4 mesi fa 07/06/2019 15:05

Conor O’Shea: “l’obbiettivo è vincere tre partite ai Mondiali”

Concluso il primo raduno di preparazione alla Rugby World Cup

L’obbiettivo per lo staff dell’Italia è presentare la Nazionale Italiana meglio preparata e competitiva mai schierata in una Coppa del Mondo

Si sono conclusi i primi cinque giorni di preparazione a Pergine Valsugana, la base di allenamento degli Azzurri in preparazione della Rugby World Cup 2019.

I 44 azzurri si sono sottoposti a test atletici a sedute di allenamento in palestra, integrati da lavori specifici sulla respirazione insieme al campione del mondo di apnea Mark Maric.

Una preparazione ideata dallo staff tecnico e coordinata dal responsabile Pete Atkinson che mira a presentare alla Rugby World Cup la Nazionale Italiana meglio preparata e competitiva mai schierata nelle precedenti edizioni della rassegna iridata.

Le parole de CT dell’Italia Conor O’Shea a conclusione del primo dei quattro raduni della Nazionale Italiana Rugby in preparazione della Rugby World Cup:

“Ho sottolineato ai giocatori e allo staff che il “capo” per giugno è Pete Atkinson, che coordina il lavoro dei nostri preparatori in queste prime settimane di lavoro. Vogliamo e dobbiamo mettere le fondamenta per le prossime partite in questo periodo, con una preparazione fisica curata nei minimi dettagli. I giocatori sono divisi in tre gruppi di lavoro che seguono un programma di lavoro specifico per arrivare in forma ottimale ai prossimi impegni, lavorando in modo mirato e specifico per quelle che sono le necessità dei singoli” ha spiegato il CT Azzurro Conor O’Shea da Federugby.

“Abbiamo un obiettivo importante davanti a noi, quello di disputare il miglior Mondiale e di diventare la migliore Italia di sempre. Per raggiungerlo dobbiamo vincere tre partite ai Mondiali e per farlo dovremo essere ambiziosi, preparati fisicamente e mentalmente.”

“I dettagli faranno la differenza”

“Affrontiamo sempre avversari di un livello alto. Abbiamo ottenuto risultati positivi contro Giappone e Georgia, mostrato buone prestazioni contro altri avversari di altissimo livello. Ma soprattutto, grazie al lavoro svolto insieme alle due franchigie, oggi lo staff della Nazionale ha a disposizione una profondità maggiore. Basta vedere i risultati del Benetton Rugby…”

I giocatori proseguiranno la preparazione presso i rispettivi Club di appartenenza nelle prossime settimane per poi ritrovarsi il 23 giugno a Pergine Valsugana per la seconda fase della preparazione estiva alla Rugby World Cup.

 

 

 

Aosta - 26 Giugno 2019 ore 18.00

 

Aosta - 27 Giugno 2019 ore 18.00

notizie correlate

In edicola Allrugby numero 140

In edicola Allrugby numero 140

E’ il momento di raccontarvi il Top 12
Italia: il dopo O’Shea potrebbe chiamarsi Vern Cotter

Italia: il dopo O’Shea potrebbe chiamarsi Vern Cotter

Vern Cotter, Dave Rennie e Rob Howley in corsa per la panchina azzurra
Mondiale rugby: Conor O’Shea “sono distrutto, per i ragazzi e per tutta la squadra”

Mondiale rugby: Conor O’Shea “sono distrutto, per i ragazzi e per tutta la squadra”

Il CT dell'Italia “il cartellino rosso a Lovotti ha ucciso la partita”
Sudafrica - Italia: Sergio Parisse “la pressione sarà tutta su di loro”

Sudafrica - Italia: Sergio Parisse “la pressione sarà tutta su di loro”

Il CT Conor O’Shea: “Dobbiamo giocare come se fosse l’ultima partita”
Italia: Conor O’Shea “sono sicuro che la prestazione contro il Canada sarà migliore”

Italia: Conor O’Shea “sono sicuro che la prestazione contro il Canada sarà migliore”

Riguardo ai numerosi cambi: “sarebbe troppo facile mettere in campo sempre la stessa squadra”

ultime notizie di Rugby World Cup

notizie più cliccate di Rugby World Cup