio secondo tempo le Fiamme marcano la terza meta con Alessandro Forcucci (9-24). Ormai le Fiamme prendono il volo, al 49' meta di Jonathan Malo (9-31). Al 56' piazzato di Azzolini, poi al 61' seconda meta per Jonathan Malo (9-41).

 

Risultati e classifica della 4° giornata di Top12-clicca sul match per tabellino e statistiche

Foto Alfio Guarise

Scopri i nuovi paradenti Sisu:

Paradenti SISU
 

Scopri la nuova liena di palloni RM

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi