1 mese fa|2 mesi fa 06/02/2019 17:50

A raduno più di cento tra i migliori giovani U18 nazionali

Tre giorni di ritiro congiunto a Calvisano per i migliori U18 d’Italia

Più di cento tra i giovani di maggior interesse nazionale si raduneranno a Calvisano da venerdì 8 a domenica 10 febbraio. Gli atleti Under 18 (biennio 2001/2002) saranno impegnati nella prima tappa del processo di formazione d’elite della FIR al “San Michele” di Calvisano, casa dell’Accademia Nazionale “Ivan Francescato”. Parteciperanno ai tre giorni di test i migliori prospetti provenienti dai quattro Centri di Formazione Permanente U18 di Roma, Prato, Treviso e Milano.

“L’obiettivo di questo appuntamento – spiega l’irlandese Stephen Aboud, Responsabile della Formazione d’Elite di Giocatori e tecnici – è quello di favorire l’interazione ed il confronto sui vari livelli che caratterizzano l’operato dei Centri di Formazione Permanente, vale a dire l’aspetto tecnico e l’aspetto culturale e di formazione dell’individuo. Anche per gli staff tecnici, che avranno modo di confrontarsi internamente, sul campo e fuori, questa attività segna una tappa centrale nel percorso di sviluppo. La scelta di dividere gli atleti per anno di nascita nei tre giorni di raduno, anziché per CDFP di provenienza, permetterà a tutti di confrontarsi e competere in modo equo, fornendoci riscontri e dati su cui lavorare ancor più interessanti attraverso dei match non ufficiali di verifica in calendario domenica a conclusione del raduno. Inoltre - ha concluso Aboud da Federugby - i tecnici delle Nazionali U17 e U18 saranno presenti per osservare da vicino tutti gli atleti coinvolti”.

 

 

 

 

 

La cover della tua squadra di rugby solo nello shop di Rugbymeet

Graziano Meneghini  1 mese fa|2 mesi fa

In effetti chiudere 5 Accademie è servito proprio a selezionare i migliori di 2 anni fa, quando a questa età, già solo per lo sviluppo fisico che hanno normalmente i ragazzi, magari si è stati scartati (ripeto, due anni prima) per qualche muscolo in meno, anche con superiori skill rugbystiche. E infatti poi si vede...

notizie correlate

Iscrizioni aperte alla Verona Rugby Academy

Iscrizioni aperte alla Verona Rugby Academy

Il programma e i costi dell’Academy di Verona
Filippo Frati sul Campionato U18 e sull’Accademia U20 di Calvisano

Filippo Frati sul Campionato U18 e sull’Accademia U20 di Calvisano

“Non è corretto nei confronti della altre squadre di Top 12”
Italia U20: l’intervista a Matteo Moscardi

Italia U20: l’intervista a Matteo Moscardi

L’Accademia, la Nazionale U20 e quel sogno chiamato Benetton
Andrea Lovotti e il Sei Nazioni dal punto di vista del pilone

Andrea Lovotti e il Sei Nazioni dal punto di vista del pilone

Come vedono i piloni questa moda di spostare le terze linee in seconda?
Rugby Academy Femminile di Stanghella: ecco Stephen Mark Harries

Rugby Academy Femminile di Stanghella: ecco Stephen Mark Harries

Il gallese è il primo consulente esterno della prima Women's Rugby Academy italiana
La prima Accademia di rugby Femminile d’Italia nasce a Stanghella

La prima Accademia di rugby Femminile d’Italia nasce a Stanghella

Rugby Women’s Academy: il programma inedito del progetto
Nick Scott su Accademie, Zebre e 6 Nazioni

Nick Scott su Accademie, Zebre e 6 Nazioni

L’Italia del rugby è competitiva con le altre nazionali europee solo fino a livello Under 20

Rugby Win

ultime notizie di Giovanile

notizie più cliccate di Giovanile