5 mesi fa 01/02/2020 17:10

L'Italia non minaccia il Galles campione

La prima di Franco Smith è buona a metà, i Dragoni ci abbattono 42-0

Prima di Sei Nazioni per il nuovo coach della nazionale Azzurra Franco Smith, che per questo match mette in campo una squadra innovativa. Ispirandosi allo stile di Rassie Eramsus, il coah sudafricano ha deciso di affidarsi ad un organico molto fisico, mettendo in panchina ben sei avanti.

Dopo quattro minuti Biggar trova i primi tre punti con un piazzato. All'8° meta annullata a Tomos Williams per in avanti di Leigh Halfpenny. Nel frattempo McNicholl costretto ad uscire per concussion, entra Nick Tompkins. Nel primo quarto di gioco Italia che gioca bene, ma l'indisciplina premia il Galles, che trova tre piazzati con Biggar. Al 18' i gallesi rompono il ghiaccio: touche nei 22, palla veloce per Halfpenny che scatta nel varco, palla per Josh Adams che si invola nell'angolino: 14-0. Dopo quasi mezz'ora l'Italia concede sei calci ai Dragoni. Al 30' arriva la seconda meta: maul avanzante nei 22 avversari, passaggio grandioso di Biggar per Adams che si tuffa in meta, 21-0. Va sottolineata la direzione poco impeccabile di Luke Pearce. Al 40' punizione per gli Azzurri, che vanno in touche ai cinque metri. Nulla di fatto, c'è un turnover e finisce il primo tempo.

Nella ripresa il gioco degli Azzurri inizia a farsi vedere. I nuovi ingressi, con Riccioni, Zilocchi e Lazzaroni consentono un maggiore avanzamento con gli avanti e le squadre sembrano equilibrarsi. Nonostante ciò l'Italia non riesce a concretizzare, vittima della difesa asfissiante del Galles. Al 59' a gioco rotto arriva la terza meta del Galles: ottimo recupero di Tipuric, Cory Hill corre tra le maglie poi palla per Nick Tompkins che ha spazio da percorrere fino alla segnatura, 28-0. Un vero peccato, dal momento che gli Azzurri stanno mostrando tante qualità tecniche, ma il muro rosso è difficile da sfaldare. Al 77' arriva il punto di bonus per il Galles: touche ai cinque metri, azione multifase con i nostri in apnea, fino alla meta di North che crolla in meta con il sostegno di Alun Wyn Jones, 35-0. All'81' arriva l'hat trick per Josh Adams: a gioco rotto, avanzamento di North, poi Cory Hill, infine Josh Adams che schiaccia in meta, 42-0.

Partita che ormai ha ben poco da dire. Il Galles ha dominato il match nonostante un'Italia promettente, che ha mostrato un ottimo gioco in touche e in mischia oltre a buone doti individuali. Buona performance di Carlo Canna, per la prima volta schierato centro. Con lui buone le performance di Luca Morisi, Matteo Minozzi, Mattia Bellini, Callum Braley, Braam Steyn, Jake Polledri e la prima linea Azzurra. È ancora presto per esprimere pareri su Luca Bigi, in qualità di capitano.

 

Tabellino: 4' cp. Biggar (3-0), 11' cp. Biggar (6-0), 15' cp. Biggar (9-0), 18' meta Adams (14-0), 30' meta Adams tr. Biggar (21-0), 59' meta Tompkins tr. Biggar (28-0), 77' meta North tr. Halfpenny (35-0), 80'+1 meta Adams tr. Halfpenny (42-0)
Calciatori: 5/6 Dan Biggar (Galles), 2/2 Leigh Halfpenny (Galles)

Man of the match: Justin Tipuric (Galles)

 

Galles: 15 Leigh Halfpenny,14 Johnny McNicholl, 13 George North, 12 Hadleigh Parkes, 11 Josh Adams, 10 Dan Biggar, 9 Tomos Williams, 8 Taulupe Faletau, 7 Justin Tipuric, 6 Aaron Wainwright, 5 Alun Wyn Jones (C), 4 Jake Ball, 3 Dillon Lewis, 2 Ken Owens,1 Wyn Jones
A disposizione: 16. Ryan Elias, 17. Rob Evans, 18. Leon Brown, 19. Cory Hill, 20. Ross Moriarty, 21. Rhys Webb, 22. Jarrod Evans, 23. Nick Tompkins

Italia:15 Matteo MINOZZI, 14 Leonardo SARTO, 13 Luca MORISI, 12 Carlo CANNA, 11 Mattia BELLINI, 10 Tommaso ALLAN, 9 Callum BRALEY, 8 Abraham STEYN, 7 Sebastian NEGRI, 6 Jake POLLEDRI, 5 Niccolò CANNONE, 4 Alessandro ZANNI, 3 Giosuè ZILOCCHI, 2 Luca BIGI (c), 1 Andrea LOVOTTI
A disposizione: 16 Federico ZANI, 17 Danilo FISCHETTI, 18 Marco RICCIONI, 19 Dean BUDD, 20 Marco LAZZARONI, 21 Giovanni LICATA, 22 Guglielmo PALAZZANI, 23 Jayden HAYWARD

