1 mese fa 15/10/2019 10:28

Ranking World Rugby: il Giappone sorpassa la Francia

Le prime 18 posizioni della classifica del rugby mondiale

Non poteva che incidere sulla classifica del rugby mondiale la vittoria del Giappone sulla Scozia. I nipponici guadagnano lo storico passaggio ai quarti di finale e un’altra posizione nel Ranking di World Rugby scavalcando la Francia al settimo posto. Bene anche Tonga che dopo la vittoria sugli USA salgono di una posizione, gli Eagles, invece, precipitano dal 13° al 17° posto. L’Italia è stabile al 12°.

Il Ranking di World Rugby aggiornato al 15 ottobre:

 

 

Risultati e classifiche dei gironi della Rugby World Cup 2019 - clicca sul match per tabellino e statistiche

Clicca qui per tutte le dirette (in Italia) della Rugby World Cup 2019

 

 

Scopri i nuovi paradenti Sisu:

Paradenti SISU

Michele Morra  1 mese fa

Questi sì che sono progressi,questo è crescita del movimento.Altro che da noi,fermi al rugby che si giocava 15 anni fa e gli unici progressi che facciamo nel ranking mondiale sono dovuti alle dèbacle degli altri!

Mattia Brignoli  1 mese fa

Sbaglio Sig. Morra, o il tanto osannato Giappone ne ha perse 2 su 3 contro l'Italia di O'Shea?? Che entri nel Championship Rugby e poi vediamo cosa succede al suo ranking. Ci vuole lucidità nella vita come nello sport. Qualsiasi squadra compresa Irlanda-Galles-Francia-Australia-Argentina-Scozia-Fiji-Giappone (le squadre che ci precedono nel ranking), fatta eccezione per questa Inghilterra, avrebbero fatto le valige anzitempo e, chi a testa alta, chi a testa bassa, sarebbero tornate/i a casa. Questa di O'Shea è un' eccellente Italia, lui mi è davvero davvero piaciuto tanto! E' un Director con idea importanti , certo con difetti e pregi (ad esempio Lazzaroni e Appiah scelte a mio modestissimo modo di vedere poco felici) Peccato, peccato davvero perchè le basi per una grande risalita si erano gettate e bene, soprattutto avendo a che fare con una palla al piede come il team manageriale FIR, quello si: inetto ed inadatto.

Michele Morra  1 mese fa

@Mattia Brignoli Non sto osannando il Giappone,sto solo riconoscendo il valore del lavoro fatto ed il reale miglioramento che oggi viene misurato sul campo e nel ranking mondiale.Noi negli anni di O'Shea siamo rimasti dove eravamo,non è una questione di punti di vista,è un dato oggettivo ed inconfutabile.Capovolgendo il suo ragionamento si potrebbe dire che l'Italia attuale è superiore al Giappone,e proseguendo sullo stesso ragionamento,l'Italia attuale avrebbe battuto Irlanda e Scozia?E ancora,l'Italia di O'Shea ha battuto il Sudafrica nel 2016,ma al mondiale è stata travolta.Lascio a lei le conclusioni.

Mattia Brignoli  1 mese fa

Mi perdoni ma questa tipologia di ranking non vale nulla, le ripeto, che entri nel Championship e vediamo cosa succede al suo ranking a furia di legnate suo denti con NZ e compagnia bella. Con i se e i ma non si fa nulla ma in Italia si ha una strana e latente esterofilia... nessuno dice che il Giappone non sia in crescita, anche se il super rugby dice altro... Ma quando lei afferama e cito: "altro che da noi". Punto uno il Giappone le ha prese dall'Italia 2 volte su 3 e tra l'altro in casa loro punto due quest'italia giocando una partita in meno ha fatto il record di punti di sempre segnando il maggior numero di punti di sempre 98 in tre partite. O'Shea è il 3 allenatore di sempre della nazionale italiana come percentuale vittoria esattamente il 23,8% (e non è un mio punto di vista anch'essi son dati statistici ed in quanto tali inopinabili) e punto tre, si! A San Siro, (non in uno stadio obsoleto come l'olimpico) con la Scozia e con quest'opaca Irlanda avremmo potuto passare il turno! Queste son le mie conclusioni.

Michele Morra  1 mese fa

Bene,quindi lei è convinto che il ranking mondiale non ha valore e che le attuali gerarchìe siano frutto del caso?La Nuova Zelanda è in testa al ranking per caso?Io non ho alcuna esterofilìa,nè latente nè evidente,prendo atto che altrove(in Giappone,in questo caso)si conseguono risultati che da noi non si riesce ad ottenere.Capisco che in Italia questo mio atteggiamento possa apparire odioso perchè NON è quello del solito provinciale,ma tant'è!Aggiungo che(temo)nel rugby non valga la proprietà transitiva per cui SE ho battuto A e A ha battuto B allora vuol dire che io batterò di sicuro B.Non funziona così,sul campo possono accadere molte cose,in genere accade che il più bravo e più forte vince,il più debole perde.Per il resto,ognuno è libero di sognare vittorie della propria nazionale (e lungi da me il volerlo impedire ad alcuno)ma la realtà dice che noi siamo andati a casa,che il Giappone ha sconfitto Irlanda(che pure quando è opaca ce le suona di santa ragione)e Scozia ed è andata avanti nel mondiale.Il resto è fantasia.

