1 anno fa 20/03/2017 17:39

Massimo Cuttitta: “Eravamo pronti a uccidere o a essere uccisi per la maglia azzurra”

Parla Massimo Cuttitta, allenatore della Romania vincitrice del 6 Nazioni B

La davvero poco commendevole procedura in base alla quale fu “lasciato libero” dalla Federazione scozzese dopo dieci anni di lavoro sulle mischie di Nazionale, Glasgow e Edinburgo? “Acqua passata”. Così Massimo Cuttitta nell’intervista uscita oggi su The Sunday Times a firma Mark Palmer. Mouse affronta, nella chiacchierata con il giornalista britannico alcuni punti dell’ultima parte della sua carriera da allenatore. Risponde da Bucarest dove con Rob Moffatt e Lynn Howells si sta prendendo cura della Nazionale delle querce con obiettivo la prossima World Cup. Parla anche dell’Italia, alla quale rivela di essersi offerto (a titolo gratuito, attraverso il suo ex compagno di squadra Paolo Vaccari, oggi consigliere federale) per collaborare nella preparazione degli avanti e della mischia chiusa durante il Sei Nazioni.

“Aspettavo una risposta” le sue parole. “Che non è arrivata”. Quanto a quella che fu la “sua” Nazionale, Cutitta confessa: “La mia paura e la mia rabbia nascono dalla  possibilità che tutto il duro lavoro portato a termine per entrare nel Torneo rischi di essere sprecato. Noi abbiamo dato ogni centimetro del nostro corpo per portare avanti l’Italia. Eravamo pronti a uccidere o a essere uccisi per quella maglia (azzurra, ndr). Non riesco a scorgere la stessa attitudine oggi. Alla prima difficoltà crolliamo”. E ancora, sulla ormai mitica trovata della Fox provata con l’Inghilterra: “Non ho visto la partita di Twickenham. Personalmente, se mi diceste di non contestare un pallone in ruck, penso che non ne sarei capace. Sarebbe come andare contro natura. In tutto ciò non vedo una direzione chiara e particolare, ma Conor O’Shea ha bisogno di tempo per capire con chi sta operando. È arrivato da poco, lasciamolo lavorare e vediamo di cosa sarà capace”. La Romania, nel cui staff tecnico è entrato recentemente a far parte Massimo Cutitta, vincendo oggi 8-7 a Bucarest con la Georgia, si è aggiudicata l’edizione 2017 del Rugby European Championship, sorta di Sei Nazioni B, cui prendono parte: Germania, Romania, Georgia, Belgio, Russia e Spagna. Georgia e Romania hanno chiuso la competizione a pari punti (19), ma la vittoria, dopo essere stata erroneamente assegnata alla Georgia, è stata attribuita alla Romania in quanto vincitrice dello scontro diretto. Alterzo posto la Spagna (13), seguita da Russia (9), Germania (8) e Belgio (2).

 

notizie correlate

Petrarca Rugby campione: la dedica è a Giorgio Sbrocco

Petrarca Rugby campione: la dedica è a Giorgio Sbrocco

Marcato “Siamo un gruppo di fratelli, questa è la nostra forza”
Michele Lamaro miglior giovane emergente dell’Eccellenza

Michele Lamaro miglior giovane emergente dell’Eccellenza

Il giovane terza linea del Petrarca si aggiudica il primo Rugbymeet Award
In centinaia per l’ultimo saluto a Giorgio Sbrocco

In centinaia per l’ultimo saluto a Giorgio Sbrocco

Aperta una sottoscrizione per opere benefiche destinate al Wheelchair Rugby e Alessandro Battistin
La Federazione Italiana Rugby rende omaggio a Giorgio Sbrocco

La Federazione Italiana Rugby rende omaggio a Giorgio Sbrocco

Sabato e Domenica sui campi di tutta Italia verrà osservato un minuto di silenzio in memoria di Giorgio Sbrocco
Ci ha lasciato Giorgio Sbrocco, una delle più grandi firme del Rugby italiano

Ci ha lasciato Giorgio Sbrocco, una delle più grandi firme del Rugby italiano

Rugby italiano in lutto per la scomparsa di Giorgio Sbrocco

Rugby Win

  • Rugbywin Championship 2018/2019  

    RUGBYWIN

    Cos'è RugbyWin?

    RygbyWin è il gioco che mette alla prova la tua conoscenza del rugby nazionale e internazionale!

    Chi vince e chi perde? Ogni settimana testeremo la vostra abilità proponendovi 10 partite a cui darete il vostro pronostico. La classifica settimanale determinerà i migliori Rugbymeeters della giornata mentre la classifica generale di fine stagione decreterà il vincitore dell’anno.

    Cosa aspetti? Gioca con noi, il migliore riceverà a casa il regalo della settimana! 

ultime notizie di Internazionale

notizie più cliccate di Internazionale