1 anno fa 25/07/2019 15:02

I numeri del raduno dell’Italrugby

Ultimo raduno per la Nazionale Italiana Rugby in preparazione al Mondiale

Si è svolto oggi l’ultimo allenamento del quarto ed ultimo raduno in preparazione della Rugby World Cup per la Nazionale Italiana Rugby. Percorso di preparazione iniziato lo scorso 2 giugno che ha visto gli Azzurri allenarsi duramente soprattutto sotto l’aspetto fisico e del fitness. Nei 23 giorni di allenamenti a Pergine Valsugana, sotto l’attenta supervisione dei responsabili delle Performance Atletiche Pete Atkinson e Giovanni Sanguin, gli atleti azzurri hanno potuto usufruire dell’intervento di specialisti come Mike Maric, esperto di respirazione che ha lavorato con vari atleti olimpionici, il nutrizionista David Dunne e Marco Cardinale, direttore del dipartimento di Fisiologia sportiva presso l’Aspire Academy in Qatar. Dopo I test match contro Irlanda e Russia, il 18 Agosto, verrà ufficializzata la lista dei 31 giocatori che partiranno per il Mondiale.

Alcuni numeri del raduno dell’Italia:

  •          44 giocatori convocati nella preliminary squad
  •          14 tonnellate di materiale presente in palestra per il lavoro dei giocatori
  •          3 esperti del mondo della perfomance sportiva coinvolti
  •          23 giorni di raduno complessivi a Pergine Valsugana
  •          26 allenamenti congiunti con programmi personalizzati

“Sono stati due mesi molto intensi. Abbiamo messo una buona base nel mese di giugno con Pete Atkinson, il “boss” nella prima parte della preparazione, che ha diretto in modo ottimale la preparazione fisica. Nella seconda parte, con l’avvicinamento verso i Test Match estivi, il rugby vero e proprio ha trovato più spazio. Il 18 agosto insieme allo staff tecnico ufficializzeremo i 31 giocatori che andranno al Mondiale: non sarà una scelta facile per la qualità e l’impegno che tutti stanno mostrando in questo periodo” ha dichiarato il CT dell’Italia Conor O’Shea.

La Nazionale si ritroverà a Dublino domenica 4 agosto per iniziare la preparazione in vista del primo Test match estivo contro l’Irlanda in calendario sabato 10 agosto alle 14 locali (15 ITA) all’Aviva Stadium di Dublino, partita che sarà trasmessa in diretta su Rai 2.

 

Questo il programma completo della Nazionale Italiana Rugby per i prossimi mesi:

Test Match Pre-Mondiali:

Irlanda v Italia, 10 agosto. Dublino ore 14 locali (15 ITA), diretta Rai 2

Italia v Russia, 17 agosto, San Benedetto del Tronto ore 18.25, diretta Rai 2

Domenica 18 agosto annuncio 31 convocati per la Rugby World Cup 2019

Francia v Italia, 30 Agosto. Parigi ore 21.10, diretta Rai 2

Inghilterra v Italia, 6 settembre. Newcastle ore 19.45 locali (20.45 ITA)

 

Match Rugby World Cup, Giappone 2019

Italia v Namibia, 22 settembre. Osaka, 14.15 locali (7.15 ITA)

Italia v Canada, 26 settembre. Fukuoka, 16.45 locali (9.45 ITA)

Sudafrica v Italia, 4 ottobre. Shizuoka, 18.45 locali (11.45 ITA)

Nuova Zelanda v Italia, 12 ottobre. Toyota City, 13.45 locali (6.45 ITA)

 

 

I gironi e il calendario partite della Rugby World Cup 2019

Clicca qui per i prezzi dei biglietti della RWC2019

Foto Federugby

 

 

La cover della tua squadra di rugby solo nello shop di Rugbymeet

notizie correlate

Chris Robshaw ha confessato di aver sofferto di depressione

Chris Robshaw ha confessato di aver sofferto di depressione

L’ex capitano dell’Inghilterra parla di uno dei momenti più bui della sua vita
I cinque CT di Sergio Parisse

I cinque CT di Sergio Parisse

L’ex capitano dice la sua su ogni tecnico della Nazionale da Allrugby Podcast
Conor O’Shea entra nella RFU, sarà il director of rugby performance

Conor O’Shea entra nella RFU, sarà il director of rugby performance

L’ex CT dell’Italia diventa Responsabile della Gestione della Performance dei giocatori professionisti d’Inghilterra
Perennemente sui carboni ardenti: gli allenatori dell’Italrugby

Perennemente sui carboni ardenti: gli allenatori dell’Italrugby

I numeri dei CT che hanno guidato l’Italia del rugby
Conor O’Shea e l’Italrugby: c’eravamo tanto amati (Parte 2)

Conor O’Shea e l’Italrugby: c’eravamo tanto amati (Parte 2)

Note a margine sui quattro anni di Conor O’Shea e la scelta del suo sostituto.
La nuova divisa dell’Italia del rugby

La nuova divisa dell’Italia del rugby

Presentate le maglie “home” e “away” dell’Italrugby

ultime notizie di Rugby World Cup

notizie più cliccate di Rugby World Cup