1 anno fa|2 anni fa 17/03/2017 13:03

Accademie FIR: ridimensionamento e grossi tagli in vista

Marzio Innocenti commenta: “non vi sentite truffati?”

La tanto chiacchierata “questione Accademie”, uno dei temi principali del dibattito pre-elezioni federali è alla svolta. La FIR sta facendo retromarcia ridimensionando la struttura impostata fino ad oggi, una struttura Accademie (tra Accademie U20, U18 e U16) che ha avuto e sta avendo costi molto elevati, un monte spese di circa 5 milioni di Euro annui per mantenere centri di formazione, strutture, allenatori fuori sede ecc. Costi che dovrebbero essere ridotti sino a 1,3 milioni l’anno. 

Lo scrive La Nuova Venezia: le Accademie Under 18 passeranno da 9 a 4, e saranno posizionate a Milano, Treviso/Mogliano, Prato e Roma (quella romana resterà quella geograficamente più a sud).

Forti tagli anche per i Centri di formazione Under 16 che in Italia sono ben 32, con un costo enorme per la Federazione che di fatto allontana da casa centinaia di ragazzi adolescenti che  inseguono il “sogno professionismo”.

Par di capire che la rivisitazione dei 32 centri coinvolgerà comunque i tecnici che però la formazione l'andranno a fare nei club del territorio. Tutto sarà a un tiro di schioppo da casa. 

La Nuova Venezia conclude svelando anche delle cifre nel dettaglio: II risparmio del taglio accademico inizierà da luglio, poi diventerebbe totale dal 2018. II monte spesa di circa 5 milioni, si dovrebbe asciugare di circa 1,3 milioni a regime. Resteranno intatte altre fonti di spesa: 8 milioni fra Parma e Treviso, 360 mila euro ai 4 club d'Eccellenza che vanno ai playoff e 150mila agli altri, 1,5 milioni per l'attività degli azzurri, i fondi Erc per l'attività di coppa.

Commenta così Marzio Innocenti, leader di Pronti al Cambiamento:
“Sto pensando che con i centri di formazione e le accademie e con le promesse a loro legate l'attuale presidente è riuscito a farsi rieleggere. Sono passati cinque mesi e tutto questo viene cancellato. Ma voi che avete deciso di votarlo perché avevate un 'accademia vicina o addirittura un vostro centro di formazione o un progetto speciale non vi sentite truffati?
E il sud che adesso è stato abbandonato al suo destino che dice? Voi a cui il nostro progetto era stato presentato dai vari guardiaspalla del presidente come i cattivi del nord che volevano affossare il sud cosa pensate? Lo avete letto il nostro programma? Avete letto che se noi avessimo vinto avremmo cancellato accademie e centri di formazione mantenendoli solo al sud e nelle aree disagiate dove erano veramente necessari? Non lo avevate letto? Vi eravate fidati di quello che dicevano i federali? Male, adesso vi hanno servito il piatto che impedirà ad un ragazzo siciliano, campano, abruzzese di provare a sviluppare le sue qualità e ce lo dobbiamo mangiare tutti insieme. Questa storia mi ricorda quella del pifferaio magico che porta tutti i topi nell'abisso incantandoli con la musica, ma la colpa è dei topi che avevano voluto credere quello che non era vero. Buon rugby a tutti”

Intanto la FIR, riunitasi ieri a Bologna, annuncia di aver approvato il bilancio Preventivo 2017:
Il Consiglio Federale ha approvato il Bilancio Preventivo 2017, che evidenzia un risultato positivo per euro 604.898,18 (seicentoquattromilaottocentonovantotto,18 euro), e tornerà a riunirsi sempre a Bologna nel pomeriggio di venerdì 24 marzo. 

Samuele Bartolini  1 anno fa|2 anni fa

Il minimo visto i risultati ottenuti con queste accademie! Se servono servono al Sud, perché non mantenere quella di Catania o Benevento invece di quella di Prato?

notizie correlate

Iscrizioni aperte alla Verona Rugby Academy

Iscrizioni aperte alla Verona Rugby Academy

Il programma e i costi dell’Academy di Verona
Filippo Frati sul Campionato U18 e sull’Accademia U20 di Calvisano

Filippo Frati sul Campionato U18 e sull’Accademia U20 di Calvisano

“Non è corretto nei confronti della altre squadre di Top 12”
Italia U20: l’intervista a Matteo Moscardi

Italia U20: l’intervista a Matteo Moscardi

L’Accademia, la Nazionale U20 e quel sogno chiamato Benetton
Andrea Lovotti e il Sei Nazioni dal punto di vista del pilone

Andrea Lovotti e il Sei Nazioni dal punto di vista del pilone

Come vedono i piloni questa moda di spostare le terze linee in seconda?
Rugby Academy Femminile di Stanghella: ecco Stephen Mark Harries

Rugby Academy Femminile di Stanghella: ecco Stephen Mark Harries

Il gallese è il primo consulente esterno della prima Women's Rugby Academy italiana
La prima Accademia di rugby Femminile d’Italia nasce a Stanghella

La prima Accademia di rugby Femminile d’Italia nasce a Stanghella

Rugby Women’s Academy: il programma inedito del progetto
A raduno più di cento tra i migliori giovani U18 nazionali

A raduno più di cento tra i migliori giovani U18 nazionali

Tre giorni di ritiro congiunto a Calvisano per i migliori U18 d’Italia

Rugby Win

ultime notizie di Fir

notizie più cliccate di Fir