1 mese fa 18/09/2019 18:09

Rugby World Cup 2019: tutto pronto per il grande inizio

Formazioni: il Giappone scende in campo con 8 equiparati su 15

Venerdì alle ore 12.30 prende il via la Rugby World Cup 2019 (diretta Rai Sport), la nona edizione della rassegna iridata del rugby mondiale, la prima nel continente asiatico. Tutti elementi che fanno dell’edizione giapponese un successo preannunciato, questo proprio in rapporto al folto pubblico di appassionati, di sponsor interessati e del rugby giapponese in primis che sia con la Top League (il massimo campionato del Sol Levante) che con la propria nazionale sta avendo risultati sempre più in crescendo.

Il fischio d’inizio di Giappone - Russia, match inaugurale della Webb Ellis Cup che si giocherà al Tokyo Stadium, sarà preceduto dall’attesissima cerimonia iniziale, un evento da non perdere per chi si ricorda la cerimonia di Twickenham nel 2015.

Il Giappone ha annunciato la formazione che scenderà in campo venerdì, così come gli avversari della Russia e il Sudafrica che sfiderà gli All Blacks sabato. Nel Giappone ben 8/15 della formazione titolare (10/23 contando la panchina) è formata da giocatori equiparati.

Di seguito - in aggiornamento - le formazioni della prima giornata della Rugby World Cup 2019.

 

 

Giappone v Russia

Tokyo Stadium, Tokyo

Giappone: 15 William Tupou, 14 Kotaro Matsushima, 13 Timothy Lafaele, 12 Ryoto Nakamura, 11 Lomano Lava Lemeki, 10 Yu Tamura, 9 Yutaka Nagare, 8 Kazuki Himeno, 7 Pieter Labuschagne, 6 Michael Leitch (c), 5 James Moore, 4 Wimpie van der Walt, 3 Asaeli Ai Valu, 2 Shota Horie, 1 Keita Inagaki
Panchina: 16 Atsushi Sakate, 17 Isileli Nakajima, 18 Jiwon Koo, 19 Luke Thompson, 20 Hendrik Tui, 21 Fumiaki Tanaka, 22 Rikiya Matsuda, 23 Ryohei Yamanaka

Russia: 15 Vasily Artemyev (c), 14 German Davydov, 13 Vladimir Ostroushko, 12 Dmitry Gerasimov, 11 Kirill Golosnitskiy, 10 Yury Kushnarev, 9 Vasily Dorofeev, 8 Nikita Vavilin, 7 Tagir Gadzhiev, 6 Vitaly Zhivatov, 5 Bogdan Fedotko, 4 Andrey Ostrikov, 3 Kirill Gotovtsev, 2 Stanislav Selskii, 1 Valery Morozov
Panchina: 16 Evgeny Matveev, 17 Andrei Polivalov, 18 Azamat Bitiev, 19 Andrey Garbuzov, 20 Anton Sychev, 21 Dmitry Perov, 22 Ramil Gaisin, 23 Vladislav Sozonov

 

 

Nuova Zelanda v Sudafrica

International Stadium, Yokohama

 

Nuova Zelanda15 Beauden Barrett, 14 Sevu Reece, 13 Anton Lienert-Brown, 12 Ryan Crotty, 11 George Bridge, 10 Richie Mo’unga, 9 Aaron Smith, 8 Kieran Read (c), 7 Sam Cane, 6 Ardie Savea, 5 Scott Barrett, 4 Sam Whitelock, 3 Nepo Laulala, 2 Dane Coles, 1 Joe Moody
Panchina: 16 Codie Taylor, 17 Ofa Tu’ungafasi, 18 Angus Ta’avao, 19 Patrick Tuipulotu, 20 Shannon Frizell, 21 TJ Perenara, 22 Sonny Bill Williams, 23 Ben Smith

Sudafrica: 15 Willie le Roux, 14 Cheslin Kolbe, 13 Lukhanyo Am, 12 Damian de Allende, 11 Makazole Mapimpi, 10 Handré Pollard, 9 Faf de Klerk, 8 Duane Vermeulen, 7 Pieter-Steph du Toit, 6 Siya Kolisi (c), 5 Franco Mostert, 4 Eben Etzebeth, 3 Frans Malherbe, 2 Malcolm Marx, 1 Steven Kitshoff
Panchina: 16 Bongi Mbonambi, 17 Tendai Mtawarira, 18 Trevor Nyakane, 19 RG Snyman, 20 Francois Louw, 21 Herschel Jantjies, 22 Frans Steyn, 23 Jesse Kriel

 

