1 mese fa 21/09/2019 13:42

Gli All Blacks non muoiono mai, Sudafrica battuto 23-13

Alla vigilia della Coppa del Mondo erano in calo, ma questa partita ha dimostrato il contrario. La Nuova Zelanda è praticamente qualificata 1° nel girone

All'International Stadium di Yokohama si gioca la finale anticipata tanto annunciata, quella tra Nuova Zelanda e Sudafrica. Per gli All Blacks l'indisponibile Brodie Retallick lascia spazio a Scott Barrett. Per il Sudafrica si tratta della prima Rugby World Cup capitanata da un giocatore di colore: Siya Kolisi.

Handre Pollard trova il vantaggio per il Sudafrica dopo appena due minuti di gioco: 0-3. Primo quarto d'ora di gioco molto chiuso, con gli All Blacks in seria difficoltà nel gestire la pressione degli Springboks. Al 19' grave errore di Pollard dalla piazzola, che sbaglia da distanza ravvicinata. Al 21' passaggio pessimo di de Klerk, Mo'unga ricalcia in avanti dove c'è spazio aperto, Mapimpi riesce a placcare Mo'unga ma non lo rilascia. Si va per i pali: 3-3. Un minuto dopo ottimo gioco ancora di Mo'unga, che calcia a lato per Sevu Reece, l'ala accelera sulla fascia, palla per Ardie Savea che continua ad avanzare. All Blacks nei 22 avversari, palla per Beauden Barrett, che da buon playmaker si infila tra le maglie, offload per Bridge che schiaccia in meta: 10-3. La Nuova Zelanda si è svegliata: break di Lienert Brown, palla per Scott Barrett che vola in mezzo ai pali: 17-3.

Nella ripresa, al 46', gran fiammata di Kolbe che evita due placcaggi e scatta sulla fascia, perde l'ovale che viene portato nell'area di meta da Barrett. Bravissimo l'estremo All Blacks ad uscire dall'area per ripartire, break di Lienert Brown che prova un offload ma l'ovale viene intercettato. Gli Springboks ripartono, da una ruck du Toit non ha nessuno davanti che lo contrasta, si stacca dal raggruppamento e va a segnare indisturbato in mezzo ai pali: 17-10. Al 59' Pollard accorcia le distanze con un drop: 17-13. Al 66' altro piazzato per gli All Blacks, che si portano sul +7 con Mo'unga. Al 70' ancora un piazzato degli All Blacks con Barrett a segno: 23-13. Al 76' un'altra fiammata di Cheslin Kolbe, che parte dalla metà campo, evita almeno tre placcaggi facendo impazzire la difesa neozelandese; ma gli All Blacks riescono a rubare l'ovale e a calciare in touche. Nel finale i sudafricani trovano una touche nella metà campo avversaria, provano a ripartire per trovare almeno tre punti per il bonus, ma c'è un in avanti. Gli All Blacks vincono 23-13 e, al 99%, andranno ai quarti di finale da primi nella classifica del girone B.

Gli Springboks partono bene, ma nel gioco rotto hanno subito due mete decisive per l'incontro. Ottima performance di Cheslin Kolbe, Faf de Klerk e Eben Etzebeth. Gli All Blacks non cedono mai durante l'incontro, nemmeno nei momenti di massima tensione. Partita da incorniciare per Beauden Barrett, Anton Lienert Brown, Kieran Read, Richie Mo'unga e Ardie Savea.

 

Tabellino: 2' cp. Pollard (0-3), 22' cp. Mo'unga (3-3), 24' meta Bridge tr. Mo'unga (10-3), 27' meta S.Barrett tr. Mo'unga (17-3), 48' meta du Toit tr. Pollard (17-10), 59' drop Pollard (17-13), 66' cp. Mo'unga (20-13), 70' cp. Barrett (23-13)
Calciatori: 4/5 Richie Mo'unga (Nuova Zelanda), 1/1 Beuden Barrett (Nuova Zelanda), 3/4 Handre Pollard (Sudafrica)