Mattia Brignoli  1 mese fa

Guardi ha ragione lei d'altronde il motto calcistico e populistico "tutti a casa" "rincominciamo da zero" che cosa vogliano dire poi chi sa, tira un sacco ultimamente. La scienza, a questa stregua la matematica ci dice che questa è stata la miglior Italia di sempre con il miglior risultato di sempre. Aggiungo che (temo) avendo alle spalle anni di rugby professionistico alle spalle sappia a grandi linee cosa sia e come funzioni una partita per il resto ognuno è libero di credere ciò che vuole giustamente. Per rispondere alla sua domanda: il ranking non è frutto del caso ma frutto di un'organizzazione molto discutibile e competizioni completamente sfalsate, non so come dirglielo, ma il Giappone ha ottenuto grandi punteggi in questi anni perché non fa nessun torneo di prestigio ma test match il più delle volte alla sua portata. Poi è chiaro che il Movimento nipponico ha intrapreso un'ottima strada e sicuramente investe molte molte più risorse rispetto alle possibilità FIR. Comunque se vuole una risposta secca: si il ranking così com'è organizzato è una barzelletta. Poi la nazionale italiana ha dei problemi? Ed il movimento rugby Italia è criticabile? Probabilmente si ma bisogna avere ben in mente di così si stia parlando. I Saracens spendono quanto la FIR spende per mantenere un intero movimento.... Quindi si fa quel che si può e a ben vedere in campo quest'Italia ha fatto davvero davvero bene!! Ripeto avrei voluto proprio vederli nel nostro girone quante delle prime 12 nel suo tanto amato ranking si fossero qualificate....

notizie correlate

L'Italdonne chiude con un pareggio contro un Giappone ostile

L'Italdonne chiude con un pareggio contro un Giappone ostile

Finisce 17-17 il test match giocato allo Stadio Fattori. Buon primo tempo, ma nella ripresa le nipponiche fanno paura
Italia-Giappone, Ilaria Arrighetti alla sua prima da capitano

Italia-Giappone, Ilaria Arrighetti alla sua prima da capitano

Le parole del capitano delle Azzurre: "La nostra vera forza è il gruppo, è un onore avere la fiducia delle mie compagne"
Mondiali e Tifone Hagibis, la Scozia multata di 70 mila sterline

Mondiali e Tifone Hagibis, la Scozia multata di 70 mila sterline

Le dichiarazioni della SRU sono state punite da World Rugby. La Federugby ha annunciato che non farà ricorso
Test Match, Inghilterra e Giappone si affronteranno a giugno

Test Match, Inghilterra e Giappone si affronteranno a giugno

Sarà il terzo confronto tra le due squadre, gli ultimi precedenti nel 2018 e ai Mondiali 1987
Il Sudafrica è Campione del Mondo 2019!  L'Inghilterra crolla 12-32!

Il Sudafrica è Campione del Mondo 2019! L'Inghilterra crolla 12-32!

Gli Springboks sollevano, per la terza volta nella storia, la Webb Ellis Cup. Siya Kolisi primo capitano "coloured" a vincere un Mondiale
Tutte le Nominations dei World Rugby Awards 2019

Tutte le Nominations dei World Rugby Awards 2019

Gli Stati Uniti portano tre candidature, bene il Giappone con due nominations
Jacques Brunel "Credo fosse in avanti", Jamie Joseph "Sono orgoglioso della squadra"

Jacques Brunel "Credo fosse in avanti", Jamie Joseph "Sono orgoglioso della squadra"

Le dichiarazioni dei coach al termine di Galles-Francia e Giappone-Sudafrica

Rugby Win

  • Rugbywin Championship 2019/2020  

    RUGBYWIN

    Cos'è RugbyWin?

    RygbyWin è il gioco che mette alla prova la tua conoscenza del rugby nazionale e internazionale!

    Chi vince e chi perde? Ogni settimana testeremo la vostra abilità proponendovi 10 partite a cui darete il vostro pronostico. La classifica settimanale determinerà i migliori Rugbymeeters della giornata mentre la classifica generale di fine stagione decreterà il vincitore dell’anno.

    Cosa aspetti? Gioca con noi, il migliore riceverà a casa il regalo della settimana! 

ultime notizie di Internazionale

notizie più cliccate di Internazionale