4 anni fa 18/07/2017 11:12

Pro12, l'arrivo di Cheetahs e Kings e le opinioni gallesi

Il nuovo format mette a rischio i derby storici di questo Campionato, e in Galles i pareri sono discordanti

La lunga attesa del Guinness Pro12 è giunta quasi al termine. Southern Kings e Cheetahs sono pronte a prendere posto nel nuovo campionato, che sarà esteso a 14 squadre.

I membri del board che gestisce il Pro12 si incontreranno a Dublino per definire i termini dell'ingresso delle due nuove franchigie nel campionato celtico.

Se questa notizia è stata accolta positivamente da alcuni ci sono molti tifosi, in particolare gallesi, che non hanno accettato il nuovo format che avrà il Campionato, in particolare l'idea di dar vita a due Conference, che rischieranno di eliminare alcuni derby storici del Galles.

Ecco alcuni dei commenti postati sui social da coloro che sostengono l'espansione del torneo:

"Credo sia una buona idea, molti derby salteranno, ma almeno con quattordici squadre arriveranno più soldi nelle tasche della Lega"

"Credo che il sistema delle Conference come succede negli USA nei campionati NFL e NBA permetterà la crescita del campionato".

"Non vedo cosa ci sia di negativo. Il Pro12 ha bisogno di soldi, è necessario consentire l'arrivo delle franchigie sudafricane".

E poi c'è chi non approva l'arrivo dei club sudafricani:

"Non capisco come l'arrivo del Sud Africa possa favorire la crescita del Pro12. Eliminerà il tribalismo della Celtic League".

"Due Conference di 7 squadra. Niente derby tra Scarlets e Blues. Un piano geniale!"

"La cosa più stupida che abbia mai visto. Sono un assiduo difensore del Pro12, ma sacrificare i derby gallesi è ridicolo".

Tra i difensori del nuovo "Pro14" c'è il centro degli Ospreys Jamie Roberts:

"La gente dovrebbe sostenere questo campionato. Abbiamo bisogno di soldi se vogliamo consentire l'ingresso di altri giocatori. E' semplice"

Insomma il progetto di integrare due club sudafricani in Pro12 sembra essere la peggiore delle strade da seguire secondo alcuni. E pensare che a lungo si è parlato dell'inserimento di una franchigia tedesca o addirittura americana.

Con il nuovo campionato e il sistema a due Conference, i due gruppi saranno composti da due squadre irlandesi, due gallesi, una italiana, una scozzese e una sudafricana. Il meccanismo dei play-off riprenderà il sistema del Top14: le prime qualificate di ogni conference in semifinale, la 2° e 3° classificata di ogni conference qualificate ai play-off.

 

Foto Twitter @RugbyTreviso

notizie correlate

Sam Warburton: "un professionista gioca troppe partite"

Sam Warburton: "un professionista gioca troppe partite"

L’ex capitano di Galles e British Lions vuole ridurre i club nei campionati celtici
Dieci anni fa nascevano gli Aironi, un volo durato due stagioni

Dieci anni fa nascevano gli Aironi, un volo durato due stagioni

Melegari “tradito dalle parmigiane, la Fir non ci ha voluto aiutare”
Le Zebre chiudono in bellezza, Treviso battuto 17-22

Le Zebre chiudono in bellezza, Treviso battuto 17-22

I bianco-neri espugnano Monigo grazie al piede di Violi
Zebre vincono in rimonta, che fatica con i Dragons

Zebre vincono in rimonta, che fatica con i Dragons

Successo strappato con le unghie e con i denti, al Tommaso Fattori finisce 34-32
Coach Crowley nel post partita "Ho perso 10 anni di vita"

Coach Crowley nel post partita "Ho perso 10 anni di vita"

La parola all'allenatore della Benetton dopo la sfida con i Cheetahs
Le Zebre ci provano ma i Warriors ne hanno di più

Le Zebre ci provano ma i Warriors ne hanno di più

Al Lanfranchi gli scozzesi passano 20-40
La Benetton rimonta e vince nella ripresa, Cheetahs battuti 27-21

La Benetton rimonta e vince nella ripresa, Cheetahs battuti 27-21

Due gialli ai sudafricani condizionano molto il match, i Leoni vincono con bonus

ultime notizie di Pro12

notizie più cliccate di Pro12