1 mese fa|5 mesi fa 02/10/2018 17:25

Sami Panico si difende “non spaccio, guadagno bene grazie al rugby”

Il Presidente Fir Alfredo Gavazzi: “credevamo che con il rugby potesse riscattarsi”

Sabato il giocatore delle Zebre Rugby Club e della nazionale italiana Sami Panico è stato arrestato dai Carabinieri di Torvaianica. Il giocatore è stato trovato in possesso di quasi due chili di sostanze stupefacenti e 10.700 euro in contanti nella sua abitazione. Il giudice di Velletri ha convalidato ieri l'arresto dell'atleta e disposto gli arresti domiciliari.

Le sostanze in possesso del pilone avrebbero potuto fruttare fino a 8.000 dosi secondo Il Messaggero, Panico si difende dalle pagine del quotidiano: “mai fatto uno spinello, sono un atleta. E gli stupefacenti non erano per spaccio. Non ho bisogno di vendere droga, guadagno bene grazie al rugby”.

Commenta questa brutta pagina di Rugby il Presidente Fir Alfredo Gavazzi dal Corriere dello Sport: “davvero un peccato. Conoscevamo bene la sua situazione, i problemi in famiglia e credevamo che con il rugby potesse vivere il suo riscatto. Per questo avevamo un motivo in più per ammirare le sue prestazioni in campo. I fatti degli ultimi giorni ci hanno lasciati a bocca aperta. Purtroppo, adesso, c'è ben poco da fare.”

Sami Panico, oggi 26enne, dopo aver debuttato nel massimo campionato italiano con la Lazio Rugby è passato a Calvisano dove ha vinto gli scudetti 2014 e 2015. Quattordici mesi fa il passaggio in Pro14 con le Zebre, in Nazionale ha raccolto 10 caps ed è stato uno dei protagonisti della vittoria dell’Italia sul Sudafrica nel novembre 2016.

 

Foto Stefano Delfrate

 

Visita lo Shop online di Rugbymeet e scopri tutte le offerte

notizie correlate

Il discorso di fine anno del Presidente FIR Alfredo Gavazzi [VIDEO]

Il discorso di fine anno del Presidente FIR Alfredo Gavazzi [VIDEO]

“Ho il dovere morale di ricostruire il nostro patrimonio rugbistico”
Contatti tra FIR e Eddie Jones per il dopo O’Shea

Contatti tra FIR e Eddie Jones per il dopo O’Shea

Eddie Jones: “l’Italia può essere tra le prime 8 al mondo”
Stadio Flaminio: iniziati i lavori di bonifica della vecchia casa del rugby

Stadio Flaminio: iniziati i lavori di bonifica della vecchia casa del rugby

Il Flaminio potrebbe tornare ad essere la “casa della palla ovale”
Dal 2019 la FIR diventa socio del PRO14

Dal 2019 la FIR diventa socio del PRO14

Due squadre italiane nel Pro14 sino al 2023
Chiuso l'accordo tra FIR e Credito Sportivo

Chiuso l'accordo tra FIR e Credito Sportivo

Accesso a mutuo agevolato per tutte le società affiliate FIR

Rugby Win

ultime notizie di Pro14

notizie più cliccate di Pro14