Nuova Zelanda: 15 Beauden Barrett, 14 Sevu Reece, 13 Anton Lienert-Brown, 12 Ryan Crotty, 11 George Bridge, 10 Richie Mo’unga, 9 Aaron Smith, 8 Kieran Read (c), 7 Sam Cane, 6 Ardie Savea, 5 Scott Barrett, 4 Sam Whitelock, 3 Nepo Laulala, 2 Dane Coles, 1 Joe Moody
A disposizione: 16 Codie Taylor, 17 Ofa Tu’ungafasi, 18 Angus Ta’avao, 19 Patrick Tuipulotu, 20 Shannon Frizell, 21 TJ Perenara, 22 Sonny Bill Williams, 23 Ben Smith

Sud Africa: 15 Willie le Roux, 14 Cheslin Kolbe, 13 Lukhanyo Am, 12 Damian de Allende, 11 Makazole Mapimpi, 10 Handré Pollard, 9 Faf de Klerk, 8 Duane Vermeulen, 7 Pieter-Steph du Toit, 6 Siya Kolisi (c), 5 Franco Mostert, 4 Eben Etzebeth, 3 Frans Malherbe, 2 Malcolm Marx, 1 Steven Kitshoff
A disposizione: 16 Bongi Mbonambi, 17 Tendai Mtawarira, 18 Trevor Nyakane, 19 RG Snyman, 20 Francois Louw, 21 Herschel Jantjies, 22 Frans Steyn, 23 Jesse Kriel

International Stadium, Yokohama
Arbitro: Jérôme Garcès (France)
Assistenti: Romain Poite (France), Karl Dickson (England)
TMO: Graham Hughes (England)

Man of the match: Beauden Barrett (Nuova Zelanda)

 

Clicca qui per tutte le dirette (in Italia) della Rugby World Cup 2019

Risultati e classifiche dei gironi della Rugby World Cup 2019 - clicca sul match per tabellino e statistiche

Foto Twitter @offtheball

Scopri i nuovi paradenti Sisu:

Paradenti SISU

Aldo Nalli  1 mese fa

Beh, comunque di sicuro non è il Sudafrica che abbiamo battuto. Prepariamoci

Michele Morra  1 mese fa

Partita veramente strana,il SA sembrava in giornata di grazia ed invece si sono persi per strada in men che non si dica.Poveri noi,portiamoci il pallottoliere perchè ad un certo punto perderemo il conto.

notizie correlate

Aaron Cruden tornerà in Nuova Zelanda per il Super Rugby 2020

Aaron Cruden tornerà in Nuova Zelanda per il Super Rugby 2020

Pronto per lui il ritorno agli Chiefs, in vista della prossima stagione
I ringraziamenti di Sonny Bill Williams agli All Blacks [VIDEO]

I ringraziamenti di Sonny Bill Williams agli All Blacks [VIDEO]

Prima della partenza per il Canada SBW ringrazia gli All Blacks
All Blacks: la fine di un'Era

All Blacks: la fine di un'Era

Si chiude un glorioso capitolo della storia dei tutti neri
Sonny Bill Williams regala le scarpe al piccolo tifoso [VIDEO]

Sonny Bill Williams regala le scarpe al piccolo tifoso [VIDEO]

Il giocatore neozelandese, alla sua ultima partita internazionale, regala le scarpe ad un ragazzino
Tutte le Nominations dei World Rugby Awards 2019

Tutte le Nominations dei World Rugby Awards 2019

Gli Stati Uniti portano tre candidature, bene il Giappone con due nominations
Kieran Read nel giorno dell'addio: "Questa maglia significa molto, fa parte della mia vita"

Kieran Read nel giorno dell'addio: "Questa maglia significa molto, fa parte della mia vita"

Le parole di Kieran Read, Steve Hansen e Warren Gatland al termine della finale per il 3° posto di Rugby World Cup

Rugby Win

  • Rugbywin Championship 2019/2020  

    RUGBYWIN

    Cos'è RugbyWin?

    RygbyWin è il gioco che mette alla prova la tua conoscenza del rugby nazionale e internazionale!

    Chi vince e chi perde? Ogni settimana testeremo la vostra abilità proponendovi 10 partite a cui darete il vostro pronostico. La classifica settimanale determinerà i migliori Rugbymeeters della giornata mentre la classifica generale di fine stagione decreterà il vincitore dell’anno.

    Cosa aspetti? Gioca con noi, il migliore riceverà a casa il regalo della settimana! 

ultime notizie di Rugby World Cup

notizie più cliccate di Rugby World Cup