14 giorni fa 24/11/2019 11:38

Amerino Zatta non accetta la mancanza di pubblico a Monigo

Le dichiarazioni di Kieran Crowley, Tommaso Allan e Amerino Zatta al termine di Benetton-Northampton Saints

La sconfitta arrivata contro Northampton brucia... tantissimo. Un in avanti volontario all'85° ha rovinato il finale di gara. Per quello visto in campo il pareggio sarebbe stato il risultato ideale.

Tante, troppe le decisioni dubbie da parte dell'arbitro Mike Adamson, a testimonianza che le direzioni di gara nel Pro14 continuino a vedere un metro di giudizio difficile da concepire.

Al Gazzettino di Treviso parlano il coach Kieran Crowley e il capitano di Benetton Tommaso Allan, soddisfatti per la prestazione ma, ovviamente, delusi per il risultato finale.

Kieran Crowley: "Sono molto amareggiato per i ragazzi, che hanno dato tutto in questa partita pur di uscire vincitori. Sono amareggiato per lo staff e per i tifosi. Potevamo pareggiare o addirittura vincere. È normale che sia deluso per il risultato".

"Non ha molta importanza ciò che penso, l'arbitro ha deciso così e dobbiamo attenerci a quanto è successo".

Tommaso Allan: "C'è molta amarezza in noi, perchè prima di quel calcio di punizione ci sono state almeno due azioni dubbie, tuttavia possiamo fare poco per quanto è accaduto. Abbiamo giocato un ottimo primo tempo, nella ripresa, in quei primi 15 minuti, in inferiorità numerica c'è stato un pò di shock. Northampton ha giocato bene, ha prodotto buone azioni offensive. Dobbiamo rivedere la partita, valutare certe situazioni e migliorare".

Poi parla Amerino Zatta (La Tribuna Treviso), presidente del Benetton, che lamenta la pochezza del pubblico e la mancanza di risposta da parte dei tifosi trevigiani a Monigo, e paventa la possibilità di lasciare l'impianto:

"Chi ha avuto la fortuna di esserci capirà che la sconfitta è immeritata, ma la mia amarezza è un'altra: vedere appena 3 mila spettatori per una partita contro una squadra in testa al campionato di Premiership. E dico che di sforzi la società e il comune ne hanno fatti, ma la risposta del pubblico trevigiano è inesistente."

"Credo che bisognerà fare una riflessione e prendere in considerazione la possibilità di giocare in altre città. Non è possibile partecipare alla Champions Cup, investire soldi, e poi vedere una risposta del genere".

"Proporrò un Benetton itinerante, non necessariamente in Veneto, ma in qualsiasi altra parte dove ci vorranno."

 

Risultati e classifiche di Champions Cup

Review di Benetton-Northampton Saints 32-35

 

Foto Alfio Guarise

Scopri i nuovi paradenti Sisu:

Paradenti SISU
 

Scopri la nuova liena di palloni RM

Aldo Nalli  14 giorni fa

Che scoperta, chissà perché tutte le altre squadre sono in grandi città locali, dove trasporti, servizi, affluenza e ricettività sono migliori... Comunque, personalmente parlando, se voglio andare a vedermi la partita si cartellino con la famiglia, tra biglietti, mangiare e bere, ricordino per i bambini, Venezia, autostrada ecc supero anche i 150€, caro presidente, non tutti e non tutte le volte le persone normali possono

Nicola Cherici  13 giorni fa

Sbagliato o giusto che sia la gente in Italia vuole vincere. E certo gli arbitraggi che mediamente subiamo non aiutano. Il rugby sembra sempre più confinato alle solite nazioni, almeno in Europa.. 30 anni fa la Fifa organizzò un progetto opposto aiutando con arbitraggi pilotati nazioni popolose ma con minor storia calcistica al fine di far crescere l'intero movimento..

