1 mese fa 11/10/2019 13:05

Presentato il Peroni Top12 2019/20

Le voci dei capitani alla vigilia della 90° edizione del massimo campionato di rugby

Se la presentazione del Pro14 è stata ospitata da un pub di Milano mercoledì, a Padova, viene presentato il campionato di Top12 2019/20, dalla sede produttiva di Birra Peroni, azienda italiana che da questa stagione è sponsor del campionato.

Il prossimo 19 ottobre prenderà il via la 90° edizione del massimo campionato italiano di rugby, ai nastri di partenza le 12 migliori squadre italiane, Calvisano è la squadra campione d’Italia, i Lyons Rugby Piacenza e il Rugby Colorno le due matricole. La stagione regolare si concluderà il weekend del 2/3 maggio per lasciare spazio al doppio turno di semifinale (andata il 16/17 maggio, ritorno 23/24 maggio) che darà un nome alle due pretendenti per lo scudetto numero 90. Finale in programma il 30 maggio 2020 in casa della finalista meglio classificata in stagione regolare.

Presente all’evento il presidente della Federazione Italia Rugby Alfredo Gavazzi“Il Peroni Top12 rappresenta una tappa centrale della crescita dei giocatori italiani. Questo campionato aiuta a far crescere il bacino dei giovani giocatori da cui potranno attingere le franchigie di Pro14 e la Nazionale Maggiore”.

“Penso che quest’anno molte squadre potranno ambire alle prime posizioni, sarà un campionato equilibrato e combattuto”.

Il calendario completo di Top12 2019/20

 

Prendono parola i 12 capitani delle squadre:

Jacopo Sarto capitano della matricola Rugby Colorno, club che parteciperà per la prima volta della sua storia nella massima serie:
“Il motivo che mi ha spinto a sposare il progetto del Rugby Colorno è l’ambizione che ha questa società. L’obbiettivo di quest’anno per noi è essere la sorpresa della stagione.”

Lorenzo Bruno capitano dei Lyons Piacenza: “abbiamo una nuova figura nello staff tecnico, quella dell’ex nazionale Gonzalo Garcia che da quest’anno sarà il capo allenatore. E’ una persona che ci può dare l’esempio. Cercheremo di mettere in difficoltà ogni squadra, punteremo a battere la neo promossa Colorno ma anche la Lazio”.

Il capitano della Lazio Rugby Carlo Filippucci: “lo scorso anno a un certo punto della stagione eravamo distanti 11 punti dalla salvezza. ci siamo detti di finire la stagione lasciando tutto in campo e senza rimpianti. La svolta è avvenuta quando abbiamo vinto in casa dei Medicei e poi ce l’abbiamo fatta. Quest’anno ripartiamo dal buon campionato dell’anno scorso, trasmettendo l’entusiasmo ai  nuovi giovani”.

Matteo Corrazzi capitano del Mogliano: “Lo scorso anno avevamo raggiunto l’obbiettivo molto presto, la rosa un pò corta e gli infortuni hanno poi influenzato il resto del campionato. Ripartiamo da un nuovo gruppo che ha tanta voglia di togliersi delle soddisfazioni. Stiamo cercando la nostra identità, costruiremo i nostri obbiettivi partita dopo partita.”

Andrea Denti capitano del Rugby Viadana: “c’è tanto da lavora, è cambiato lo staff tecnico con l’arrivo di Victor Jimenez e la dirigenza con il nuovo presidente. L’entusiasmo è alle stelle. Con Victor è arrivata tanta consistenza e tanto entusiasmo.”

Paul Derbyshire capitano del Rugby San Donà: “l’anno scorso la prima parte della scorsa stagione è stata negativa, poi ci siamo ripresi ma è rimasta molta delusione. Quest’anno ripartiamo consapevoli dei nostri errori passati. Consapevoli che potremo fare una buona stagione. Sarà un campionati molto competitivo ed equilibrato.”

Matteo Maran capitano dei Medicei: “dovremo essere bravi a mantenere ciò che è stato costruito nelle passate stagioni. Lo scorso anno siamo stati i rompiscatole del campionato quando ad un certo punto ci siamo trovati salvi a metà stagione ma lontani dalla zona playoff. Quest’anno percepisco entusiasmo da parte dei giovani nuovi arrivati”.

