x

x

I giocatori del Galles stanno minacciando uno sciopero epocale contro la Welsh Rugby Union a causa di problemi contrattuali, in dubbio ci sarebbe addirittura la partita del Sei Nazioni con l'Inghilterra di settimana prossima.

 

Molti nazionali gallesi in scadenza di contratto non hanno ancora firmato i nuovi accordi, questione che, a metà febbraio, in pieno Sei Nazioni e a tre mesi dalla fine dei campionati, sta avendo un impatto significativo sull’umore dei professionisti, compresi alcuni internazionali affermati.

 

“Non posso credere che manchino cinque mesi alla fine del mio contratto, otto mesi alla Coppa del Mondo ed il mio futuro non è ancora certo", ha detto al Daily Mail un giocatore del Galles che sta disputando il Sei Nazioni.

 

“Non posso chiedere un mutuo e sono sotto antidepressivi. Sto recuperando anche da un grosso infortunio e potrei non avere un lavoro a luglio, ma ogni settimana la WRU sta guadagnando decine di milioni dalle partite internazionali” queste le dichirazioni apparse sotto forma anonima poiché la WRU potrebbe interrompere i pagamenti.

 

Secondo il Daily Mail, i giocatori professionisti del Galles si incontreranno presto a un tavolo. E’ chiaro che questo limbo potrebbe scatenare un esodo di massa appena dopo la Rugby World Cup. I recenti risultati della nazionale gallese, sconfitta dall’Italia nell’utile partita dello scorso Sei Nazioni, dalla Georgia a novembre e in queste settimane da Irlanda e Scozia, sono sintomo di una situazione non facile.

 

 

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi