x

x

Una finale atipica, per nulla impostate sulla conservazione ma bensì sull’attacco e terminata con un finale incredibile, Petrarca Rugby replica e vince una finale rocambolesca grazie a una dimostrazione di forza marcata dall’inferiorità numerica negli ultimi 20 minuti. Si tratta della 4° Coppa Italia per il Petrarca Rugby Padova. 

 

Petrarca in 14 per gli ultimi 20 minuti a causa del cartellino rosso a Montagner, a due minuti dalla fine allunga ulteriormente col penalty del punto 51 con l’estremo anglo-scozzese Scott Lyly, giustamente nominato Player of the Match. Nel finale Newton ottimizza un buon avanzamento dei suoi nell’ultima azione della gara, meta e trasformazione per fissare il 51 a 42 che manda in archivio una finale che ha fatto registrare 93 punti complessivi. Forse un record!

 

Il Petrarca di capitan Andrea Trotta e di coach Andrea Marcato vince una finale di Coppa Italia che ha visto 12 mete, 93 punti complessivi, 4 cartellini gialli ed un rosso.

 

PETRARCA RUGBY v VALORUGBY EMILIA 51-42 (20-21)

Marcatori: PT 9’ c.p. Lyle (3-0); 11’ m. Lyle, t. Lyle (10-0); 15’ m. Bertaccini, t. Newton (10-7); 20’ m. Lyle, t. Lyle (17-7); 24’ m. Bertaccini, t. Newton (17-14); 34’ m. Luus, t. Newton (17-21); 40’ c.p. Lyle (20-21). ST 46’ m. Luus, t. Newton (20-28); 53’ m. Carnio, t. Lyle (27-28); 62’ m. Resino, t. Newton (27-35); 28’ m. Carnio, t. Lyle (34-35); 70’ m. Fou, t. Lyle (41-35); 75’ c.p. Carnio, t. Lyle (48-35); 78’ c.p. Lyle (51-35); 80’ m. Newton, t. Newton (51-42)

PETRARCA RUGBY: 15. Lyle; 14. Coppo (48’ s. temp. Carnio; 64’ Bizzotto), 13. Fou (78’ Capraro), 12. Broggin, 11. Esposito; 10. Ormson, 9. Tebaldi (62’ Citton); 8. Trotta (cap), 7. Nostran, 6. Casolari (47’ Montagner); 5. Canali (47’ Ghigo), 4. Galetto (56’ Michieletto); 3. Hughes, 2. Di Bartolomeo (62’ Carnio), 1. Spagnolo (62’ Borean).
A disposizione: 16. Borean, 17. Carnio, 18. Bizzotto, 19. Michieletto, 20. Ghigo, 21. Citton, 22. Capraro, 23. Montagner 
Allenatore: Andrea Marcato

 

VALORUGBY EMILIA: 15. Renton; 14. Lazzarin (78’ Esposito), 13. Majstorovic, 12. Bertaccini, 11. Colombo; 10. Newton, 9. Violi (12’ Resino); 8. Amenta (c), 7. Tuivaiti (53’ Rimpelli; 72’ Mastandrea), 6. Ortombina; 5. Gerosa, 4. Dell’Acqua; 3. Favre (73’ Mattioli), 2. Luus (70’ Silva), 1. Diaz (58’ Garziera).
A disposizione: 16. Silva, 17. Garziera, 18. Mattioli, 19. Mazzei, 20. Rimpelli, 21. Resino, 22. Esposito, 23. Mastandrea
Allenatore: Roberto Manghi

Arbitro: Federico Vedovelli
Assistenti: Gianluca Gnecchi e Filippo Bertelli
Quarto Uomo: Simone Boaretto
TMO: Stefano Pennè

Cartellini: 9’ giallo Amenta (VRE); 60’ giallo Montagner (PPD); 63’ rosso Hughes (PPD); 67’ giallo Dell’Acqua (VRE)
Calciatori: Lyle (PPD) 9/10; Newton (VRE) 6/7
Note: PT 20-21. Giornata primaverile coperta, terreno di gioco in ottime condizioni, spettatori 1200 ca. Prima del calcio d’inizio osservato un minuto di silenzio in memoria di Battista Berra e Vicenzo De Masi. Inno italiano eseguito dalla Banda San Massimo di Verona, premiazione da parte del Presidente FIR Marzio Innocenti, della Consigliera Federale Antonella Gualandri e del Direttore del Peroni Top10 Marco Aloi.
Player of the Match: Scott Lyle (PPD)

 

Foto Daniel Cau

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi