1 anno fa|4 anni fa 17/02/2015 09:40

Serie c: rugby belluno - ofm lussetti venjulia trieste 21 - 18

Onorevole sconfitta per i triestini

Si è giocata domenica 15 febbraio  la partita tra Rugby Belluno e OFM Lussetti Venjulia Trieste, match più volte rimandato a causa dell’emergenza neve che incombeva nelle scorse  settimane  nella città veneta.

E’ finita con la vittoria del Belluno per 21 a 18 ma con Trieste che dimostra nuovamente di potersela giocare alla pari con squadre ben più attrezzate.  

La partita rimane in perfetto equilibrio fino  al 16’ quando il Belluno sblocca il risultato con un calcio di punizione. Trieste pareggia i conti solo 5 minuti più tardi grazie ad una punizione trasformata da Atena. Il punteggio cambia nuovamente  con altre due punizioni, una per parte e sul risultato di 6 a 6 i trequarti del Belluno, con una pregevole azione  in velocità, siglano la prima meta della partita.

La mischia triestina appare superiore ma i trequarti veneti sembrano infermabili. Dopo aver sprecato due chiare occasioni a causa del pallone reso scivolo dalla pioggia incessante,  il Belluno riesce a marcare la seconda meta. Nella trasformazione, la fortuna ci mette lo zampino con il pallone che colpisce il palo e finisce dentro. 

Sullo scadere del primo tempo anche Trieste colpisce un palo con un calcio di punizione ma la palla torna in campo e sull’azione successiva gli ospiti arrivano vicino alla linea di meta avversaria. La difesa bellunese non si fa sorprendere e con ferocia conquista il punto d’incontro e spedisce la palla fuori. Il primo tempo termina sul punteggio di 18 a 6 con il Belluno che pur non avendo avuto la supremazia nel possesso e nel gioco in generale, è riuscito a capitalizzare con grande freddezza quasi tutte le occasioni che gli si sono presentate, guadagnando un vantaggio rassicurante.

Finalmente cessa di piovere e il Belluno ne approfitta per iniziare il secondo tempo con grande slancio e conquistandosi nei primi minuti un calcio di punizione che però viene fallito.

Al 20’ il triestino Nacmias (subentrato all’infortunato Vanon) innesca una bella azione veloce; il giovane Defrancesco si fa trovare pronto in sostegno e dopo aver guadagnato molti metri serve a Sponza la palla per la prima marcatura triestina. Purtroppo la trasformazione non centra i pali ma gli ospiti riducono le distanze portando il punteggio sul 11 a 18.

Il Belluno non sta a guardare, reagisce e guadagna un calcio di punizione. Le proteste di un giocatore triestino regalano a Belluno 10 metri e un calcio che l’apertura veneta realizza facilmente.

Il Venjulia non si abbatte e continua a giocare e rendersi pericolosa soprattutto con gli uomini di mischia sempre avanzanti. E’ proprio con una mischia chiusa che Trieste arriva in mezzo ai pali e l’arbitro decide di conseguenza al fallo dei bellunesi, di assegnare la giusta meta tecnica.

Sul 21 a 18 la partita si riapre e diventa battaglia. Trieste ha più possesso ma Belluno è molto cinica e riesce ad approfittare di ogni minimo errore avversario. I padroni di casa riescono a guadagnarsi due calci di punizione entrambi falliti. Il Venjulia ci prova fino alla fine a completare la rimonta ribaltando il risultato ma lo fa più con il cuore che  con l’organizzazione e quando i veneti riescono a conquistarlo, spediscono l’ovale in tribuna facendo terminare la partita.

 Se l’obiettivo della squadra triestina era quello di ben figurare in questi duri playoff per la serie B, il risultato (per quanto riguarda queste due prime partite) è pienamente raggiunto. La sensazione però è che aggiustando alcune piccole cose e aggiungendo un pizzico di convinzione in più Trieste possa ambire a qualcosa di ben più alto di una “bella figura”.

Prossimo appuntamento domenica 22 febbraio alle ore 14.30, al campo Ervatti di Prosecco, contro il Rugby Pordenone.

FORMAZIONE: Piattelli, Dimitri, Galante, Fiumara, Romano, Sponza, Russo, Pettirosso, Lisetto, Chittaro, Vanon, Zornada, Defrancesco, Benevoli, Atena.
A DISPOSIZIONE: Viola, Vangi, Achurra, Vendola, Nacmias, Polacco, Meneghel.
ALLENATORI: Del Frate, Moradei.

 

Serie C Girone A Fase Promozione

ISCRIVITI AL SOCIALNETWORK DEL RUGBY!!!

notizie correlate

Serie C1: sei promozioni raggiunte su sette disponibili

Serie C1: sei promozioni raggiunte su sette disponibili

A salire in Serie B sono Valsugana Cadetta, Franciacorta, Imola, Ivrea e Castellana
Serie B: Rugby Casale promosso in Serie A, quattro le retrocesse

Serie B: Rugby Casale promosso in Serie A, quattro le retrocesse

L’analisi del campionato di Serie B a tre giornate dalla fine
Serie A: Lyons Piacenza, Rugby Colorno e Capitolina in semifinale

Serie A: Lyons Piacenza, Rugby Colorno e Capitolina in semifinale

Benevento e Brescia le retrocesse in Serie B, testa a testa tra VII Torinese e Cus Milano
La Lazio ora punta alla salvezza! Valsugana è retrocesso!

La Lazio ora punta alla salvezza! Valsugana è retrocesso!

I bianco-celesti battono le Fiamme Oro all'80° e ora giocheranno l'ultima chance per restare in Top12
Serie C1: Castel San Pietro prima retrocessa della stagione

Serie C1: Castel San Pietro prima retrocessa della stagione

Nei gironi promozione Franciacorta e Valsugana a valanga
Serie C2: Mastini Rugby ai playoff per la C1 con due giornate d’anticipo

Serie C2: Mastini Rugby ai playoff per la C1 con due giornate d’anticipo

Nel Lazio e in Toscana Montevirginio e Gispy Prato con la marcia perfetta
Il Biella Rugby è salvo, Benevento retrocede matematicamente in Serie B, lotta play out accesissima

Il Biella Rugby è salvo, Benevento retrocede matematicamente in Serie B, lotta play out accesissima

La situazione in Serie A quando mancano due giornate al termine ella stagione regolare

Rugby Win

ultime notizie di Serie C

notizie più cliccate di Serie C