x

x

Secondo test valido per la Bledisloe Cup tra All Blacks e Australia, con i neozelandesi in vantaggio dopo la vittoria al Marvel Stadium di Melbourne, arrivata all'80°. Oggi avremo il verdetto sul vincitore della 63° edizione del trofeo.

Dopo un quarto di gara di grande equilibrio, Richie Mo'unga rompe ogni indugio con un piazzato al 21'. Due minuti dopo arriva la prima marcatura: ottimo gioco di mani, palla per Will Jordan che trova il break, evita un placcaggio e va in meta per il 10 a 0. Al 28' ottima touche degli All Blacks, Wallabies che vengono sorpresi dal carrettino avversario, drive avanzante fino alla meta tecnica: 17-0. L'inferiorità numerica non fiacca l'Australia: ottima furba in touche, Valetini avanza nei 22 avversari, palla liberata da Gordon per Koroibete che va in meta... ma il TMO annulla per un piede in touche.

Ripresa irruenta, con gli AB che avanzano e trovano più volte la marcatura prima con il capitano Sam Whitelock al 43' e poi con Cody Taylor al 54', si va sul 32 a 0. Al 58' piccolo spiraglio per i Wallabies che vanno in meta con Folau Fainga'a. Al 64' altra meta All Blacks con Samisoni Taukeiaho al termine di una maul schiacciante: 37 a 7. Nel finale di gara multifase agguerrito degli australiani, con la carica di Koroibete sulla fascia, serie di pick and go, fino alla meta di Jordan Petaia che fissa il risultato finale sul 40 a 14.

Vittoria per gli All Blacks, che si aggiudicano la Bledisloe Cup (la 50° della storia neozelandese) e guadagnano cinque punti in classifica. Il match tra Sud Africa e Argentina deciderà il vincitore del Rugby Championship. Un successo di rilievo per la panchina di Ian Foster, messa fortemente in discussione dopo i numerosi passi falsi degli ultimi mesi.

 

Tabellino: 21' cp. Mo'unga (3-0), 23' meta Jordan tr. Mo'unga (10-0), 28' meta tecnica All Blacks (17-0), 43' meta Whitelock tr. Mo'unga (24-0), 47' cp. Mo'unga (27-0), 54' meta Taylor (32-0), 58' meta Fainga'a tr. Foley (32-7), 64' meta Taukei'aho (37-7), 77' cp. Mo'unga (40-7), 80' meta Petaia tr. Foley (40-14)
Calciatori: 5/7 Richie Mo'unga (All Blacks), 2/2 Bernard Foley (Australia)
Cartellini: 11' giallo a Jed Holloway (Australia), 28' giallo a Dave Porecki (Australia)

All Blacks: 15 Beauden Barrett, 14 Will Jordan, 13 Rieko Ioane, 12 Jordie Barrett, 11 Caleb Clarke, 10 Richie Mo’unga, 9 Aaron Smith, 8 Ardie Savea, 7 Dalton Papali’i, 6 Akira Ioane, 5 Sam Whitelock (c), 4 Brodie Retallick, 3 Tyrel Lomax, 2 Codie Taylor, 1 Ethan de Groot
Panchina: 16 Samisoni Taukei’aho, 17 Ofa Tu’ungafasi, 18 Nepo Laulala, 19 Tupou Vaa’i, 20 Hoskins Sotutu, 21 Finlay Christie, 22 Roger Tuivasa-Sheck, 23 Sevu Reece

Australia: 15 Andrew Kellaway, 14 Tom Wright, 13 Len Ikitau, 12 Lalakai Foketi, 11 Marika Koroibete, 10 Bernard Foley, 9 Jake Gordon, 8 Harry Wilson, 7 Pete Samu, 6 Rob Valetini, 5 Cadeyrn Neville, 4 Jed Holloway, 3 Allan Alaalatoa, 2 Dave Porecki, 1 James Slipper (c)
Panchina: 16 Folau Fainga’a, 17 Angus Bell, 18 Pone Fa’amausili, 19 Nick Frost, 20 Fraser McReight, 21 Nic White, 22 Reece Hodge, 23 Jordan Petaia

Eden Park, Auckland
Arbitro: Andrew Brace (Ireland)
Assistenti: Mathieu Raynal (France), Pierre Brousset (France)
TMO: TMO: Ben Whitehouse (Wales)

 

 

 

 

Foto 1news.co.nz

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi