x

x

Sotto i riflettori del comunale di Monigo a Treviso si è giocato il derby tra Benetton Rugby e Zebre Rugby, partita che ha segnato il ritorno del rugby giocato in Italia dopo quasi 6 mesi di assenza. In campo si sono viste due squadre volenterose ma visibilmente segnate dalla lunga inattività, cosa comune per un match di pre stagione quando non si gioca una partita vera per molto tempo, immaginate oggi a distanza di oltre 5 mesi.

Parte bene Benetton anche se poco a poco i banco verdi sprecano possesso e commettono diversi errori in attacco, complice il cartellino giallo a Lazzaroni per placcaggio alto le Zebre salgono in cattedra macinando gioco e guadagnando terreno.

Al 21’ arriva la prima meta della partita, quella di Tommaso Boni delle Zebre che in realtà è propiziata da un errore in touche proprio del pack bianco nero, il più lesto è Canna che calcia in avanti, bravo Boni a crederci e a schiacciare, il primo tempo si chiude 3-10 per gli ospiti bianco neri.

Al 50’ esce tra gli applausi delle squadre Alessandro Zanni alla sua ultima apparizione in campo al Monigo, questa potrebbe essere stata l’ultima partita per il recordman di 58 match consecutivi con la nazionale maggiore, un monumento del rugby italiano!

Al 64’ le Zebre incrementano il vantaggio grazie alla meta di Jimmy Tuivaiti, meta scaturita da un multi ruck a ridosso della linea di meta, il punteggio si porta sul 17 a 6 con due punti aggiuntivi di Rizzi, i primi in maglia zebrata.

Benetton non ci sta e continua ad attaccare, l’arbitro Piardi estrae il cartellino giallo a tempo scaduto per David Sisi colpevole di fuorigioco di rientro. Sul susseguirsi dell’azione meta del Benetton con Joaquin Riera a rendere meno amara la sconfitta.

Finisce 13-17, termina la striscia di 5 sconfitte consecutive contro Benetton per le Zebre. Il mediano delle Zebre Marcello Violi viene nominato man of the match. 

 

Note: Preoccupazione per l’infortunio al ginocchio accorso al 25’ a Michele Lamaro.

 

Tabellino: 3’ c.p. Garbisi (3-0), 21’ meta Boni tr. Canna (3-7), 38’ c.p. Canna (3-10), 44’ c.p. Garbisi   (6-10), 64’ meta Tuivaiti tr. Rizzi (6-17), 83’ meta Riera tr. Keatly (13-17).

Calciatori: 2/2 Paolo Garbisi, 1/1 Ian Keatly (Benetton Rugby). 2/3 Carlo Canna, 1/2 Antonio Rizzi (Zebre)

Cartellini: 39’ giallo Marco Lazzaroni (Benetton), 79’ giallo David Sisi (Zebre)

 

Benetton Rugby: Hayward, Sperandio, Riera, Morisi (60’ Keatley), Sarto (54’ Zanon), Garbisi (69’ Trussardi), Duvenage, Steyn, Lamaro (27’ Lazzaroni), Sgarbi (Cap), Ruzza, Zanni (50’ Zuliani), Alongi (40’ Ferrari), Baravalle (40’ Lucchesi), Nemer (60’ Traorè); All. Crowley

Zebre Rugby Club: Biondelli, Elliott (40’ Mori), Bisegni (Cap), Boni (50’ Rizzi), Bellini, Canna, Violi (66’ Palazzani), Licata (80’ Stoian), Meyer (60’ Tuivaiti), Mbandà, Krumov, Sisi, Bello (46’ Zilocchi), Bigi (58’ Ceciliani), Rimpelli (50’ Fischetti); All. Bradley

 

Arbitro: Andrea Piardi (FIR)
Assistenti: Gianluca Gnecchi (FIR) e Manuel Bottino (FIR)
TMO: Marius Mitrea (FIR)

 

Foto Alfio Guarise

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi