5 mesi fa 21/03/2019 20:00

Sei Nazioni 2019, forte calo d'affluenza sugli spalti

Sfiorati a malapena i 50.000 contro Irlanda e Francia

Spettatori in calo, visibile dal pubblico, visibile dai banner degli sponsor che sistematicamente riempiono i posti vuoti all'interno dello Stadio Olimpico.  Lo scorso anno le cose sono andate sicuramente meglio: 61.000 spettatori per Italia-Inghilterra, 60.000 per Italia-Scozia. 

Nel 2017 assistemmo ad un primo drastico calo d'affluenza, con i 40.900 spettatori per Italia-Galles. Nelle due sfide successive, con Irlanda e Francia, le cose migliorarono: 50.700 per la prima partita, 51.000 per la secondo.

E quest anno il pubblico ha deciso di respingere nuovamente l'offerta Azzurra... per svariati motivi. Risultati scadenti, prezzi troppo onerosi per le famiglie italiane, viaggi da affrontare per raggiungere Roma, e uno Stadio collegato malissimo con la Stazione Termini (la prima fermata della Metropolitana è situata a 3 km e gli autobus sono un miraggio).

Il segnale che questo Sei Nazioni non avrebbe suonato una bella musica sugli spalti si sono visti in occasione di Italia-Galles, quando appena 38.700 spettatori erano giunti sugli spalti dell'Olimpico. Le cose sono migliorate il 26 febbraio, quando con Italia-Irlanda abbiamo sfiorato i 50.000 spettatori (49.720 per la precisione). Infine, sabato scorso, il botteghino ha fatto registrare 48.800 spettatori per Italia-Francia. L'offerta della visita gratuita ai musei "acquistando un biglietto del Sei Nazioni" non sembra essere stata attrattiva, e in previsione dei pochi spettatori la Peroni, sponsor storico, ha detto di no all'enorme gazzebo solitamente allestito all'esterno dello Stadio. Un totale di 137.220 spettatori, un risultato di poco inferiore al traguardo dei 150.000 voluti dalla FIR.

Un segnale che proprio non piace. Risultati troppo lontani dai 70.000 spettatori che l'Olimpico riusciva a registrare fino al 2016; questo è il segnale che la rugbymania, esplosa nel 2007 con quella storica vittoria a Murrayfield, ormai si sta esaurendo. E se i risultati in campo non miglioreranno, quelli sugli spalti continueranno a peggiorare.

 

Risultati e classifica della 5° giornata di Guinness Sei Nazioni 2019 - clicca sul match per tabellino e statistiche

Foto Alfio Guarise

 

 

 

La cover della tua squadra di rugby solo nello shop di Rugbymeet

Aldo Nalli  5 mesi fa

Spendere almeno 150€ tra viaggio biglietto e mangiare, escludendo alloggio,. per vedere l'Italia perdere sistematicamente, mi pare un po' troppo

Mattia Brignoli  5 mesi fa

Per "vedere" l'Italia perdere... Lei o è un inguaribile ottimista o non è mai stato all'Olimpico: "vedere" è un parolone! al massimo per "non vedere" l'Italia perdere. L'unico problema è che fanno il 6N in uno stadio obsoleto ancora prima d'esser costruito e che è in una parte dell'italia, Roma, che sta al rugby come la Groenlandia al calcio... ma a quanto pare che sia su sto sito, sia in federazione non lo capiscano... Se l'anno prossimo facessero il 6N a San siro, ci gioco il testicolo destro che l'affluenza aumenterebbe subito. Poi chiaro se l'Italia fosse competitiva aiuterebbe ma credetemi: anche se lo fosse a Roma l'affluenza rimarrebbe comunque molto bassa.

Sergio Anzani  5 mesi fa

È ora di voltare pagina, via Gavazzi con tutta la sua banda di incapaci, via le franchigie e le accademie che sercono a poco, lavorare sui Club e sugli atleti italiani e per gli equiparati solo pochi ma buoni.

Kristian Gatta  5 mesi fa

A San Siro Milan e Inter hanno già bocciato più di una volta l'utilizzo del campo per il rugby.