France v Argentina
Tokyo Stadium, Tokyo

France: 15 Maxime Medard, 14 Damian Penaud, 13 Gael Fickou, 12 Virimi Vakatawa, 11 Yoann Huget, 10 Romain Ntamack, 9 Antoine Dupont, 8 Gregory Alldritt, 7 Charles Ollivon, 6 Wenceslas Lauret, 5 Sebastien Vahaamahina, 4 Arthur Iturria, 3 Rabah Slimani, 2 Guilhem Guirado (c), 1 Jefferson Poirot
Panchina: 16 Camille Chat, 17 Cyril Baille, 18 Demba Bamba, 19 Bernard le Roux, 20 Louis Picamoles, 21 Maxime Machenaud, 22 Camille Lopez, 23 Thomas Ramos

Argentina: 15 Emiliano Boffelli, 14 Matias Moroni, 13 Matias Orlando, 12 Jeronimo de la Fuente, 11 Ramiro Moyano, 10 Nicolas Sanchez, 9 Tomas Cubelli, 8 Javier Ortega Desio, 7 Marcos Kremer, 6 Pablo Matera (c), 5 Tomas Lavanini, 4 Guido Petti, 3 Juan Figallo, 2 Agustin Creevy, 1 Nahuel Tetaz Chaparro
Panchina: 16 Julian Montoya, 17 Mayco Vivas, 18 Santiago Medrano, 19 Matias Alemanno, 20 Tomas Lezana, 21 Felipe Ezcurra, 22 Benjamin Urdapilleta, 23 Santiago Carreras

 

Australia v Fiji
Sapporo Dome, Sapporo

Australia: 15 Kurtley Beale, 14 Reece Hodge, 13 James O’Connor, 12 Samu Kerevi, 11 Marika Koroibete, 10 Christian Lealiifano, 9 Nic White, 8 Isi Naisarani, 7 Michael Hooper (c), 6 David Pocock, 5 Rory Arnold, 4 Izack Rodda, 3 Allan Alaalatoa, 2 Tolu Latu, 1 Scott Sio
Panchina: 16 Jordan Uelese, 17 James Slipper, 18 Sekope Kepu, 19 Adam Coleman, 20 Lukhan Salakaia-Loto, 21 Will Genia, 22 Matt To’omua, 23 Dane Haylett-Petty

Fiji: 15 Kini Murimurivalu, 14 Josua Tuisova, 13 Waisea Nayacalevu, 12 Levani Botia, 11 Semi Radradra, 10 Ben Volavola, 9 Frank Lomani, 8 Viliame Mata, 7 Peceli Yato, 6 Dominiko Waqaniburotu (c), 5 Leone Nakarawa, 4 Tevita Cavubati, 3 Peni Ravai, 2 Samuel Matavesi, 1 Campese Ma’afu
Panchina: 16 Tuvere Vugakoto, 17 Eroni Mawi, 18 Manasa Saulo, 19 Tevita Ratuva, 20 Mosese Voka, 21 Nikola Matawalu, 22 Alivereti Veitokani, 23 Vereniki Goneva

 

I gironi e il calendario della Rugby World Cup 2019

Clicca qui per tutte le dirette (in Italia) della Rugby World Cup 2019

 

 

Scopri i nuovi paradenti Sisu:

Paradenti SISU

notizie correlate

Cosa ci fa una beluga con un pallone della RWC 2019? [VIDEO]

Cosa ci fa una beluga con un pallone della RWC 2019? [VIDEO]

Al circolo polare artico un gruppo di sudafricani gioca con una balena
Pieter Steph du Toit giocatore dell'anno 2019

Pieter Steph du Toit giocatore dell'anno 2019

Tutti i vincitori dei World Rugby Awards 2019
I tre giocatori in nomination per il premio di “Giovane Talento” 2019

I tre giocatori in nomination per il premio di “Giovane Talento” 2019

Romain Ntamack, Joe Cokanasiga e Herschel Jantjies i giovani candidati
Paul Griffen in Toscana per la Rugbymeet Academy

Paul Griffen in Toscana per la Rugbymeet Academy

L’11 Novembre a Firenze lo stage specifico sui mediani di mischia con Paul Griffen
Serie A Femminile: la parola alle quattro semifinaliste

Serie A Femminile: la parola alle quattro semifinaliste

Alfredo Gavazzi: “è bello vedere giocare le ragazze perché mostrano un rugby spontaneo”
Presentato il Peroni Top12 2019/20

Presentato il Peroni Top12 2019/20

Le voci dei capitani alla vigilia della 90° edizione del massimo campionato di rugby

Rugby Win

  • Rugbywin Championship 2019/2020  

    RUGBYWIN

    Cos'è RugbyWin?

    RygbyWin è il gioco che mette alla prova la tua conoscenza del rugby nazionale e internazionale!

    Chi vince e chi perde? Ogni settimana testeremo la vostra abilità proponendovi 10 partite a cui darete il vostro pronostico. La classifica settimanale determinerà i migliori Rugbymeeters della giornata mentre la classifica generale di fine stagione decreterà il vincitore dell’anno.

    Cosa aspetti? Gioca con noi, il migliore riceverà a casa il regalo della settimana! 

ultime notizie di Rugby World Cup

notizie più cliccate di Rugby World Cup