1 anno fa 02/02/2019 17:19

L’Italia reagisce solo nel finale, la Scozia ci batte 33-20

Scozia - Italia 33-20, ecco come è andata a Murrayfield

Il Murrayfield Stadium di Edimburgo ospita l’esordio degli azzurri al 6 Nazioni 2019. La Scozia sfida l’Italia che con oggi festeggia la 20° partecipazione al Torneo diventato dal 2000 6 Nazioni.

Capitan Sergio Parisse diventa oggi il giocatore più presente nella storia del Torneo superando l’irlandese Brian O’Driscoll, 14 i suoi Sei Nazioni, 9 da capitano. Giornata importante anche per il tallonatore Leonardo Ghiraldini che festeggia le 100 presenze in azzurro.

Subito un cambio nelle fila dei nostri, non ce la fa Tebaldi per un problema fisico, al suo posto partirà dall’inizio Guglielmo Palazzani, in panchina va Tommaso Benvenuti che però non è un mediano di mischia.

 

Al 10’, da un palla recuperata scozzese, Russell si inventa un pregevole kick-pass sull’ala Kinghorn che segna la prima meta odierna, la Scozia risponde al calcio messo a segno due minuti prima da Allan, 5-3. Passano dieci minuti quando da mischia ordinata la Scozia effettua una giocata al largo, Hogg impegna due uomini e serve di nuovo Kinghorn, il 22enne di Edimburgo marca la seconda meta, questa volta trasforma capitan Laidlaw, 12-3.

 

Dopo diversi errori da entrambe le parti il match si trascina fino alla fine del primo tempo. La Scozia ci sta mettendo sotto a livello di possesso palla e territorio raccogliendo però “solo” 12 punti, i nostri non hanno ancora mostrato il meglio del repertorio, il secondo tempo potrebbe far sperare in un gran ritorno degli azzurri.

 

Inizia il secondo tempo con la Scozia che continua a metterci sotto, il XV del Cardo entra nei nostri 22 metri, macina fasi, poi è Russell che di piede serve l’assist per il velocissimo Stuart Hogg che schiaccia l’ovale di mano, al 47’ siamo 19-3.

Altro ottimo momento della Scozia che continua a metterci sotto trovando la quarta meta, la terza (hat-trick) di Blair Kinghorn (foto), bravo a infilarsi in mezzo alle maglie azzurre dopo una situazione di difesa estenuante dei nostri, trasforma Laidlaw, 26-3.

Quinta meta della Scozia: Hogg riceve palla, corre e trova un buco in mezzo al campo su Steyn, l’avanzata scozzese si interrompe solo in meta grazie all’off load di Strauss su Chris Harris che schiaccia, trasforma Russell, 33-3.

Mancano 10 minuti quando l’Italia entra nei 22 avversari costringendo gli scozzesi a ripetuti falli, l’arbitro Luke Pearce estrae il giallo per Berhan, Palazzani in superiorità numerica gioca veloce, scelta che premia i nostri quando è Palazzani stesso a schiacciare sotto i pali, Allan trasforma, 33-10.

E’ il miglior momento dell’Italia: Palazzani trova Ruzza sulla fascia, il seconda linea serve l’off load per il neo entrato Padovani che si tuffa in meta, non centra i pali McKinley, 33-15. Ruzza è infermabile, è ancora lui a innescare la terza meta azzurra sempre da off load su Campagnaro che corre e serve Angelo Esposito, siamo al 78’, 33-20, termina così. Finisce con una sconfitta la prima giornata del 6 Nazioni.

 

L’Italia sicuramente non ha avuto possesso palla e territorio e, nella seconda frazione, ci  ha messo troppo ad entrare in partita.

Nei nostri bene l’esordiente seconda linea David Sisi (italo-inglese), autore di numerosi placcaggi, l’estremo Jayden Hayward (italo-neozelandese) chiamato in causa più volte facendosi trovare sempre pronto, e infine Federico Ruzza che con il suo ingresso e i suoi off load ha dato il via alla rimonta azzurra. Ma a 10 minuti dal termine c’era troppo poco tempo.