Ettore Adriano  5 mesi fa

Spostare il 6 Nazioni al Nord? Abbiamo appurato che non serve più uno stadio da 70.000 posti come Roma o Napoli, perché allora non avvicinarci a Veneto e Lombardia, si potrebbe giocare al Bentegodi di Verona (31,000 posti), al Rigamonti di Brescia (17,000), a Bergamo nello stadio dell'Atalanta (21,000), Torino (28,000), al Tardini di Parma (22,000), Ferraris di Genova (36,000), al Brianteo di Monza (18.000), aggiungete voi se ne conoscete altri

Mattia Brignoli  5 mesi fa

Sig. Gatta chiaro San Siro era un esempio perché l'unico stadio cumunale decente su tutto il territorio Italiano. Il punto che volevo farvi considerare e che cerco di esporre da diversi anni anche in federazione e che i nostri pseudo giornalisti non vogliono capire (perché fa comodo alla.stampa strumentalizzare i problemi), è il seguente: nello sport nazionale italiano, il calcio, nessuno vuole spendere più 40 euro per andare in uno stadio obsoleto dove non si vede una cippa e i servizi offerti sono fermi agli anni '50. A questa stregua i dati ufficiali elargiti dalla lega serie A 2018/2019 ad oggi sono chiarificatori, la media spettatori è: 24.947!! Con un picco di Inter e Milan di 54000 (guarda caso proprio San Siro!!). ne si evince che i dati del 6N, più del doppio della media spettatori serie a, sono il sintomo di un popolo rugbistico vivo ed affamato, questo se si tiene conto : 1) siamo a Roma, città dove a nessuno frega nulla di rugby 2)Lo stadio, e già chiamarlo così è un ossimoro, è indecente e completamente obsoleto 3) l'Italia perdere costantemente da anni.... Pensate quanto gioverebbe per tutto il movimento, già nell'immediato fare il 6N in regioni dove il rugby si vive tutto l'anno come per esempio Lombardia e Veneto ed in uno stadio ultra moderno e all'avanguardia. Io continuo ad credere fermamente che a San Siro faremmo il record dei record per media spettatori da subito, infatti contro gli all black i biglietti sono andati soldi out in 3 giorni!!).

Mattia Brignoli  5 mesi fa

Sig. Adriano io invece credo che in Lombardia e Veneto, ma anche in Emilia Romagna i 50.000 di media potremmo farli già da oggi e subito. A patto che si faccia in uno stadio con ottimi servizi e strutture. Gli stadi da lei citati non hanno questi requisiti, perché 30.000 posti sono pochissimi, non crede? Pensi alla partita nel 2009 a San Siro? Io c'ero è stata una cosa meravigliosa, uno stadio colmo e pieno di veri appassionati di Rugby... È stata una delle esperienze, da tifoso, più belle della mia vita. E credo fermamente che contro un'Irlanda potremmo benissimo rischiare il sold out... ma forse sono un illuso ottimista, forse! ;)

Ettore Adriano  5 mesi fa

Mattia c'è anche io a S. Siro nel 2009, ricordo ancora la meta tecnica che l'arbitro non ci ha concesso a fine partita dopo 6 mischie crollate e rifatte. Gran giornata, storica, sono passati solo 10 anni ma sembrava un'altra era, una era di un popolo italiano affamato di rugby. Oggi dopo solo 10 anni non è più così. La Nazionale non vince da troppo tempo ed è per questa ragione che dico e penso che a San Siro una partita del 6 Nazioni oggi non farebbe più 80.000 spettatori, ne farebbe sicuramente più che a Roma, magari 60.000. Oggi dobbiamo prenderne atto, ripeto, non servono più stadi da 70.000 posti.

notizie correlate

Match da dentro o fuori, le formazioni di Francia-Argentina

Match da dentro o fuori, le formazioni di Francia-Argentina

Chi vince è con un piede ai quarti, l'Inghilterra è un avversario temibile al momento
RWC 2019, un analista prevede la vittoria del Galles

RWC 2019, un analista prevede la vittoria del Galles

Secondo un data analyst la finale sarà Galles-All Blacks, e vinceranno i Dragoni
Francia: i 31 giocatori per la Rugby World Cup 2019

Francia: i 31 giocatori per la Rugby World Cup 2019

Non convocato il “rosso” seconda linea Felix Lambey, seconda esclusione per Teddy Thomas
Francia - Italia 47-19 [VIDEO]

Francia - Italia 47-19 [VIDEO]

Le 10 mete segnate allo Stade de France
Francia - Italia: Parisse: “abbiamo sofferto nei duelli fisici”

Francia - Italia: Parisse: “abbiamo sofferto nei duelli fisici”

O’Shea: “la meta tecnica ha cambiato l’equilibrio dell’incontro”
Italia battuta nettamente dalla Francia, a Parigi termina 47-19

Italia battuta nettamente dalla Francia, a Parigi termina 47-19

I galletti dell’ex CT azzurro Jacques Brunel ci segnano 7 mete
Italia: la formazione per la sfida alla Francia

Italia: la formazione per la sfida alla Francia

Conor O’Shea apporta tre cambi per la sfida al XV di Francia

ultime notizie di 6 Nazioni

notizie più cliccate di 6 Nazioni