1 anno fa 14/09/2018 16:43

Carlo Festuccia: allarme placcaggi “sgabello”

L’ex tallonatore azzurro potrebbe scendere in campo in Top12

Carlo Festuccia, ex tallonatore di Wasps, Zebre, Racing 92 e Italia (54 caps), è stato tesserato con il Valorugby Emilia e potrebbe scendere in campo all’età di 38 anni nel caso ce ne fosse bisogno.
“Ho fatto le visite mediche e mi sono tesserato, ho accettato di poter tornare in campo perché in questo momento la squadra è in emergenza in questo particolare ruolo. Dei tre tallonatori in rosa il più giovane è infortunato da inizio stagione, Enrico Manghi è uscito malconcio da un allenamento con le Zebre ed è in forse per la partita di sabato, l’unico abile a giocare è Gatti, quindi potrei andare in panchina”.

Festuccia ha giocato la sua ultima partita due anni fa con gli Wasps, l’infortunio alla mano riportato a Londra e i quasi 37 anni di età avevano convinto l’aquilano a chiudere la sua carriera professionistica per iniziare quella da allenatore della mischia a Reggio Emilia.

Ma dopo due anni di inattività sei pronto per ricominciare?
“Quando giovavo pesavo 107 kg, ora peso 102 ma mi sono comunque tenuto in forma andando in bici. Inoltre ho lanciato qualche touche in allenamento e ho fatto pure qualche mischia. Ma ripeto, giocherò solamente in caso di vera necessità.”

E’ tanto distante il livello del Top12 rispetto a quello della Premiership?
“C’è un abisso - ammette Festuccia -. La Premiership è un campionato di altissimo livello, il ritmo e l’intesità a cui si gioca a quel livello non è paragonabile con il campionato italiano.”

Carlo Festuccia però ha ben chiara una cosa, e vuole portarci all’attenzione quella che secondo lui è una problematica da non sottovalutare in Italia: il “placcaggio  sgabello”.

“Ho giocato in Francia e Inghilterra ma non ho mai visto tanti placcaggi “sgabello” come in Italia”.

Definisci per gli amanti del rugby meno esperti cosa intendi con placcaggio sgabello.
“Sono quei placcaggi dove il giocatore si butta sotto le ginocchia dell’avversario, a spalla chiusa, senza chiudere con il braccio”.

“Lo scorso campionato ho visto diversi episodi di questo tipo non puniti dal direttore di gara. Spero che quest’anno gli arbitri abbiano un occhio di riguardo su questo particolare perché è un gesto molto pericoloso, sia per il giocatore che subisce il placcaggio che per il placcatore che rischia di prendere delle ginocchiate in testa.”

Il Valorugby Emilia dell’Head Coach Roberto Manghi ha annunciato la formazione che partirà per Firenze per sfidare I Medicei, Carlo Festuccia non è nella lista, sarà (forse) per la prossima.

Tutte le formazioni della 1° giornata di Top12 - Clicca sul match

Il calendario di Top12

 

isita Rugbymeet Shop e scopri tutte le offerte

notizie correlate

La squadra Rugbymeet Academy 2019

La squadra Rugbymeet Academy 2019

Paul Griffen, Carlo Festuccia e Umberto Casellato i coach delle Rugbymeet Academy
Rugbymeet Player Academy: Carlo Festuccia forma prime linee

Rugbymeet Player Academy: Carlo Festuccia forma prime linee

Lo stage specializzato per Tallonatori e Piloni con un check sul nuovo regolamento
Rugbymeet Player Academy: Carlo Festuccia forma prime linee

Rugbymeet Player Academy: Carlo Festuccia forma prime linee

Lo stage specializzato per Tallonatori e Piloni
Rugbymeet Camp 2019 con Carlo Festuccia e Andrea Marcato

Rugbymeet Camp 2019 con Carlo Festuccia e Andrea Marcato

Aperte le iscrizioni al Rugbymeet Summer Camp 2019, tutte le info
Rugbymeet Coach Academy: sistema difensivo con Carlo Festuccia

Rugbymeet Coach Academy: sistema difensivo con Carlo Festuccia

A Marzo le Coach Academy sulla difesa, Rugby Parabiago e CUs Pisa le società ospitanti
Rugby Viadana: coach Victor Jimenez sulle nuove regole

Rugby Viadana: coach Victor Jimenez sulle nuove regole

“Non abbiamo grandi aspettative, ma non ci poniamo limiti”

ultime notizie di Top12

notizie più cliccate di Top12