Filippo Cristiano capitano delle Fiamme Oro: “stiamo lavorando molto, siamo in un momento di rinnovamento perchè sono arrivati molti ragazzi giovani e di conseguenza avremo bisogno di tempo. L’obbiettivo è crescere settimana dopo settimana.”

Alessandro Mordacci, 21enne capitano del Valorugby: “sarà un’altra stagione impegnativa, il primo obbiettivo è prendersi la rivincita con Viadana che ci ha battuti in Coppa Italia. Non sarà facile, sarà importante lavorare sulla mentalità con la quale si scende in campo”.

Andrea Trotta neo capitano del Petrarca: “Sono onorato del passaggio di consegne. La scorsa stagione siamo rimasti un pò delusi dall’essere arrivati a un passo dalla finale. Lavoreremo sull’aspetto offensivo che l’anno corso era un pò mancato. Penso che nelle prime amichevoli e Coppa Italia si sia visto. E’ il sesto anno che vivo a Padova, giocavo con giocatori come Mattia Bellini che ora è al Mondiale. Padova è una ottima realtà in cui crescere”.

Matteo Ferro capitano del Rovigo: “stiamo bene, abbiamo iniziato l’anno in tranquillità con uno staff tecnico al completo sin dal primo giorno a differenza di quello che era successo l’anno scorso. Abbiamo una rosa ampia e abbiamo tanta voglia di rivalsa. L’anno scorso abbiamo espresso un gioco divertente, vogliamo continuare in questa direzione ma sarà fondamentale non fare passi falsi.Lo scorso anno siamo arrivati un pò stanchi alle fasi finali, Calvisano aveva più cambi in certi ruoli e questo ha fatto la differenza”.

Alberto Chiesa capitano del Rugby Calvisano campione in carica: “quest’anno avremo la Challenge Cup, la abbiamo voluta, giocare contro le squadre migliori d’Europa servirà a crescere. Ne usciremo sicuramente arricchiti. Calvisano è un club che punta a vincere sempre. C’è da lavorare perché io lavoro è l’unica strada per il successo”.

 

Uno dei giornalisti presenti ha chiesto al Presidente Gavazzi come si può valorizzare maggiormente il Peroni Top12. Come rendere più visibile il campionato Italiano, cosa può fare la federazione in più?

“In Tv con la Rai il rugby viene visto abbastanza, nella stampa a livello locale il rugby è più o meno seguito. Ovviamente ci sono alcune zone in cui è più assente. Per me c’è solo una ricetta, se la nazionale vince anche il resto del movimento italiano ne gioverà.”

 

 

Il calendario completo di Top12 2019/20

 

 

 

Scopri i nuovi paradenti Sisu:

Paradenti SISU

notizie correlate

Conor O'Shea si è dimesso

Conor O'Shea si è dimesso

Il commissario tecnico della Nazionale Azzurra ha rassegnato le sue dimissioni
Gavazzi: “con il Sudafrica abbiamo sbagliato tattica”

Gavazzi: “con il Sudafrica abbiamo sbagliato tattica”

In arrivo una trentina di milioni di euro nelle casse federali da parte di Pro14 e 6 Nazioni
Italia: il dopo O’Shea potrebbe chiamarsi Vern Cotter

Italia: il dopo O’Shea potrebbe chiamarsi Vern Cotter

Vern Cotter, Dave Rennie e Rob Howley in corsa per la panchina azzurra
Dal Pogue’s Mahone Pub di Milano parte il Guinness Pro14

Dal Pogue’s Mahone Pub di Milano parte il Guinness Pro14

Decima stagione in Pro14 per le due italiane

Rugby Win

  • Rugbywin Championship 2019/2020  

    RUGBYWIN

    Cos'è RugbyWin?

    RygbyWin è il gioco che mette alla prova la tua conoscenza del rugby nazionale e internazionale!

    Chi vince e chi perde? Ogni settimana testeremo la vostra abilità proponendovi 10 partite a cui darete il vostro pronostico. La classifica settimanale determinerà i migliori Rugbymeeters della giornata mentre la classifica generale di fine stagione decreterà il vincitore dell’anno.

    Cosa aspetti? Gioca con noi, il migliore riceverà a casa il regalo della settimana! 

ultime notizie di Top12

notizie più cliccate di Top12