Principality Stadium, Cardiff
Referee: Luke Pearce (England)
Assistant referees: Matthew Carley (England), Mike Fraser (New Zealand)
TMO: James Leckie (Australia)

 

Risultati e classifica della 1° giornata di 6 Nazioni 2020 - clicca sul match per tabellino e statistiche

 

Visita Rugbymeet Shop e scopri tutte le offerte

 

Scopri la nuova liena di palloni RM

 

 

Scopri i nuovi paradenti Sisu:

Paradenti SISU

Michele Morra  5 mesi fa

Un grazie ai Gallesi per essersi limitati a fare una partitella di allenamento senza voler affondare troppo il colpo,per quanto riguarda noi non si può non ripetere quanto detto migliaia di volte:fuori dalla nazionale che non la merita,a costo di far giocare gli under 20.In bocca al lupo a Smith,miracoli non ne fa nessuno figuriamoci lui che nemmeno cammina sull'acqua.

Aldo Nalli  5 mesi fa

Sempre in ritardo i sostegni sui punti d'incontro, attacco senza idee quando avevano la palla in mano, ali che non volavano.... Mah film già visto.... Mi è piaciuto canna centro, l'attenzione in difesa e le touch...

Aldo Nalli  5 mesi fa

Oggi bellissimo articolo sulla Gazzetta (strano) chissà se qualcuno alzi le orecchie...

Valter Camisa  5 mesi fa

Facciamo la coppa Europa, ci divertiamo di più. Out dal 6nazioni non c'entriamo niente.

Francesco Venturelli  5 mesi fa

Siamo alle comiche. Come vedete la Juventus che gioca contro una squadra del girone interregionale. Manca una enormita di velocità, determinazione, cambi di gioco, comprensione dei movimenti avversari, uso della palla con il piede, strategia, allenamento, insomma tutto ma ad enormi livelli. Per chiudere senza esagerare umiliazioni questo torneo meglio sostituire subito Smith con allenatore Benetton preso in prestito. Almeno lui conosce i limiti dei suoi giocatori. Poi basta fare questo torneo umilia l'Italia che è eccellenza in quasi tutti gli sport esistenti.

Michele Morra  5 mesi fa

Io credo che se siamo arrivati a questo punto,ed al netto delle solite scuse alla maniera Italica del tipo "avevamo l'arbitro contro",oppure che "abbiamo giocato contro i campioni in carica" etc(roba che puntualmente leggi sui vari forum in rete),bisogna prendere atto del FALLIMENTO TOTALE della gestione del rugby Italiano degli ultimi dieci anni ed AZZERARE tutte le cariche federali,tutte.Devono andare via anche le persone di servizio,i centralinisti e quelli delle pulizie,tutti!E ripartire daccapo con persone capaci e motivate anche attingendo all'estero.

notizie correlate

Sam Warburton: giovane capitano [VIDEO]

Sam Warburton: giovane capitano [VIDEO]

Le grandiose performance del terza linea gallese
Il Principality Stadium è diventato il più grande ospedale per i malati di Covid-19 del Regno Unito

Il Principality Stadium è diventato il più grande ospedale per i malati di Covid-19 del Regno Unito

A inaugurare l’impianto il Principe Carlo, patrono della federazione gallese
Coronavirus: tre giocatori del Galles positivi

Coronavirus: tre giocatori del Galles positivi

Il Galles ha in programma il tour in Giappone e Nuova Zelanda a Giugno
Galles: giocatori, allenatori e dirigenti si abbassano lo stipendio

Galles: giocatori, allenatori e dirigenti si abbassano lo stipendio

Dopo la Scozia anche il Galles decide per un taglio ai guadagni dei propri dipendenti
Jamie Roberts scende in campo a fianco del personale medico

Jamie Roberts scende in campo a fianco del personale medico

“Questa potrebbe essere la più grande squadra gallese di sempre”
Mike Brown sul caso Joe Marler: "Vittima di una caccia alle streghe"

Mike Brown sul caso Joe Marler: "Vittima di una caccia alle streghe"

L'ex estremo della nazionale inglese ha criticato Alun Wyn Jones dopo la squalifica del pilone
Galles - Scozia precauzionalmente rinviata per Coronavirus

Galles - Scozia precauzionalmente rinviata per Coronavirus

E’ stato annullato l’unico match del 6 Nazioni ancora in programma

Rugby Win

  • Rugbywin Championship 2019/2020  

    RUGBYWIN

    Cos'è RugbyWin?

    RygbyWin è il gioco che mette alla prova la tua conoscenza del rugby nazionale e internazionale!

    Chi vince e chi perde? Ogni settimana testeremo la vostra abilità proponendovi 10 partite a cui darete il vostro pronostico. La classifica settimanale determinerà i migliori Rugbymeeters della giornata mentre la classifica generale di fine stagione decreterà il vincitore dell’anno.

    Cosa aspetti? Gioca con noi, il migliore riceverà a casa il regalo della settimana! 

ultime notizie di 6 Nazioni

notizie più cliccate di 6 Nazioni