 

Tabellino: 10' c.p. Allan (0-3), 12' meta Kinghorn (5-3), 20' meta Kinghorn tr. Laidlaw (12-3), 47' meta Hogg tr. Laidlaw (19-3), 54' meta Kinghorn tr. Laidlaw (26-3), 61' meta Harris tr. Russell (33-3), 71' meta Palazzani tr. Allan (33-10), 74' meta Padovani (33-15), 78' meta Esposito (33-20).

Calciatori: 3/4 Laidlaw, 1/1 Russell (Scozia). 2/2 Allan, 0/2 McKinley (Italia)

Cartellini: 70' giallo Simon Berhan (Scozia)

Man of the match: Blair Kinghorn (Scozia)

Scozia: 15 Stuart Hogg, 14 Tommy Seymour, 13 Huw Jones, 12 Sam Johnson, 11 Blair Kinghorn, 10 Finn Russell, 9 Greig Laidlaw (c), 8 Ryan Wilson, 7 Jamie Ritchie, 6 Sam Skinner, 5 Grant Gilchrist, 4 Ben Toolis, 3 WP Nel, 2 Stuart McInally, 1 Allan Dell
Panchina: 16 Jake Kerr, 17 Jamie Bhatti, 18 Simon Berhan, 19 Gary Graham, 20 Josh Strauss, 21 Ali Price, 22 Adam Hastings, 23 Chris Harris

Italia: 15 Jayden Hayward, 14 Angelo Esposito, 13 Luca Morisi, 12 Tommaso Castello, 11 Michele Campagnaro, 10 Tommaso Allan, 9 Guglielmo Palazzani, 8 Sergio Parisse (c), 7 Abraham Steyn, 6 Sebastian Negri, 5 Dean Budd, 4 David Sisi, 3 Simone Ferrari, 2 Leonardo Ghiraldini, 1 Andrea Lovotti
Panchina: 16 Luca Bigi, 17 Cherif Traore’ 18 Tiziano Pasquali, 19 Federico Ruzza, 20 Jimmy Tuivaiti, 21 Tommaso Benvenuti, 22 Ian McKinley, 23 Edoardo Padovani

Murrayfield
Arbitro: Luke Pearce (England)
Assistenti: Mathieu Raynal (France), Shuhei Kubo (Japan)
TMO: Simon McDowell (Ireland)

 

Risultati e classifica del 6 Nazioni - clicca sul match per tabellino e statistiche

Foto Twitter @SixNationsRugby

 

 

La cover della tua squadra di rugby solo nello shop di Rugbymeet

Alessandro Filomeni  1 anno fa

Sterili, mai pericolosi in attacco per 70 minuti, un gioco pressoché nullo. Non ho idea di dove si possa andare così....

notizie correlate

Haime Faiva show: gli Highlights di Benetton e Zebre [VIDEO]

Haime Faiva show: gli Highlights di Benetton e Zebre [VIDEO]

La spettacolare meta di Monty Ioane e l’Hat-Trick di Haime Faiva valgono la 4° vittoria di Benetton
I video Highlights di Edinburgh - Benetton e Zebre - Ospreys [VIDEO]

I video Highlights di Edinburgh - Benetton e Zebre - Ospreys [VIDEO]

Le video sintesi con tutte le mete del 5° turno di Pro14, Hat Trick per Luca Sperandio
Benetton che partita! Sconfitto di un solo punto

Benetton che partita! Sconfitto di un solo punto

Edinburgh vince 31-30 ma i Leoni rimontano molti punti marcando cinque mete
Inghilterra - Barbarians 45-63 [VIDEO]

Inghilterra - Barbarians 45-63 [VIDEO]

Tutte le mete di Inghilterra - Barbarians
Che spettacolo a Twickenham, i Barbarians vincono 63-45

Che spettacolo a Twickenham, i Barbarians vincono 63-45

Quindici mete segnate, show di Chris Ashton che va a segno con un hat-trick
Nuovo record per Nigel Owens il prossimo novembre

Nuovo record per Nigel Owens il prossimo novembre

Il direttore di gara gallese taglierà il traguardo dei 100 test diretti in carriera

ultime notizie di 6 Nazioni

notizie più cliccate di 6 Nazioni