Michele Morra  13 giorni fa

Certo che la gente di Treviso e dintorni sono davvero degli ingrati,dopo tanti sforzi fatti per mettere insieme una squadra competitiva nemmeno si degnano di popolare gli spalti dello stadio.Mica si compete per vincere?L'importante è partecipare(e pagare il biglietto).Fuor di ironia,il tapino si è mai accorto che anche quando gioca la nazionale la gente comincia a scarseggiare sugli spalti?Ha provato a darsi una risposta o siamo proprio un popolo di ingrati da nord a sud?

Mattia Brignoli  13 giorni fa

Al di là di un superficiale blatericcio e populismo inutile fine a se stesso, mi piacerebbe far ragionare il prossimo. Il tessuto socio-economico in Italia è uno schifo e la forbice sociale ha raggiunto divari quasi inimmaginabili 20 anni fa..... È chiaro che ad oggi il 90% delle famiglie in Italia non ha alcun potere di acquisto ed è altrettanto evidente che, a peggiorare la situazione, Treviso non ha infrastrutture, servizi e trasporti in grando di definirsi moderne, figuriamoci definirle al passo con le metropoli europee. Io lo dico da anni e anche su questo sito da anni continuo ad alta voce ad affermare con forza quanto sia necessario ed impellente "aprire" o muovere una franchigia a Milano. Una delle metropoli più in crescita d'Europa e sicuramente la più sana, in termini socio-economico, d'Italia. Oltre che più popolata! Tipo perché non proporsi per la gestione di San Siro e renderlo lo stadio ufficiale della nazionale italiana rugby? Con una franchigia di supporto? Secondo voi è un caso che anche nel calcio o nel basket sia proprio a Milano il record di affluenza negli stadi e nei palazzetti dello sport???

notizie correlate

Benetton-Cardiff 28-31, luci ed ombre di una sconfitta

Benetton-Cardiff 28-31, luci ed ombre di una sconfitta

Crowley "Dovevamo gestire meglio, pulire le ruck e rotolare via", Zatta "Sono contento per il pubblico, deluso per il risultato"
Amerino Zatta "Ci abbiamo creduto, fino a quando Owens non ha fischiato la fine"

Amerino Zatta "Ci abbiamo creduto, fino a quando Owens non ha fischiato la fine"

Le dichiarazioni di Crowley, Pavanello e Zatta alla fine del match. A Treviso 500 tifosi davanti al maxi-schermo
Benetton Rugby: Amerino Zatta “obbiettivi importanti con il nuovo Pro14”

Benetton Rugby: Amerino Zatta “obbiettivi importanti con il nuovo Pro14”

Il presidente bianco verde commenta il nuovo formato del campionato
Benetton Rugby: il presidente Zatta “il Benetton ha solo bisogno di stima e fiducia”

Benetton Rugby: il presidente Zatta “il Benetton ha solo bisogno di stima e fiducia”

“Sarà interessante potersi confrontare con due realtà che arrivano dal Super Rugby”
Benetton Rugby: Zatta, due Accademie in Serie A dalla prossima stagione

Benetton Rugby: Zatta, due Accademie in Serie A dalla prossima stagione

Accordo con il Pro12 prolungato al 2020 per il Benetton, novità per i Permit Players
Benetton Rugby: La presentazione della stagione con Amerino Zatta e Antonio Pavanello

Benetton Rugby: La presentazione della stagione con Amerino Zatta e Antonio Pavanello

Zatta "La conferma di Zanni punto di svolta, quest'anno vogliamo arrivare tra le prime 8"

Rugby Win

  • Rugbywin Championship 2019/2020  

    RUGBYWIN

    Cos'è RugbyWin?

    RygbyWin è il gioco che mette alla prova la tua conoscenza del rugby nazionale e internazionale!

    Chi vince e chi perde? Ogni settimana testeremo la vostra abilità proponendovi 10 partite a cui darete il vostro pronostico. La classifica settimanale determinerà i migliori Rugbymeeters della giornata mentre la classifica generale di fine stagione decreterà il vincitore dell’anno.

    Cosa aspetti? Gioca con noi, il migliore riceverà a casa il regalo della settimana! 

ultime notizie di Champions Cup

notizie più cliccate di Champions Cup